Associazioni sul piede di guerra: |"Crocetta e Borsellino svegliatevi" - Live Sicilia

Associazioni sul piede di guerra: |”Crocetta e Borsellino svegliatevi”

E' emergenza nel reparto di odontoiatria speciale del Ferrarotto dedicato ai diversamente abili. Le associazioni chiedono un centro polifunzionale a costo zero. Nessuna risposta dalla Regione.

 

diversamente abili
di
1 Commenti Condividi

CATANIA- L’ospedale Luigi Currò, dopo essere stato dismesso è inutilizzato e il tanto promesso centro polifunzionale per i diversamente abili non è stato mai realizzato, per questo le associazioni sono sul piede di guerra e chiedono un intervento immediato della Regione.

Hanno deciso di fare quadrato e scendere in campo con la prima di una serie di iniziative che ha lo scopo di portare i diversamente abili al centro della sanità, ma soprattutto al centro dell’attenzione del Governo regionale.

Rosario Crocetta e Lucia Borsellino fino a questo momento -secondo Giuseppe Bellomo, presidente di Autismo Oltre, Venera Caltabiano, presidente di Un futuro per l’autismo, Sebastiano Pavone, presidente di Autismo domani e Antonella Di Blasi, presidente di Anffas Onlus- non hanno tenuto in considerazione le istanze provenienti da centinaia di persone che ogni giorno convivono con la disabilità.

A questo si aggiunge che il reparto di odontoiatria speciale del Ferrarotto, centro di eccellenza guidato dal luminare Giuseppe Spampinato, entro pochi mesi sarà privo di personale, a causa del mancato rinnovo, frutto anche del fatto che l’azienda Policlinico è senza manager da un anno e mezzo.

Il primo a prendere la parola è Giuseppe Bellomo: “Noi abbiamo fatto un sollecito al Presidente della Regione e all’assessore Borsellino per far sì che si realizzi quello che noi chiediamo da due anni. Il dismesso ospedale San Luigi, nel quale doveva nascere il dipartimento per le disabilità è vuoto, è possibile a costo zero creare un reparto polifunzionale per i diversamente abili

Non desideriamo più perdere tempo, le parole e le promesse sono troppe, noi vogliamo che non venga ridimensionata l’odontoiatria speciale, noi come associazioni non siamo all’opposizione, ma a schiena dritta dobbiamo rivendicare i diritti già ribaditi nella Costituzione”.

Ma non basta, Bellomo sottolinea che il centro per l’autismo di Canalicchio “non è stato mai aperto”: “La situazione -insiste Bellomo- deve essere sbloccata definitivamente”.

Il presidente di Autismo Oltre ha sollecitato le istituzioni perché non venga ignorata la fase di grave difficoltà che potrebbe presto attraversare il centro specializzato di Odontoiatria del Ferrarotto.

Istanza condivisa anche da Antonella Di Blasi e da tutto il tavolo dei relatori.

Sollecitato dalla sala ha preso la parola Giuseppe Spampinato, accolto da un caloroso applauso. Il noto odontoiatra ha puntato l’attenzione sul reparto del Ferrarotto che dirige.

“L’esperienza del dipartimento -esordisce Spampinato- nasce da un’idea di dieci anni fa, quando abbiamo capito che è necessario un approccio multidisciplinare, con urologi, ortopedici. Si può fare un’equipe multidisciplinare e mettere in campo gli specialisti che già abbiamo. Se è vero che ci sono sale operatorie vuote al San Luigi, noi abbiamo bisogno di spazi e dell’impegno delle istituzioni”,

I dati parlano chiaro: “Non esiste nessuno al mondo -spiega Giuseppe Spampinato- che abbia la nostra casistica e il nostro curriculum operatorio, ma quando andiamo all’assessorato alla sanità le porte restano chiuse. Premi non ne voglio più, a ottobre scadranno i contratti dei nostri collaboratori, da 7 diventeremo 3, la nostra lista d’attesa è a marzo 2015. Io che risposte devo dare ai pazienti diversamente abili?

Da tre anni scrivo all’assessorato ma nessuno risponde.

Noi siamo sopravvissuti grazie ai progetti regionali, non abbiamo utilizzato i fondi per finanziare brochure, hanno fatto chirurgia di alto livello”.

La soluzione potrebbe essere a portata di mano. Spampinato ricorda che il Vittorio Emanuele “ha 733mila euro inutilizzati, la Borsellino dovrebbe svegliarsi e svegliare i suoi dirigenti per fare qualcosa di concreto”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Non possiamo permettere di disperdere risorse tanto importanti per il diritto alla salute dei nostri figli. Le Istituzioni facciamo qualunque azione necessaria per la salvaguardia del reparto e per la creazione del Dipartimento multi-funzionale per disabili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *