Barcellona una città | sempre in movimento - Live Sicilia

Barcellona una città | sempre in movimento

Livesicilia vi propone una breve guida a Barcellona, ad i suoi beni artistici ed alle attrazioni. Per vedere alcuni scatti della città spagnola clicca QUI.

UN VIAGGIO A...
di
1 Commenti Condividi

Parlando di Barcellona, e della Spagna in generale, probabilmente le prime cose che ci vengono in mente in maniera quasi istantanea sono il Flamenco, la corrida (che nella città catalana è stata bandita a partire dal 1° gennaio del 2012) e le spiagge assolate. Se state pensando di visitare Barcellona scoprirete una città ricca tanto di storia quanto di arte, sia antica che contemporanea, ma anche strade grandi, servizi efficienti ed una buona cucina.

Tra le tappe del vostro viaggio non possono mancare tutte le più importanti opere nate dal genio di Antoni Gaudì. Dalla “casa Batllò” con le sue forme sinuose ed i motivi ossei, a “casa Milà”, detta anche “La Pedrera” (casa di pietra), per poi scoprire l’ineguagliabile bellezza di “Parco Guell”, un luogo decisamente surreale. Imperdibile l’assoluto capolavoro dell’architetto catalano, la “Sagrada Famìlia”, una grande basilica tuttora in costruzione. Per chi ama i musei, grandissimo interesse rivestono quello della “Fondaciò Joan Mirò”, il “Museu Picasso” ed il Museo Nazionale dell’Arte Catalana.

Vi capiterà di percorrere molte volte “La Rambla”, una delle vie più ‘animate’ di Barcellona, e tra negozi di souvenir e ristoranti, prevalentemente a basso costo, vi potrà capitare di imbattervi facilmente in artisti di strada. Su questa stessa via potrete trovare il mercato de “La Bouqueria”, il più popolare della Spagna ed anche uno dei più antichi, qui potrete perdervi tra un insieme di colori e profumi. Assolutamente da visitare anche Placa de Espanya ed il vicino “Parc de Montjuic” con la sua fontana magica, in funzione per poco tempo e solo nelle ore notturne, oltre alla “Cattedrale della Santa Croce e Sant’Eulalia”, situata nel quartiere gotico della città.

Ma le attrattive di Barcellona sembrano non finire mai ed abbracciano grandi e piccini. Se amate le passeggiate potrete recarvi al “Parc de la Ciutadella” che si estende su 17,42 ettari e al cui interno è situato il parlamento di Catalogna e lo zoo di Barcellona, in cui vivono 7500 animali appartenenti a 400 specie. Fino al 2003 ha ospitato ‘Fiocco di Neve’, l’unico gorilla albino conosciuto. Sempre per grandi e piccini, di grandissimo impatto è l’acquario, il più importante del Mediterraneo con 35 serbatoi, 11.000 animali di 450 specie diverse, un tunnel sottomarino di 80 metri di lunghezza e sei milioni di litri d’acqua. E’ situato nella zona del porto, nelle cui vicinanze è anche possibile vedere la statua di Cristoforo Colombo che con la mano indica la posizione dell’America.

Se visitate la città tra maggio e settembre potreste fare capolino in alcune delle sei spiagge che si estendono per più di 4,2 km. Si trovano tutte in posizioni centrali: collegate con il centro storico e situate tutte a pochi minuti dalla città. Da est a ovest: Sant Sebastià, Barceloneta, Nova Icària, Bogatell, Mar Bella e Nova Mar Bella. In quest’ultima esiste anche un’area riservata ai nudisti.

I trasporti sono molto efficienti: la metropolitana, composta da nove linee con 150 stazioni e 115 km di estensione, consente di raggiungere in pochissimi minuti qualsiasi parte della città. Per le strade vedrete tante auto ma anche parecchie biciclette, un mezzo molto in voga. Se state pensando di visitare la città spagnola sappiate che anche la cucina vi potrà riservare piacevoli sorprese. Sebbene la ‘Paella’ sia un piatto della tradizione Valenciana ne potrete gustare una ottima anche in alcuni locali di Barcellona, magari accompagnata da un buon bicchiere di Sangria.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Per non dimenticare il meraviglioso Barrio Gotico, cioè il quartiere gotico, e lo spettacolare Palazzo della Musica Catalana, esempio bellissimo e ben tutelato di Art Nouveau.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.