Camera penale di Catania |Turi Liotta è il neo presidente - Live Sicilia

Camera penale di Catania |Turi Liotta è il neo presidente

“Una grande responsabilità ed un grande onore".

cambio al vertice
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Cambio al vertice della Camera penale catanese dedicata all’avvocato Serafino Famà. È Salvatore Liotta il nuovo presidente. Anche se al palazzo di giustizia di Piazza Verga è conosciuto, da tutti (anche da noi cronisti), come Turi Liotta. “Avere la responsabilità della guida della camera penale Serafino Famà di Catania è al tempo stesso una grande responsabilità ed un grande onore”, dichiara a LiveSiciliaCatania con emozione. “Il compito, che insieme agli amici del direttivo, abbiamo assunto è quello di far crescere la consapevolezza della funzione sociale, politica, culturale che è nella natura della nostra professione. Vorremmo dar voce alle esigenze della comunità dei penalisti catanesi – aggiunge il nuovo presidente –  per non dimenticare e non far dimenticare che il nostro lavoro, a qualsiasi livello venga svolto, rappresenta una indispensabile tutela dei diritti di libertà del cittadino. Far maturare questa consapevolezza nei giovani colleghi – chiosa Liotta – sarà per noi un obiettivo prioritario”.

Ad affiancare l’avvocato Liotta in questa nuova avventura alla presidenza della Camera Penale di Catania saranno Tommaso Tamburino, nel ruolo vicepresidente, Letizia Galati, come segretaria, Mattia Serpotta, tesoriere, e gli altri tre componenti del direttivo: Ornella Valenti, Salvo Cannata, Claudio Galletta.

Il presidente uscente Enrico Trantino ha affidato a Facebook il suo saluto: “Si conclude la mia esperienza alla presidenza della Camera Penale Serafino Famá. Con il mio Direttivo – che ringrazio per l’aiuto, i consigli e lo straordinario affetto che mi hanno sempre rivolto – ci siamo spesi tanto, battendoci per una più nobile idea di giustizia.  In un mondo assetato di sangue e vendetta, la tutela dei diritti è materia che non sempre procura consensi. Ma se tutti agissimo per ricevere elogi o soddisfare aspettative, tradiremmo la nostra missione, la Toga e la figura di Serafino.  Siamo Avvocati. Solo se ci ricordiamo – si legge ancora nel post –  quanta sofferenza e angoscia si annida nelle pieghe del nostro abito d’udienza, e se pretendiamo il rispetto di ciò che siamo, avremo recitato la nostra parte e contribuito a rendere il mondo migliore”. L’avvocato Trantino, lasciando il testimone, porge i suoi auguri ai nuovi vertici: “Al mio successore Turi Liotta e alla sua ottima squadra gli auguri di buon lavoro”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.