Capolavoro Maran | Sgambetto all'ex Montella - Live Sicilia

Capolavoro Maran | Sgambetto all’ex Montella

Maran non sbaglia: e senza Lodi, Almiron e Bergessio infila un'altra strepitosa vittoria. "L'assenza di Marchese? Voglio parlare di calcio". Sul fronte opposto, Montella non si scompone: "Non rimprovero nulla ai miei ragazzi. Abbiamo gestito noi la gara".

Il dopopartita
di
1 Commenti Condividi

CATANIA. E con quella centrata contro la formazione viola fanno tre. Tre successi consecutivi: “Nella prima parte della partita abbiamo sofferto un pò per merito della Fiorentina – racconta un galvanizzato Rolando Maran – . Poi, nella seconda parte, ho deciso di giocare la a viso aperto contro un avversario ben organizzato. Ribaltare un risultato come quello di oggi è segnale di grandi progressi e di un’ottima prestazione da parte di tutti. Rischiando qualcosina in più siamo riusciti a vincere. L’esclusione di Marchese? Gli ho chiesto di giocare in una posizione inusuale e lui non se l’e’ sentita. Ma oggi voglio parlare soprattutto di questa bellissima vittoria che è di tutto lo staff. Adesso siamo molto vicini alla salvezza ed il distacco dalla terzultima è’ tanto. La nostra straordinaria classifica ha dell’incredibile. Vogliamo tagliare il traguardo della salvezza al più presto e poi…ci divertiremo. La nostra forza sta nel fatto che chiunque vada in campo, anche se sporadicamente, da sempre il massimo facendosi trovare pronto. Addirittura meriteremo anche qualche punto in più perso qua e là. Adesso…pensiamo al Napoli”.

Anche Castro fa eco al suo allenatore: “Stiamo giocando bene, stiamo facendo grandi cose ma senza sacrificio questi risultati non si ottengono. L’Europa è difficile ma ci crediamo”.

L’ex Montella torna, invece, sconsolato a Firenze: “Spero che la sfortuna prima o poi finisca. la nostra reazione, dopo aver preso il gol del pari, e’ stata buona ed ha prodotto quattro palle gol che non siamo riusciti a sfruttare. Abbiamo gestito noi la partita. Il Catania sta dimostrando maturità nella gestione delle partite e rispetto all’anno scorso e’ una squadra più’ consapevole dei suoi mezzi e gioca sempre allo stesso modo,in casa e fuori. Non mi è’ piaciuto l’atteggiamento di Aquilani che si è fatto espellere. Credo più’ all’arbitro. Ora cancelliamo questa sconfitta e pensiamo a ripartire”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Montella oltre ad essere un bravo allenatore ha quel fair play che ti “cattura” al contrario di qualcuno della Juventus che di natura è arrogante. Quando finiranno i ns.
    sportivi di tifare per le solite “grandi” invece di pensare alle ns. squadre (Catania e
    Palermo) ? A noi del sud nessuno ci difende, perchè io catanista tifo anche per il Palermo
    e amo la Sicilia mentre Zamparini invece di essere solidale con il presidente Pulvirenti
    lo denigra: vedi caso Agnelli. Non mi stancherò mai di ribadire che noi di Catania e di
    Palermo dobbiamo essere uniti ,tranne quando c’è il derby : sportivamente vinca chi se
    lo merita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.