Caro bollette, la Sicilia scende in piazza: "Siamo nei guai" VIDEO - Live Sicilia

Caro bollette, la Sicilia scende in piazza: “Siamo nei guai” VIDEO

Impiegati, pensionati, commercianti e imprenditori hanno protestato per le vie di Palermo
L'EMERGENZA
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Al grido di “basta pagare bollette troppo care” si è svolta la grande manifestazione contro il caro energia che ha coinvolto tutti i comparti produttivi dell’Isola, come Ance Sicilia, Ascom Sicilia, Casartigiani Sicilia, Cia Sicilia, Cidec Sicilia, Claai Sicilia, Cna Sicilia, Confagricoltura Sicilia, Confartigianato Sicilia, Confcommercio Sicilia, Confcooperative Sicilia, Confesercenti Sicilia, Confindustria Sicilia, Copagri Sicilia, Legacoop Sicilia, Movimento Terra è Vita, Cgil Sicilia, Uil Sicilia, Associazione Un.I.Coop. e Adoc Sicilia, così come semplici cittadini stufi di dover pagare bollette salatissime, ma anche i comuni della Sicilia, con i sindaci in testa al corteo.

Le associazioni hanno scritto delle proposte che consegneranno al presidente della regione Renato Schifani e al prefetto di Palermo Emanuele De Francesco.

Tra le proposte, sedici in tutto, la richiesta di un tetto al prezzo dell’energia, la moratoria di 12 mesi, prorogabile di ulteriore 12, per le rate delle bollette in scadenza entro il 31/12/2023, ancora incremento del credito d’imposta per il caro energia elettrica dal 30% al 50% e l’introduzione di un meccanismo finalizzato allo slittamento del termine per l’utilizzo dello stesso credito d’imposta legato all’energia, ma anche al gas(ex art.1 DL 144 del 23/9/2022 co.1-4); così come finanziamenti a tasso agevolato alle imprese per fare fronte alle esigenze di liquidità determinate dall’aumento del prezzo dell’energia elettrica; promozione di un credito d’imposta del 50% per impianti fotovoltaici per autoconsumo delle Pmi utilizzando le superfici dei capannoni e prevedendo semplificazioni nelle relative autorizzazioni e nelle fasi di connessione alla rete; prelievo di solidarietà sugli extra-profitti – per tutta la durata dell’emergenza – delle imprese di vendita di energia ai fini dell’abbattimento delle bollette delle Pmi e rafforzamento dell’attività di verifica di eventuali speculazioni su forniture di energia erogata; riforma del mercato elettrico e del gas, aumento del valore dei bonus energetici e allargamento della platea dei beneficiari attraverso l’innalzamento del tetto Isee.

“È indubbio che riguarda imprese, commercianti, lavoratori e pensionati che sono la fascia più debole della nostra società – a dichiararlo è Pippo Glorioso, segretario CNA Palermo – . Abbiamo portato avanti una manifestazione democratica per far sì che il governo regionale e nazionale pongano l’attenzione sulla risoluzione del problema“.

“Ci stiamo ritrovando in una situazione surreale come durante il covid. È surreale consentire che venga fatto questo abuso perché i costi con il gas della Russia non hanno nulla a che vedere. È saltato il banco Paese – dichiara Patrizia Di Dio presidente di Confcommercio Palermo – perché non c’è sostenibilità economica che tenga“.

“Manifestiamo vicinanza ai cittadini e alle imprese e, chiaramente, rappresentiamo le esigenze dei cittadini. I costi non sono più sostenibili per i cittadini, per le imprese e per i pensionati così come non lo sono più per le amministrazioni“. A dichiararlo è Maria Terranova sindaco di Termini Imerese che ha ricevuto delle bollette con un rincaro di circa 80 mila euro rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “Per quanto riguarda l’impianto di pubblica illuminazione abbiamo dovuto procedere a dei correttivi, con un terzo in funzione. Diversamente, se i costi dovessero rimanere questi, ci ritroveremo a dover spegnere tutto. Quindi – conclude il primo cittadino di Termini Imerese – chiediamo un intervento immediato“.

A manifestare anche il signor Lo Gerfo che presenta le bollette della luce: “Questo è il regalo del Governo. C’è anche il caro vita e le speculazioni. Siamo tutti nei guai. Mi dispiace per i siciliani che non sono qui. Pagherò tutto a rate“.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Questo è il risultato della gestione Draghi e company di concerto con la grande Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *