Catania C5, è tempo di derby: | Al PalaNitta arriva la Meta C5 - Live Sicilia

Catania C5, è tempo di derby: | Al PalaNitta arriva la Meta C5

Domani alle 18 andrà in scena l’attesa stracittadina etnea.

calcio a 5 - a2
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Cresce l’attesa per il derby etneo tra Catania C5 ed il Meta C5 che si svolgera sabato alle 18 al PalaNitta di Librino. Le due formazioni si sfideranno per la terza giornata del campionato di serie A2 co un orario un po’ insolito per consentire lo svolgimento di un’altra partita prima di dare il via alle ostilità nel derby.

Partita importante, ma nello stesso tempo complicata per la squadra di Robson che, però, punta sulla voglia di riscatto dei suoi ragazzi. La parola chiave della preparazione di questo match in casa Catania è stata proprio riscatto, insieme alla voglia di migliorarsi e di non commettere più gli errori delle prime partite. Il gruppo Catania sta crescendo, un gruppo completamente nuovo che, allenamento dopo allenamento, sta sincronizzando sempre di più i meccanismi. I rossazzurri ci credono e vogliono regalare ai loro tifosi la prima gioia in questo avvio di stagione, cancellando quello 0 in classifica che non è certamente proporzionale a quanto avrebbero meritato i ragazzi di Robson contro Barletta e Augusta.

“Penso che non ci sia partita migliore del derby, per rientrare nel campionato – ha dichiarato il portiere e capitano Marcio Dalcin –. Non abbiamo ancora punti, ma il derby si gioca in casa e in casa abbiamo l’obbligo di vincere o almeno di provarci in tutti i modi. Cercheremo di fare il massimo e sono convinto che riusciremo a prendere questi 3 punti. La squadra sta bene e, soprattutto, è arrabbiata per aver perso le prime due partite: abbiamo voglia di cambiare questo andamento. L’atteggiamento è quello giusto, ci serve solo avere un po’ più di fiducia in noi stessi e mantenere sempre alta la concentrazione”.

Fiducioso e convinto di fare bene anche l’allenatore del Catania, Roberto Robson: “La squadra arriva allenata, ma con l’attenzione ai particolari ancora più curata, perché siamo in una situazione di classifica delicata – ha detto il tecnico –. Ho chiesto ai ragazzi maggiore attenzione e maggiore concentrazione: non dobbiamo commettere errori. Non voglio dire che i ragazzi non si sono impegnati, ma per fare bene e vincere bisogna dare sempre qualcosa in più. Contro la Meta sarà una partita difficile, perché affrontiamo una squadra preparata. Sarà combattuta dal primo all’ultimo minuto”.

Ed in effetti la Meta C5, formazione di San Giovanni la Punta, vuole continuare la sua striscia positiva che dura ormai da due anni e il pareggio contro il Real Matera ha consegnato tanto carattere, ma nello stesso tempo rimpianti per una vittoria mancata. Il gruppo di Samperi si è allenato con dovizia di particolari sia dal punto di vista tattico, con lavori specifici portati avanti in settimana dall’allenatore della Meta, sia dal punto di vista fisico, dove il duo Zuppardo-Castello ha testato velocità ed esplosività.

Tutti abili e arruolabili in casa Meta C5 con Iuri Scheleski bramoso di tornare alla vittoria e al gol: “Siamo pronti per questa ennesima sfida – afferma Scheleski –, il gruppo è forte e stiamo crescendo sotto ogni punto di vista. Al PalaNitta non sarà facile e speriamo di continuare a fare bene ma soprattutto di vincere. Sto bene – chiosa Scheleski –, il gol mi manca ma non è un’ossessione. Quello che conta è la squadra, portare punti pesanti e continuare il nostro cammino. Andiamo piano, gara dopo gara, ma sono convinto che la Meta C5 stupirà tutti”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *