Catania, i Vigili del fuoco: "Omicron ci mette in ginocchio" - Live Sicilia

Catania, i Vigili del fuoco: “Omicron ci mette in ginocchio”

La denuncia del sindacato Usb Sicilia: "Organici già sottodimensionati, interi reparti in affanno per le quarantene"
CORONAVIRUS
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Caserme dei Vigili del fuoco in affanno, soprattutto nel catanese, a causa del Covid che costringe alla malattia o all’isolamento interi reparti: è la denuncia di Carmello Barbagallo, coordinatore del sindacato Usb Vigili del Fuoco Sicilia, che sottolinea come la situazione legata al Coronavirus si sommi a organici già sottodimensionati.

L’appello

“Se qualche giorno fa avevamo denunciato il fatto che la Sicilia fosse sottodimensionata nell’organico – dice Barbagallo – oggi la variante Omicron sta mettendo in ginocchio intere caserme, soprattutto nel territorio catanese. Ci sono molti positivi tra i Vigili del fuoco in quarantena in seguito ai molti contatti. Pertanto, avendo un organico già sottodimensionato, questo è un serio problema per il nostro dispositivo di soccorso”.

“Come Usb Vigili del fuoco Sicilia – conclude Barbagallo – torniamo a sollecitare i sindaci e il dipartimento per fare sì che le sedi di servizio non abbiano solo l’organico per garantire il soccorso ordinario: i numeri minimi non si possono accettare nel 2022. Vogliamo che chi si prende carico di questa situazione la porti a compimento. Denunceremo quotidianamente il sottodimensionamento dell’organico nel territorio siciliano”


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *