Civico, un caso e la riapertura|"Usiamo sempre la mascherina" - Live Sicilia

Civico, un caso e la riapertura|”Usiamo sempre la mascherina”

Il reparto è tornato in funzione dopo la sanificazione. L'appello del primario.
UROLOGIA
di
0 Commenti Condividi

PALERMOIl reparto di Urologia dell’ospedale Civico di Palermo, da oggi, è tornato perfettamente in funzione, dopo un caso positivo scoperto a metà settimana. Un paziente, a cui era stato prelevato il tampone ed era risultato negativo al Coronavirus, ha avuto febbre durante il ricovero: un nuovo tampone ha verificato la sua positività, provocando l’immediato trasferimento in un reparto Covid. Subito sono stati effettuati i tamponi a tappeto per tutti: per il personale sanitario e per i degenti. Risultato: c’è il caso di un operatore che però non sarebbe stato a strettissimo contatto con il paziente positivo, mentre gli altri sono rimasti indenni dal contagio. Si è proceduto alla sanificazione, venerdì scorso, prima del ritorno alla normalità.

“La mascherina è essenziale”

Dunque, appare importantissimo, sulla scorta dei fatti e non solo, il messaggio lanciato da Gianfranco Savoca, direttore dell’Urologia del Civico: “Noi stiamo sempre con la mascherina, tutto il personale sta sempre con la mascherina, come i degenti. Qui un possibile focolaio non si è creato. Cosa vuol dire? Che la mascherina ci salva, che è essenziale, che è l’unico strumento che, per ora, ci permette di avere una vita abbastanza normale e di evitare un aggravamento dei casi, con la prospettiva, che sarebbe terribile dal punto di vista economico, di un nuovo lockdown”. Parole da ascoltare. “Se due persone indossano la mascherina – prosegue il primario – è meglio per tutti e due, se, per caso, entrano in contatto. Dobbiamo usare la mascherina, anche all’aperto, non mi stancherò mai di ripeterlo”.

L’ordinanza di Musumeci

A breve, entrerà in vigore l’ordinanza già annunciata del presidente della Regione, Nello Musumeci, per contenere la risalita dei contagi. Tra le misure principali: l’uso obbligatorio delle mascherine quando si è tra estranei, registrazione e tamponi rapidi per chi proviene dall’estero, controlli periodici sul personale sanitario e sui soggetti cosiddetti fragili, oltre ai divieti di assembramento. “Le misure che adottiamo con questa ordinanza  – ha detto il governatore – mettono al centro i controlli e la prevenzione nei confronti delle persone fragili o più esposte al contagio. I nostri costanti  e ripetuti inviti alla prudenza purtroppo non sono stati da tutti adeguatamente raccolti ed entriamo in una fase difficile dell’epidemia, con l’arrivo della stagione influenzale”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.