Corso Tukory appena asfaltato | e di nuovo 'sfregiato' dai cantieri - Live Sicilia

Corso Tukory appena asfaltato | e di nuovo ‘sfregiato’ dai cantieri

La denuncia del consigliere M5s Gelarda.

Palermo
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – “Corso Tukory appena riasfaltato e oggi di nuovo ‘sfossato'”. Lo afferma il consigliere comunale del M5s a Palermo, Igor Gelarda. “Incredibile ma vero – scrie Gelarda su Facebook -, a poche settimane dall’avere riasfaltato corso Tukory, che sembrava un campo bombardato, ora stanno ponendo la fibra ottica. Oggi sono cominciati i nuovi lavori”.

 

Il consigliere M5s rivela: “Con un ordinanza del 19 marzo sono stati autorizzati i lavori di Open fiber che sta seguendo Sirti. Mi sembra incredibile che dopo avere tanto lottato in consiglio comunale per risistemare questa strada, che sembrava essere stata appena bombardata, oggi si stiano facendo di nuovo i lavori. Bastava invertire i due lavori, prima Open Fiber e poi la risistemazione del manto stradale, con un risparmio economico anche notevoli per i cittadini e una limitazione di disagi”. Secondo Gelarda “questa è la riprova che a Palermo non c’è programmazione di nulla. In consiglio comunale chiederemo conto e ragione di quello che accaduto – conclude – e se ci sono dei responsabili ne chiederemo le dimissioni”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Siamo nelle mani di nessuno…

    Che la Corte dei conti si svegliiiiii prima che ci sia una sommossa contro l’ennesimo sfregio, l’ennesima sovercheria ad opera delle istituzioni

    Lascia stare altrimenti chi paga la panella è il povero funzionario che ha autorizzato i lavori.

    Questa città come è gestita? Ormai i Palermitani sono abituati,rassegnati da generazioni x loro un sindaco vale l’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *