Nuove nomine anche in Riscossione | Crocetta crea un cda di fedelissimi - Live Sicilia

Nuove nomine anche in Riscossione | Crocetta crea un cda di fedelissimi

Il governatore anticipa l’assemblea dei soci e fa spuntare tre nuove poltrone

La pioggia di incarichi
di
21 Commenti Condividi

PALERMO – Altri incarichi, altre nomine, altre poltrone. Crocetta è infaticabile e non si ferma di fronte a nulla. Oggi ha persino deciso di anticipare l’assemblea dei soci di Riscossione Sicilia, prevista inizialmente per il 26 settembre. Un iter che potrebbe essere “a rischio”, visto che l’Assemblea stessa andrebbe convocata almeno 8 giorni prima della data prevista. Ma il governatore è andato dritto. E oggi ha prima deciso, insieme ai soci (Agenzia delle Entrate ha quote residuali della società) di modificare lo Statuto dell’azienda reintroducendo appunto il consiglio di amministrazione, quindi ha scelto il nuovi consiglieri.

Confermato nel ruolo di presidente, il dirigente che era già stato nominato amministratore unico, cioè Sergio Gelardi. A completare il cda, due dirigenti della Regione molto graditi al presidente. Giuseppe Amato è infatti il capo di gabinetto del governatore e pochi giorni fa è stato individuato anche per comporre un altro cda, quello del Fondo pensioni. Oggi per lui anche la poltrona in Riscossione Sicilia. A completare il cda, va Antonina Buonisi, che è la “Segretaria di giunta”, ossia il dirigente preposto alle incombenze informali nel corso delle riunioni del governo.

Due dirigenti vicini e graditi al presidente. Che ha deciso di far presto anche perché tra pochi giorni dovrà per forza, dopo aver temporeggiato il più possibile, pubblicare il decreto di indizione dei comizi elettorali. Da quel momento, non sarà possibile più nominare consiglieri di amministrazioni o amministratori di società, ma il governatore dovrà limitarsi a indicare commissari.

A questo è probabilmente legata la corsa per le nuove poltrone in Riscossione Sicilia. Nomine, però, che per diventare operative dovranno passare un altro vaglio, quello della Commissione affari legislativi dell’Ars. Un esame, questo, normalmente previsto per gli “esterni”. Ma che sarà necessario anche in questo caso, nonostante i “nominandi” siano dirigenti di ruolo. La legge approvata dall’Ars, infatti, che dispone la futura liquidazione della società, il “divieto” di far rientrare ex amministratori e la ricostituzione del cda, prevede anche il passaggio obbligatorio dalla prima commissione di Palazzo dei Normanni.

E a questo proposito, oggi, dal presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone è arrivato un chiaro avvertimento al presidente della Regione: il governo non potrà limitarsi a chiedere di esitare il parere, ma dovrà “puntualmente esplicitare – ha detto Ardizzone – le ragioni di necessità, urgenza e indifferibilità sottese a ciascuna richiesta di parere, così da poter consentire la legittima convocazione delle competenti Commissioni per il prescritto parere, nel rispetto delle norme e della giurisprudenza costituzionale”. Intanto, le designazioni ci sono. E le nuove poltrone anche. Sono gli ultimi giorni della rivoluzione.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

21 Commenti Condividi

Commenti

    Mappi ci mette persone che di esattoria e riscossione coattiva ne capiscono un sacco ,speriamo bene che i lavoratori di riscossione non siano caduti dalla padella alla brace

    Se il candidato professor Micari annunziasse di non volere l’appoggio del gelese guadagnerebbe più voti di quanti oggi pensa di averne avendolo accanto.
    Ci pensi.

    Ma la politica “gentile” di Micari, non parla non vede e non sente????vergogna

    Ogni tanto mi sale qualche conato. Sarà la gastrite.

    Crocetta ce la sta mettendo tutta per fare arrivare Micari quarto….quello che mi stupisce è il silenzio di Cracolici, Lupo, ecc. Così facendo finiranno anche loro nel baratro…

    Manciugghia continua.
    E i siciliani pagano.

    miii!!! non ce ne libereremo mai, anche se non ci sarà, il suo fantasma aleggerà per anni nei palazzi del potere ammorbaldolo ancor di piu’

    E’ da anni che sento parlare di fedelissimi che grazie a Crocetta assumono gli incarichi più disparati, è possibile quantificare quanti sono?

    e stato il peggiore presidente nella storia dell’autonomia siciliana.

    La sinistra e’ in fin di vita e Saro pappagone con questi colpi bassi gli sta dando le mazzate finali. Micari il suo insuccesso lo deve al gelese.

    Il gelese continua a fare danno al PD.

    Che schifo……!Crocetta tranquillo Dio vede e provvede!

    E nessuno interviene…..
    Che tristezza per la mia Sicilia!!
    Tutto lecito, tutto legale….
    Tutti non vedono niente.
    Crocetta e’ pazzo da legare!!!
    Micari dovrebbe avere il coraggio di dissociarci da questo personaggio che si trova lì per sbaglio
    Altro capitolo nefasto della storia della Sicilia.
    Fermatelo fermatelo
    E se penso che dovrebbe avere un posto assicurato di senatore
    Dio aiutaci tu!

    Sono gli ultimi giorni della rivoluzione.

    sì la rivoluzione dei fondoschiena multipli, che tanto fu gradita anche a lombardo che nominava sempre le stesse persone a più incarichi contemporaneamente?

    Crocetta, da elettore di M5S, ti ringrazio per come stai affondando il PD e Micari. Sei stato il peggior presidente della storia di questa regione. Oramai sei tranquillo perché tanto Renzi ti ha promesso un seggio a Palazzo Madama. Hai fatto peggio di Lombardo

    mi sembra impazzito,forse vuole emulare il dittatore della corea un altro schizzato

    Ma non parlare se no gli presenta una fattura a Cancelleri come consulente elettorale subito dopo che diventa presidente della regione

    L’antimafia……..
    1-100-1000 Cuffaro!

    Perchè,li ritiene tanto meglio di Crocetta?
    Mi sbaglio, o anche questi personaggi hanno appoggiato le nefandezze di questo governo? Ma lei dove vive!!!
    Per me devono fare tutti le valigie

    Ancora mi parla di Cracolici???
    Scherza vero!!

    Caro Presidente, come possiamo ben vedere, le sue nomine continuano sino all’ultimo.
    Noi dell’albo unico, che avevamo un solo lavoro di che vivere, la ringraziamo per il ben servito che ci ha riservato, buttando per strada 132 famiglie e continuando, sino alla data di ieri, ad illuderci di un ritorno lavorativo.
    Grazie a lei,abbiamo gustato l’amaro sapore della strada. Il vivere di stenti, e perchè no, di assistenzialismo familiare, dopo anni e anni di onorato servizio alla regione.
    Vorrei ricordare, invece, a chi vive di ingordigia, con due tre incarichi, a discapito di chi no ne ha nemmeno uno, o forse per meglio dire, a cui voi l’avete sottratto, che esiste un tribunale divino, dove lì, tutti saremo chiamati e giudicati per come abbiamo agito.
    GRAZIE PRESIDENTE CROCETTA DA PARTE DEGLI EX DIPENDENTI DELL’ALBO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *