Crollo del commercio a Catania: "Un Natale incommentabile" - Live Sicilia

Crollo del commercio a Catania: “Un Natale incommentabile”

I dati dell'esperto.
0 Commenti Condividi

Catania – “Un Natale incommentabile”. Il settore abbigliamento/moda cittadino fa registrare numeri in picchiata. Ecco l’altra faccia dell’emergenza Covid, quella dall’impatto più specificatamente economico. Francesco Sorbello, sindacalista ed esperto del settore commercio, mette a disposizione numeri da spavento: “Un calo che va dal 20 al 22% e che ha colpito soprattutto il fashion, a causa dell’assenza delle cerimonie, e il comparto del giornaliero”. Tutto questo mentre il settore “delle calzature ha fatto registrare un calo del 40%”. 

Numeri che fanno il paio con il calo di novembre, “un – 53% che ha coinvolto sia i grandi magazzini che i negozi al dettaglio”. I commercianti catanesi “hanno lavorato meno – spiega Sorbello – nonostante i centri commerciali fossero chiusi”.

Insomma, è allarme rosso. Una voragine che rischia di rimanere tale anche davanti a misure chiamate ad allentare il distanziamento sociale. “L’invenduto rappresenta un vero e danno patrimoniale per i commercianti – aggiunge – che difficilmente verrà recuperata con i saldi. E se il dettaglio non funziona, entra in crisi l’interno sistema industriale. Coloro che hanno bloccato le nuove consegne – dice Sorbello –, sotto certi aspetti, ci hanno visto bene”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.