Danneggia auto con la mazza a Palermo, arrestato un nigeriano - Live Sicilia

Danneggia auto con la mazza a Palermo, arrestato un nigeriano

L'intervento della polizia
VIA LINCOLN
di
10 Commenti Condividi

PALERMO – Ha preso una mazza chiodata e ha iniziato a sfasciare le auto parcheggiate e le vetrine dei negozi. E’ successo ieri sera in via Lincoln, a Palermo. Un nigeriano di 34 anni è andato in escandescenze e ha danneggiato ciò che aveva attorno. Si è scagliato anche contro gli agenti di polizia che cercavano di fermarlo.

Le auto danneggiate in via Lincoln

Non senza difficoltà i poliziotti sono riusciti a bloccarlo e portarlo nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida. Sono in corso indagini da parte della polizia anche per quantificare i danni provocati.

Il cartello stradale divelto

L’ex consigliere comunale Igor Gelarda sostiene che “l’uomo, che è senza permesso di soggiorno, ha divelto un palo di segnaletica stradale e ha cercato di colpire anche delle persone, compresi dei bambini”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Peccato! Doveva colpire qualcuno che è di idee accoglienti buoniste comunista radical chic col sedere degli altri.

    Avvertite Alberto che ogni giorno è pieno di italiani arrestati per mafia, pedofilia, omicidi, femminicidi, delitti in famiglia, ndrangheta, camorra, corruzione…ma lui non commenta…

    Gelarda stai sereno: non prenderai nemmeno lo 0,1 per cento in più dopo questo tweet, i siciliani non amano la strumentalizzazione politica della cronaca. Parla d’altro che fai più figura

    Igor gelarda è al terzo partito in pochi anni. Fu eletto con i cinquestelle al consiglio comunale, passò alla lega di salvini, ora è con de Luca.
    Purtroppo cambia partito ma non cambia idea sui migranti.
    L’ossessione resta.
    Così come resta la perplessità dei siciliani sul fatto che un poliziotto resta poliziotto nonostante faccia politica attiva.

    Complottismo è a livelli inaudito!
    Questo stranissimo episodio scatena complottismo per amplificazione mediatica, strumentalizzazione politica, dinamica, tempistica, contesto elettorale…
    al solito complottismo che scatta automatico ogni qualvolta un episodio di cronaca è attribuito a immigrati si aggiungono due coincidenze che scatenano ulteriore complottismo:
    1) è l’ennesimo strano episodio attribuito in Italia a nigeriani dopo il brutale omicidio di un povero nigeriano ad opera di un italiano. stranissima coincidenza, che scatena i malpensanti, come se si volesse oscurare la campagna di emozione e solidarietà degli italiani verso i nigeriani.
    2) la candidatura dell’ottima Stefania Prestigiacomo, impegnata contro il razzismo e per i diritti dei migranti, come presidente della regione da parte di forza italia e lega. I malpensanti potrebbero pensare ad una polpetta avvelenata…e il complottismo dilaga!

    vi ricordate la massima di Andreotti: a pensare male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca!

    Basta, non se ne può più.
    gli italiani non hanno scritto giocondo.
    Ma è possibile mai che in ogni campagna elettorale ci sono stranissimi episodi di cronaca senza movente e senza logica attribuiti a immigrati?
    Appena è iniziata la campagna elettorale per le politiche è partita una raffica di stranissimi episodi attribuiti a immigrati.
    Neanche il temp0o che mattarella sciogliesse le camere e sono ripresi gli strani episodi che coinvolgono immigrati.
    Basta, la gente è malpensante e sente puzza di bruciato e di polpette avvelenate.
    Si è ottenuto l’effetto boomerang: adesso ogni episodio attribuito a immigrati scatena complottismo automatico!
    ps: fateci caso, pensate alla campagna elettorale del 2018, scandita da strani episodi commessi da immigrati…ma poi il risultato non è cambiato, la gente è più matura di quanto gli strateghi della tensione pensino!

    Avrei pagato qualsiasi somma pur di vedere la reazione di Palermo è bella o Giovanni Palermo (sono la stessa persona) se una delle auto danneggiate fosse stata la sua. Ma siccome è notoriamente fortunato non ha mai di questi sfortunati incontri ravvicinati……..

    Giovanni Palermo….. Un ibrido …..il nulla che parla

    Ringraziamo i vari ollando e sinistri vari. Vediamo la meloni cosa farà. É necessario blocco navale, non devono nemmeno partire, perché una volta arrivati è impossibile rimandarli indietro e o l’italia o qualcuno in Europa se li deve sobbarcare!.
    Poi essendo sempre stati governati da pagliacci e pappe molli, non sono mai stati in grado di fare leggi serie. Carcere immediato per chi danneggia ( anche sotto alcool o droga) e prevedere una aggravante quando il reo è clandestino.

    Arrestato significa che è già stat0 rilasciato e fra una decina d’anni forse dovrà presentarsi al processo. Con avvocato a nostre spese e nella peggiore delle ipotesi sarà condannato a presentarsi alla a.g. una vomitare alla settimana. E il proprietario della macchina dovrà ripagarsela da se. Ringraziamo i pagliacci che ci hanno governato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.