Detenuto tenta suicidio, sindacato polizia penitenziaria lancia appello - Live Sicilia

Detenuto tenta suicidio, sindacato polizia penitenziaria lancia appello

ENNA
di
1 Commenti Condividi

Un detenuto del carcere di Enna, che aveva tentato il suicidio prima impiccandosi con la cintura dei pantaloni che si è rotta e poi tagliandosi le vene, è stato salvato grazie all’intervento immediato di un agente della polizia penitenziaria. Lo ha reso noto il Sappe, il sindacato autonomo di categoria che torna a lanciare un appello contro il sovraffollamento dei penitenziari italiani: “oltre 68 mila detenuti presenti in carceri costruite per ospitarne a mala pena 43 mila”. “I dati – spiega Donato Capece, segretario generale del Sappe – parlano chiaro. Lo scorso anno nelle carceri italiane ci furono 58 suicidi di detenuti e 100 decessi per cause naturali, oltre a 5.941 atti di autolesionismo nelle carceri italiane che non hanno avuto gravi conseguenze solamente grazie al tempestivo intervento ed alla professionalità delle donne e degli uomini della polizia penitenziaria. Così come nei 944 tentativi di suicidio di altrettanti reclusi. Dati che dovrebbero far riflettere seriamente. L’intero corpo di polizia penitenziaria é allo stremo, servono iniziative concrete sia da parte dell’esecutivo che del Parlamento sulle criticità penitenziarie”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    La polizia penitenziaria chiede troppo: Angelino Jolie e’ superimpegnato con leggi e leggine bavaglio, alla faccia di tutta la societa’ civile del nostro paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *