I segreti del nuovo pentito: | "La fede mi ha cambiato" - Live Sicilia

I segreti del nuovo pentito: | “La fede mi ha cambiato”

E' Stefano Lo Verso
di
10 Commenti Condividi

Andava in giro in bicicletta con una copia della Bibbia in mano. Oppure si appartava per ripetere, in tono raccolto, i versetti della Sacre Scritture. Stefano Lo Verso negli ultimi tempi aveva abbracciato la fede. Ed è stata la fede, così ha detto, ha convincerlo che era giunto il momento di scegliere una vita diversa. Si è pentito. Avrebbe voluto che la moglie e i figli lo seguissero nella sua scelta. Ed invece hanno rifiutato la protezione dei carabinieri della compagnia di Ficarazzi e del comando provinciale di Palermo. Così come hanno spedito al mittente la proposta di trasferimento nella località protetta dove da alcuni giorni si trova il padre. Vogliono restare in paese e continuare a lavorare. Una crisi mistica, dunque, avrebbe spinto il nuovo pentito Stefano Lo Verso a collaborare con la giustizia. Le sue dichiarazioni sono al vaglio di magistrati e carabinieri che ne dovranno verificare l’attendibilità. La genuinità della sua passione religiosa resterà cosa privata.

Di cose da raccontare il neo pentito ne ha parecchie. E’ stato reggente della cosca di Ficarazzi. Più che un paese si tratta di un popoloso prolungamento della città di Palermo. Il suo spessore lo si misura anche nel compito che gli hanno assegnato. Fra il 2003 e il 2005 si è occupato della latitanza di Bernardo Provenzano. Del capo di Cosa nostra racconta le passeggiate, prima dell’arresto. Il padrino girava indisturbato per le strade di Ficarazzi, Villabate e Bagheria forte del fatto che di lui si conosceva il volto ritratto da una vecchia fotografia. Nessuno avrebbe potuto riconoscerlo. Lo Verso parla di vecchi e nuovi equilibri di una fetta di provincia palermitana. Ha fornito una lista di personaggi su cui sono partiti gli accertamenti. Servono riscontri. Le prime dichiarazioni sono state depositate questa mattina in corte d’appello, dove lo stesso Lo Verso è imputato per detenzione di un’arma assieme a un suo ex complice, Giuseppe Comparetto.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    spero che sia uno oggettivo e che sa tante cose, dovrebbero essercene due al giorno cosi per ogni paese del sud italia…

    Lo Verso, quando hai concluso il percorso di conversione, fai come San Francesco: dona tutto ai poveri o, almeno, restituisci il maltolto a tutte le vittime del racket alle quali hai spremuto il sangue come una sanguisuga.
    Se di conversione si tratta che sia concreta e che non siano parole, parole, parole…
    Dopo tutto il tuo collega in crimine, Spatuzza, ha fatto un percorso simile col vescovo de L’Aquila. Forse Mons. Romeo avrá un pó di tempo per ascoltarti. Chi lo sá?

    Se per motivi religiosi come diceva il buon toto le loco ma fi faccia il piacere motivi si galera
    adesso ci tocca pagarw le tasse pure per campare questo

    Questa è una testimonianza di cambiamento di vita reale, un’uomo che si pente del suo passato è un gran uomo è sè ciò e stato possibile è perchè il Signor Gesù ha bussato alla porta del suo cuore ed egli la faffo entrare… Per fede Mosè, fattosi grande, rifiutò di essere chiamato figlio della figlia del faraone, preferendo essere maltrattato con il popolo di Dio, che godere per breve tempo i piaceri del peccato..Grazie per la tua testimonianza Dio ti benedica grandemente

    Se fosse stato fuori Dio gli avrebbe toccato il cuore?

    vendicator lui era già fuori da parekkioo……!!!vedi!!!!

    Sì certo, Gesù cristo lo ha fatto pentire…

    Questo è diverso da spatuzza!
    Questo tizio ha già pagato con la galera, era ormai un uomo libero (forse doveva scontare ancora qualche mese, ma niente di particolare per gente come questa). Non era accusato di grandi cose (si fa per dire naturalmente), per quello che si legge dalle cronache.
    Ecco perchè credo che sia molto più credibile di gente come spatuzza, brusca e vari, compreso ciancimimopinocchio.
    Credo, ripeto, più a questi pentimenti che a quelli che vogliono “scansarsi” 20/30 anni di galera!

    che schiocchezze….dio ..pentirsi….se uno si pente lo fa x se stesso..nel suo intimo, cambiando vita in modo radicale non pentendosi facendo pagare le colpe agli altri..ma che modo di pentirsi è???? questo è solo l’ennessimo codardo che quando le cose si mettono male prende la scorciatoia…e come sempra la GIUSTIZIA sa bene come usarli…..

    Se alcuni di voi conoscessero il dono di Dio nn parlerebbero in questi modi… Quel Gesu ke voi avete ancora appeso sulla croce è resuscitato ed è in gloria presso il padre ed opera potenti miracoli come questo ke è capitato a Lo Verso…Io credo fermamente alla parola di Dio poichè anche la mia vita è cambiata in positivo…un tempo ero indifferente a Dio ma da quando mi sono accostato alla bibbia la mia vita e cambiata…”giovanni 3/16″ Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *