I funerali di Giovanna e Rebecca |Partanna si stringe attorno al dolore di Alessandro - Live Sicilia

I funerali di Giovanna e Rebecca |Partanna si stringe attorno al dolore di Alessandro

I funerali di Giovanna e Rebecca

In una chiesa gremitissima, si sono svolti i funerali di Giovanna e Rebecca. Nel corso dell'omelia il parroco Pasquale Della Corte ha invitato i fedeli a pregare per le vittime della tragedia di via Dionisio: "Giovanna e Rebecca sono insieme, vittime di un incidente terribile, ma adesso dobbiamo pregare per loro, perché le loro anime siano felici".

la tragedia di via dionisio
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Tutta la borgata di Partanna Mondello si è stretta intorno al dolore di Alessandro Giordano: i feretri della moglie, Giovanna Pecorella e della piccola Rebecca, sono arrivati nella chiesa di Santa Maria degli Angeli tra gli applausi e le lacrime di tutto il quartiere. Prima la bara della giovane mamma, poi quella bianca della bambina. “Giovanna e Rebecca sono insieme – ha detto il parroco della chiesa madre, Pasquale della Corte – vittime di un incidente terribile, ma adesso dobbiamo pregare per loro, perché le loro anime siano felici”.

È una chiesa gremitissima, dove chi ha visto crescere Giovanna ed Alessandro non riesce a trattenere le lacrime: “Uno strazio – dice una parente – per il quale non ci sono piú parole. Adesso aspettiamo di sapere quello che è successo veramente, perché il nostro dolore merita delle risposte certe”. Ad attendere fuori dalla chiesa i feretri della giovanne mamma e della piccola Rebecca, decine di palloncini bianchi: saranno trasportati al cimitero dei Rotoli.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    condoglianze. una storia tremenda

    Che si faccia chiarezza su quanto è successo e soprattutto piu informazione e sensibilizzazione sulla sicurezza degli appartamenti.

    Il Signore accolga in cielo le loro anime innocenti! La sua luce le illumini e le protegga per sempre!

    Hai ragione giovy però se in quella casa c’era quel “maledetto” salvavita oggi sicuramente non saremmo qui a commentare questa tragedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.