Gesip, cambio di guardia| per il collegio sindacale - Live Sicilia

Gesip, cambio di guardia| per il collegio sindacale

Presidente sarà Maurizio Lipani.

11 Commenti Condividi

PALERMO – Cambio di guardia per il collegio sindacale della Gesip. La società partecipata del comune di Palermo, in liquidazione, ha sostituito il collegio che è arrivato a naturale scadenza e che l’attuale amministrazione Orlando aveva ereditato da quella Cammarata tranne che per un componente. Escono di scena quindi il presidente Salvatore Cottone (alla Gesip dal 2008) e i sindaci effettivi Luigi Passaglia e Claudio Iozzi. Proprio quest’ultimo era l’unico nominato dal commissario Luisa Latella, ma non è stato riconfermato.

Al loro posto arrivano il presidente Maurizio Lipani (48 anni), Salvatore Di Trapani (60 anni) e Giuseppe Manzo (81 anni). Supplenti Michele D’Amico (30 anni) e Doriana Di Martino (40 anni). Il compenso previsto per i sindaci effettivi è di 22.500 euro l’anno.

Di Trapani non è nuovo a incarichi di questo tipo: è stato infatti sindaco presso Amg Energia, nominato da Cammarata, componente di un collegio che dopo le elezioni del 2012 ha rifiutato lo spoil system orlandiano rivolgendosi (con successo) anche al tribunale. Inoltre è stato componente del collegio sindacale di Amap, sempre con Cammarata, e in un primo momento nominato da Orlando anche sindaco di Rap, per poi essere sostituito dopo poche ore.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    Se la societa e il liquidazione a cosa serve il collegio sindacale che costera’ 22.500 l’anno l’uno o tutti?

    Serve solo a ripagare tantillo e lupo per i voti ad anci

    Magari il dottore Di Trapani è uomo di Tantillo. Ma che alleanze Strane!

    Per dovere di verità, il dott.Iozzi era stato nominato dal Commissario Straordinario Latella e non dal Sindaco Orlando.
    @benny il Collegio Sindacale è un organo obbligatorio di legge anche in liquidazione finchè la società non sarà cancellata alla CCIAA, tra l’altro, vigila e controlla la gestione e l’operato del Liquidatore. Mi risulta che Iozzi e gli altri sostituiti hanno scritto che se la gesip non può fallire allora il Comune è responsabile verso i terzi.Capito perchè è stato sostituito??

    INVITO QUESTI NUOVI COMPONENTI DEL COLLEGIO SINDACALE, CHE E’ OPPORTUNO PER LORO FARE UNA ATTENTA E DETTAGLIATA ANALISI SULLE PRECEDENTI AMMINISTRAZIONI SOCIETARIE. SE ANCHE LORO SI BENDANO GLI OCCHI, COME I PRECEDENTI SINDACI SUL DISASTRO PROVOCATO, RISCHIANO ANCHE LORO DI ESSERE COINVOLTI. PRESTO VERRA’ TUTTO A GALLA A CAUSA DELLE DENUNCE GIA’ PRESENTATE E DI ALTRE IN PROCINTO DI ESSERLO.

    Il collegio è stato sostituito per aver richiamato il comune di Palermo alle proprie responsabilità (@tramonto). Ha quindi commesso reato di “lesa maestà” e con l’occasione sono stati accontentati i grandi elettori della presidenza dell’ANCI Sicilia = inciucio…

    prima o poi ci sarà il botto finale…..è inutile ca canciano ogni pizzuddu…..dovrebbero pensare a pagare tutti i dipendenti …..DIO è grande e li punirà tutti….

    Tramonto e bar barella:Allora ne dovremmo vedere delle belle eh?Spero che coloro che dovrebbero fare rispettare le leggi e i lavoratori prendano esempio da coloro che sono stati silurati.

    e bravo il nostro sindaco che mette il sig.giuseppe manzo a 81 anni mischino non prende penzione e gli da un’incarico di 22,500 l’anno.giovani andiamo a rubare che è meglio dice il puffo.onestamente e una bella amministrazione gira e rigira e i soldi se li prendono chi già ce li à…..invece di dare spazio a ragazzi laureati giovani e senza futuro…………no a persone che già percepiscono una penzione come il sig.manzo vergognatevi,il futuro e dei giovani no dai moribondi senza offesa.scusate se ho fatto qualche errore di scrittura…….

    ma chi se ne frega dei sindaci, già ci basta orlando! u papà, ma che fanno sti sindaci, a che servono, a chi servono, di sicuro non a noi lavoratori, a loro la torta a noi i piatti sporchi…. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.