Giarrusso: "Tuteliamo i nostri agenti, visiterò tutti i centri d'accoglienza" - Live Sicilia

Giarrusso: “Tuteliamo i nostri agenti, visiterò tutti i centri d’accoglienza”

La denuncia dell'eurodeputato pentastellato.
LAMPEDUSA
di
2 Commenti Condividi


LAMPEDUSA – “Esigiamo che l’Europa si assuma oggi, subito, le proprie responsabilità nella gestione del fenomeno immigrazione” afferma senza mezzi termini l’eurodeputato catanese Dino Giarrusso del M5S. “Lunedì 10 maggio l’hotspot di Lampedusa, progettato per contenere 200 ospiti, è stato riempito di migranti provenienti dalle coste nordafricane, fino a superare la cifra spaventosa di 2.200 persone. A presidiare il centro una squadra di 10 valorosi poliziotti del X Reparto Mobile di Catania cui va tutta la mia gratitudine per aver saputo gestire la situazione, ma è evidente che in caso di disordini i nostri uomini avrebbero rischiato grosso, e questo è inaccettabile”.


“Gli ospiti della struttura erano ammassati in ogni angolo, molti senza mascherina, e tutti in attesa di tampone covid-19 e fotosegnalamento. Inoltre non sono mancati momenti di tensione, a causa di proteste e provocazioni messe in atto da alcuni ospiti più indisciplinati.
Gli operatori di Polizia sono stati costretti a rimanere dentro gli automezzi per molte ore, rinunciando ad uscire anche per i bisogni primari”, dice. 
“La mia ammirazione verso questi leali servitori dello Stato è enorme, ma non si può continuare a subire la lentezza dell’Europa riguardo la gestione complessiva e condivisa del fenomeno: i migranti non arrivano in Italia, arrivano in Europa, e spessissimo la loro metà ultima è rappresentata da paesi del centro-Nord: la Sicilia è solo la porta di accesso, e l’Italia non può essere lasciata sola nel gestire questo fenomeno epocale. Servono soldi, mezzi e uomini da tutti gli Stati membri, perché il problema è di tutti, non solo nostro, e non si può scaricare il peso sulle sole spalle dei nostri poliziotti né il costo sulle tasche dei nostri cittadini. Annuncio fin da adesso che è mia intenzione iniziare un tour tra tutti i centri d’accoglienza siciliani, per verificare come i nostri soldi vengano spesi, e soprattutto per capire come è possibile che gli uomini delle nostre forze dell’ordine siano costretti a lavorare in situazioni di tale disagio nonostante i fondi messi a disposizione”, aggiunge. “Dobbiamo riconoscere pubblicamente il loro valore, e rendere meno arduo il loro compito: continuerò ad impegnarmi per questo in tutte le sedi”, conclude.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Quante belle risorse.

    giarrusso chi fa senti scrusciu i catini?prima mandate salvini a processo ora tremate per l’invasione e gigetto di maio che fa come ministro apre chioschetti di bibite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.