Giovanni Salvi tra i favoriti| per la Procura Generale di Roma - Live Sicilia

Giovanni Salvi tra i favoriti| per la Procura Generale di Roma

Tra una decina di giorni la Commissione per gli incarichi direttivi del Csm potrebbe formulare le sue proposte al plenum e a breve compiere le sue scelte.

LA NOMINA
di
9 Commenti Condividi

ROMA – Il procuratore di Catania Giovanni Salvi e il capo della procura di Bologna Roberto Alfonso: sono tra i favoriti nella corsa per la nomina del nuovo procuratore generale di Roma, che deve prendere il posto lasciato libero da Luigi Ciampoli. Devono vedersela però con una folta schiera di concorrenti, che hanno inviato le loro domande al Csm, tra cui spiccano diversi candidati di peso: come per esempio Luigi Riello, sostituto Pg in Cassazione, che è stato pm nel processo alla Suprema Corte sull’omicidio della studentessa Meredith Kercher, e il procuratore aggiunto di Roma, Nello Rossi, titolare di delicate inchieste, come quella recentissima sulle banche popolari. Rossi è candidato anche ad un altro ufficio importante, rispetto al quale potrebbe avere anche maggiori possibilità di chance: l’incarico di avvocato generale della Cassazione.

E non è il solo a giocare le due partite. Per i due ruoli concorre anche Eugenio Selvaggi, sostituto Pg in Cassazione e capo dell’Ufficio per il coordinamento delle attività internazionali del ministero della Giustizia, quando alla guida di via Arenula c’era Paola Severino. La poltrona di avvocato generale in Cassazione è ambita anche da Pierfelice Pratis, pure lui sostituto Pg in Cassazione e che per anni è stato segretario generale della Corte Costituzionale. Tra una decina di giorni la Commissione per gli incarichi direttivi del Csm potrebbe formulare le sue proposte al plenum e a breve compiere le sue scelte anche per il presidente Tribunale superiore delle acque pubbliche, la terza carica apicale in magistratura, dopo quella del Primo presidente e del Pg della Cassazione. In questo caso la partita si dovrebbe giocare tra Antonio Segreto, l’attuale presidente reggente dell’ufficio e Giuseppe Salmè, presidente di sezione in Cassazione e in passato componente del Csm. (ANSA)

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

9 Commenti Condividi

Commenti

    Egoisticamente spero che Giovanni Salvi non diventi il nuovo Procuratore generale di Roma. Catania ha ancora bisogno di lui, ha fatto un lavoro incredibile da quell’11 novembre del 2011, giorno del suo insediamento. Un grande esempio di uomo e di magistrato. Per questo in tanti vorrebbero facesse un altro mandato.

    Contento per un uomo che può raggiungere un grande incarico prestigioso, ma egoisticamente, temo che la procura di Catania, che finalmente aveva trovato un grande guerriero in Giovanni Salvi, perderà tantissimo nella lotta alla mafia e al malaffare tutto. Speriamo bene!

    Io da parte mia non lo promuoverei lo lascerei a Catania, che uomo fantastico sta facendo un bellissimo lavoro, complimenti procuratore Giovanni Salvi.

    Speriamo che non lo spostino da Catania, un po’ di luce si sta vedendo solo con lui alla guida della procura, anche se lo merita tantissimo. Ma ripeto mi auguro vivamente che resti a Catania ancora per tanti anni…. Sta facendo un lavoro fantastico !!!!! Salvi non ci lasciare..!!!

    Non conosco le dinamiche dei Palazzi di Giustizia ma percepisco da parte dell’opinione pubblica grande apprezzamento per il lavoro di Salvi, quindi sarebbe un peccato che lasciasse vacante la sede, con il rischio di nuove “lotte” fra correnti come in passato.
    Tuttavia io non capisco, senza polemica e da assoluto ignorante, per quale motivo in molti impieghi pubblici semplici e con retribuzioni ben più modeste, c’è l’obbligo di rimanere nella sede assegnata per un certo numero di anni mentre in questo caso dopo appena tre anni si possa chiedere il trasferimento.

    resta con noi Dott. Salvi. I Siciliani onesti hanno ancora tanto bisogno di te!

    promoveatur ut amoveatur? Speriamo di no!

    1 100 1000 Salvi ti prego non lasciare Catania.

    Per i commentatori precedenti.
    Ma davvero credete alle favole ?
    Ma quale promoveatur ut amoveatur !
    Salvi se ne va per sua scelta ed ambizione, si è preso i gradi e giustamente va a casa in un posto più rilevante !
    Insisto, la procura non è di un solo uomo al comando. Cerchiamo di essere seri .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *