Il Comune compra tute e guanti| Ecco tutti i 'numeri' del Verde - Live Sicilia

Il Comune compra tute e guanti| Ecco tutti i ‘numeri’ del Verde

Piazza Pretoria ha acquistato tute e scarponi per i 600 addetti al Verde, che potranno così prendere servizio. Intanto, però, il Comune deve fare i conti con i mezzi della Gesip, guasti o con l'assicurazione scaduta.

GESIP, IN PAGAMENTO LA CIG
di
31 Commenti Condividi

PALERMO – I lavoratori della Gesip faticano a tornare al lavoro e il Comune corre ai ripari. Nonostante il rientro sia ufficialmente avvenuto il 2 maggio, ad oggi solo una parte ha effettivamente ripreso servizio: a mancare, infatti, sono stati tute, scarponi, vaccini, dispositivi di sicurezza e attrezzature.

Mentre negli impianti sportivi e lì dove i lavoratori sono destinati alle pulizie o ai servizi di custodia la situazione si è avviata lentamente alla normalità (secondo Palazzo delle Aquile si tratta di circa 900 dipendenti), al canile o al cimitero ci vorrà ancora qualche giorno. In particolare, 200 lavoratori stanno ancora frequentando i corsi di riqualificazione obbligatori per legge in caso di cassa integrazione, mentre altri 600 sono stati destinati al Verde. Peccato, però, che fino ad oggi, e almeno fino a tutta la settimana, i futuri giardinieri sono stati costretti a stare con le mani in mano.

Il tutto dovuto, per l’appunto, alla mancanza di tute, guanti o scarpe che però dovrebbero arrivare sabato grazie ad alcuni residui di cassa del settore Verde che hanno permesso a piazza Pretoria di effettuare l’acquisto. “Arriveranno sabato e lunedì cominceremo la distribuzione”, assicura il capoarea Domenico Musacchia che ieri ha ricevuto il via libera in un incontro con il sindaco Leoluca Orlando e i vertici della burocrazia comunale. “Esprimiamo piena soddisfazione e gratitudine al governo cittadino e a tutti i dirigenti che in questi giorni si stanno adoperando – dicono Salvo Barone di Asia, Maurizio Bongiovanni di Alba e Antonio Mercante dell’Ugl – in particolare, dietro la regia del sindaco, ringraziamo il dottore Musacchia per aver messo in moto una macchina comunale che entro fine settimana consentirà a 600 operatori al verde di essere in possesso dei dispositivi di sicurezza, vestiario e quanto’altro necessario per poter lavorare a pieno regime. Adesso finalmente riacquisteranno la dignità di lavoratori e riprenderanno i servizi alla città fiduciosi che saranno resi come mai in precedenza”.

E così, dalla prossima settimana, i quasi 600 adetti al Verde prenderanno effettivamente servizio nei vari siti: 83 saranno alla Prima circoscrizione, 52 alla Seconda, 57 alla Terza, 53 alla Quarta, 63 alla Quinta, 40 alla Sesta, 52 alla Settima e 64 all’Ottava. Altri 30 andranno a curare il verde degli impianti cimiteriali, 16 sono amministrativi, 58 si occuperanno della Favorita, 47 del Vivaio e 16 del servizio potature.

Ma il Comune, per ora, deve fare i conti anche con altri piccoli e grandi problemi. L’acquisto di tute e guanti, per esempio, ha sorpreso non pochi: dove sono le strumentazioni che erano in possesso della Gesip? “Evidentemente per piazza Pretoria non erano sufficienti – rispondono da via Maggiore Toselli – un professionista si è occupato di periziare tutto il materiale in possesso dell’azienda, che ammonta a circa 500mila euro”. L’azienda ha anche fornito all’amministrazione un catalogo con tutti i beni, mentre qualche problema in più si riscontra per i mezzi. Dei 55 mezzi della Gesip, infatti, otto, ovvero quelli di Gesip servizi che servivano al trasporto disabili, hanno l’assicurazione scaduta. “Ma è normale – replicano dall’azienda – il periodo è ormai scaduto anche se abbiamo avviato le procedure per regolarizzare il tutto”. Degli altri mezzi, invece, alcuni sarebbero inservibili: batterie scariche o iniezione guasta.

“Dalla mattina del 2 maggio, quando si è concluso l’iter formale che ha permesso al Comune di immettere in servizio questi lavoratori – spiega l’assessore Cesare Lapiana – tutti gli uffici comunali sono operativi al 100 per cento per rendere i tempi di tale immissione i più rapidi possibili. Purtroppo e per fortuna l’Amministrazione non poteva compiere e non avrebbe potuto compiere alcun passo formale (ordini di materiale, contratti assicurativi, lettere di incarico) prima che l’iter formale si concludesse. L’Amministrazione comunale – ricorda l’assessore – ha fatto e sta facendo tutto quanto necessario e possibile perché al più presto la città torni ad usufruire dei servizi di questi lavoratori”.

Per i lavoratori, comunque, c’è anche una buona notizia: sono infatti cominciati i pagamenti della cassa integrazione. Entro qualche giorno, spiegano dalla sede dell’azienda, dovrebbero essere accreditate le somme che coprono il periodo che va dal primo gennaio di quest’anno al 31 marzo.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

31 Commenti Condividi

Commenti

    Certo se questi operatori fossero stati assegnati ai siti di origine sarebbe stato sicuramente meno caotico il loro rientro, e più facile la loro organizzazione…..che senso ha avuto portare gente da una parte all’altra della città smembrare i vecchi assetti che tutto sommato erano collaudati,chi sta al di fuori non ha idea dei disagi materiali e anche psicologici di tutte queste persone sballottate da un sito ad un altro .
    Sarebbe stato sicuramente più vantaggioso per tutti ma evidentemente non si tiene conto dei risvolti logistici che questi cambiamenti hanno provocato.
    Ai signori burocrati,avete complicato tutto bastava inviare i lavoratori ognuno al proprio posto e dopo eventualmente apportare le modifiche necessarie,avete fatto l’esatto contrario di quello che andava fatto.

    VORREI RICORDARE CHE LA DIGNITA’ DI LAVORATORI NON SARA’ RIACQUISTATA PERCHE’ COME TALI SIAMO SOSPESI, QUINDI ONDE EVITARE FRAINTENDIMENTI EQUIVOCI SAREBBE PIU’ OPPORTUNO SCRIVERE CHE VERRANNO ESPLETATI DEI LAVORI DI PUBBLICA UTILITA’ DA PARTE DEI CASSAINTEGRATI DELLA GESIP.

    Credo che l’inventario del materiale in possesso dell’azienda poteva farla chi si era occupato,in passato, degli acquisti quindi,la domanda sorge spontanea: Quanto è costata la perizia fatta dal ……. professionista?

    In effetti c’è da essere molto soddisfatti nel tornare a fare i lavori, che facevamo prima come lavoratori a tempo indeterminato, ed adesso li espletiamo come LPU. Ma qualcuno ha compreso la differenza? Colgo l’occasione per ribadire che fra i 1800 dipendenti gesip ci sono molte persone oneste, ed invito tutti a riflettere sulla problematica Gesip perché non si può dare esclusivamente colpa ai dipendenti se la gesip ha fatto la fine che ha fatto, chi doveva controllare, chi ha fatto assunzioni non rispettando adeguamento di contratti, ricordo altresì che i lavoratori gesip provengono dal bacino lsu preesistente a gesip, ed esattamente lavoratori in mobilità , entrati in regime lsu attraverso concorso a titolo del Comune di Palermo, Lsu, e cooperative storiche che già prima di gesip svolgevano mansioni per il Comune di Palermo. Anziché dare sempre colpa ai lavoratori sarebbe bello ogni tanto leggere le cause e chi ha portato a tutto ciò la Gesip, giusto cari giornalisti?

    Un plauso al dottor Musacchia che in tempi record ha avviato al lavoro circa 400 lavoratori e a fine settimana darà ai lavoratori il massimo,scarpe anti infortunio ,guanti ,pantaloni e giubbino.

    Per i lavoratori, comunque, c’è anche una buona notizia: sono infatti cominciati i pagamenti della cassa integrazione. Entro qualche giorno, spiegano dalla sede dell’azienda, dovrebbero essere accreditate le somme che coprono il periodo che va dal primo gennaio di quest’anno al 31 marzo.

    MA SE SONO COMINCIATI I PAGAMENTI COSA SI INTENDE PER IL SUCCESSIVO “ENTRO POCHI GIORNI” ?

    Io proporrei, visto che il materiale arriva sabato, fare la distribuzione dello stesso la domenica anzichè aspettare il lunedi vista la tanta voglia di lavorare.

    Per fortuna esistono barone e formaggino

    Il vero plauso va ai lavoratori che hanno sopportato 9 mesi di infermo, e Dio solo sà quanto altro dovranno sopportare a causa di questa amministrazione. Oltre che dovere ancora sopportare questi faccendieri pronti oggi a ringraziare e domani a tradire i vari dirigenti,politici comunali.

    saono TACCORDO… ci saranno aleno 7 onesti….

    Ogni scusa è buona per stare a braccia conserte!!! Viva Palermo!

    Fra qualche giorno avremo finalmente il verde pubblico di Palermo pulito, ordinato, curato e persino profumato!!!

    povera palermo patetica e triste nelle mani della mala politica e di traffichini scansafatiche….

    Se non sono oggi i soldi sono domani.

    posso proporre uno strumento di controllo per tutti noi che paghiamo questi signori? i lavori di queste persone sono tabellati? si sa chi fa cosa, quando e come? se la risposta è no, perchè non creare un database online consultabile da chiunque sul lavoro svolto nella città di Palermo? faccio un esempio

    se io vedo che nel giardinetto di casa mia il verde non è curato, posso in qualche modo controllare se era mansione di qualcuno? posso prendermela con qualcuno??? POSSO CONTROLLARE COSA FANNO QUESTI SIGNORI? O NO????

    se deve pagare l’inps … beh, sappi che sono mooolto indietro per la cig lavoratori “normali”… figuriamoci per gesip…

    no… perché ci sono dei capisquadra preposti al controllo delle aquadre, dei dirigenti preposti al controllo dei capisquadra e dei commissari preposti al controllo dei capisquadra che insieme sommano tante di quelle persone preposte che… se te lo potassi tu il verde .. risparmieremmo tanti fondi pubblici destinabili in soluzioni migliori

    Ahahahahahahahahahahahaha !!!!!!

    @elgreco: credo che veramente ormai la misura sia più’ che colma!perche’non controllate anche tutti gli operatori della formazione,i pip,e tutti gli altri che stando comodamente dietro una scrivania al riparo dallo sguardo dei cittadini si fanno i beato cavoli loro? Perché questo accanimento contro la gente che oggi viene additata come portatrice e causa di tutti i mali di Palermo?trattati come bestie senza nessuna dignità’ senza nessun diritto , sballottati o meglio dire deportati da un punto a l’altro?

    Ma perchè non avete mai controllato i Comunali di ruolo,visto che da quando manchiamo noi, non hanno fatto un ca………..o Sempre contro noi, avete la fissa in testa, e si chiama invidia spudorata e malvagia!!!

    Vergognatevi, tutti coloro che ancora criticate noi ex Gesip, non fate altro che additarci in continuazione, senza capire che , da quando non lavoriamo noi, i Comunali di ruolo, non hanno fatto un bel niente, mi costa personalmente a me, da lunedi siamo un certo numero, di ragazzi a Casa Natura, si vede benissimo che aspettavano noi ex Gesip, per fare qualcosa, tutte le aiuole, hanno preso il sopravvento, per non parlare di tutto il resto, mai nessuno che parli contro di loro e sempre a criticare noi, minacciandoci di essere fotografati dall’opinione Pubblica. Perchè non avete fotografato tutto lo schifo che si è formato in Città, da quando noi non operiamo, nessuno e dico nessuno dei Comunali di ruolo, si sono preoccupati dell’area verde!!!Oggi aspettate gli schiavi eppure degradati dalle ore di lavoro, e chi sa, cosa vi aspettate da noi, questo è tutto da vedere, perchè con 4 ore al giorno di lavoro, non si può dare il meglio, a parte lo stato psicologico di ognuno di noi, e dovete capire di cosa parlo, lavoriamo senza contributi pensionistici,senza tredicesima e ne quattordicesima, per non parlare d’altro. Ditemi con quale entusiasmo dobbiamo lavorare, certo siamo a Palermo, e diciamo sempre di accontentarci, ma questo approfittamento di lavoratori, al Nord non succede e dobbiamo vergognarci di avere questa classe Politica di rapina e sfruttamento, mettetevi nei nostri panni ogni tanto!!! Criticatemi pure adesso. da Massimo.

    In effetti da 8 mesi a questa parte avevo messo da parte un bel gruzzoletto con tutte le tasse che non mi hanno più fatto pagare e con quelle che mi hanno ridotto ora che i lavoratori ex gesip sono tornati ad operare mi aumenteranno di nuovo le tasse…….ma si può essere così deficenti da continuare a dire ” con i nostri soldi con le nostre tasse ecc ecc ” tutti a improvvisarsi fotografi controllori denunciatori……..avreste avuto 8 mesi di lavoro continuo se volevate denunciare fotografare controllare….perchè non lo avete fatto? perchè volete farlo ora? bene cominciate dai palazzi dove si prendono le decisioni sulla pelle dei lavoratori,andate a verificare come sono stati collocati la stragrande maggioranza di loro a distanze chilometriche, che mezzo sussidio andrà via in benzina o biglietti autobus per raggiungere il posto di lavoro che gli è stato assegnato.Nessuno di voi è ecologista? nessuno di voi mette in conto, che tutta questa massa di gente che deve muoversi comunque inquina,aumenta il traffico cittadino ……………allora vi propongo di andare a fare i fotoreporter nei palazzi dei bottoni dove decidono le sorti di tutti noi e criticate chi adotta scelte scellerate che danneggiano tutti noi che di sicuro il lavoro non vi mancherà………..

    Allora sui pagamenti della cassa integrazione dal 1 genn al 31 marzo,son bugie che vengono pagati oggi e che prima verranno pagati coloro che hanno l’accredito al BNL i pagamenti saranno per tutti lo stesso giorno cioè giovedi 16,,se non credete a ciò che vi dico telefonate all ‘IMPS di Roma, con il vostro num di codice fiscale e il vostro indirizzo vi diranno ciò che ho scritto,,,l’importo non ve lo dicono, ma si aggira sulle 2450,00,,mettetevi il cuore in pace e apettate ancora qualche giorno,,non credete a ciò che stanno mettendo in giro i sindacati,,cioè che i pagamenti avverranno oggi,,l’oro stanno bene economicamente e si prendono gioco della povera gente, un consiglio ICCATILI A TUTTI,,,,vi saluto una buona giornata..

    NUMERI DI TEL INPS 803164 DA FISSO GRATUITO 06164164 DA CELL A PAGAMENTO LA LA TARIFFA DIPENDE DAL GESTORE MOBILE,

    ed estendiamolo a tutti i pubblici uffici! basta una persona per rendicontare in un database le mansioni di chiunque

    vi do un ide giorno 16 io ho i soldi tu verrai …………………………..

    Rossana, non hai capito niente, di quello che ho appena commentato!!! e siccome tu come tanti altri siete i soliti a criticare un fenomeno grave, ti dico che tutto quello che tu commenti, non ha un briciolo di senso!!!

    LO CHIAMEREI “VOLONTARIATO IMPOSTO”

    NON è VERO………GIà MOLTI LAVORATORI HANNO LAVORATO SENZA SCARPONI E SENZA GUANTI, VAI A VEDERE I VIDEO SU YOUT

    SE NON CI FOSSERO CERTI PALERMITANI SPORCACCIONI CON I LORO CANI

    incavolato assai ho la sensazione che a non avere capito niente sia tu non io se non capisci che sto polemizzando a favore vostro e i miei commenti sono sempre stati a vostra difesa e lo saranno sempre ,forse leggi al contrario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.