Il legale della famiglia:| "Assassini erano professionisti" - Live Sicilia

Il legale della famiglia:| “Assassini erano professionisti”

Secondo Antonio Gattuso: "Resta il dubbio sul fatto che qualcuno di loro si sia dimostrato nel corso della rapina un pò sprovveduto".

omicidio discrede
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – “Da quello che emerge che il commando era composto da professionisti”. Lo afferma Antonio Gattuso l’avvocato nominato dalla famiglia di Daniele Discrede, il commerciante ucciso una settimana fa davanti alla figlia nello spiazzo del supermercato in via Roccazzo a Palermo l’Isola del Risparmio.

“Resta il dubbio sul fatto che qualcuno di loro si sia dimostrato nel corso della rapina un po’ sprovveduto. Si è fatto cogliere di sorpresa dalla reazione di Daniele Discrete – aggiunge – Non appena Daniele ha visto la figlia accerchiata dai malviventi ha cercato di difenderla. E’ scattata la reazione dei rapinatori che hanno iniziato a sparare”. L’avvocato ripercorre le fasi dell’agguato.

“Certo chi ha agito conosceva bene le abitudini del commerciante – aggiunge – Non è da tutti sapere che ancora alle 22 qualcuno lascia il posto di lavoro. Solitamente si chiude prima. Quindi penso che su questo si sta indagando. Penso che solo qualcuno dall’interno possa avere fornito queste informazioni ai killer. Erano troppo sicuri. Hanno agito con troppa disinvoltura. Sapevano da dove usciva Discrede, A che ora. Che era lui che aveva l’incasso, o parte dell’incasso, della giornata. Hanno agito a colpo sicuro”. In una nota la famiglia Discrede lamenta inoltre che “estranei nascosti dietro l’anonimato, siano a conoscenza di gravi circostanze nelle quali sarebbe stato coinvolta Daniele, venute fuori attraverso la carta stampata”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *