Il pasticcio è servito - Live Sicilia

Il pasticcio è servito

Palermo 2012
di
21 Commenti Condividi

Casualmente, nei panni del cuoco si trova Giuseppe Lupo che, almeno, ha tentato fino all’ultimo mediazioni impossibili. E dovrebbero indossarla tutti, nel centrosinistra, con il cilicio, l’uniforme dello chef maldestro. Il pasticcio è servito. La luminosa classe dirigente che dovrebbe cambiare il volto di Palermo per far dimenticare – parole loro – il disastro dell’amministrazione Cammarata è già a pezzi. Rottamata. Sconfitta. E’ già divisa su tutto, tranne che sui programmi, peraltro inesistenti e velleitari. Divisa su gelosie, rancori, calcoli e voglie di potere. Si potrebbe scrivere un lungo editoriale per descrivere la Schettinopoli in corso. Ma forse non ne vale la pena. Forse bastano poche parole. Anche queste.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

21 Commenti Condividi

Commenti

    Non è ciò che entra nella bocca che contamina l’uomo; ma è quel che esce dalla bocca che contamina l’uomo […] Non capite che tutto ciò che entra nella bocca se ne va nel ventre, e viene espulso nella fogna? Ma le cose che escono dalla bocca procedono dal cuore; sono esse che contaminano l’uomo. Poiché dal cuore provengono pensieri malvagi, omicidi, adulteri, fornicazione, furti, false testimonianze, maldicenze. Queste sono le cose che contaminano l’uomo; ma il mangiare senza lavarsi le mani non contamina l’uomo” (Mt 15,11; Mt 15,17-20).
    PENITENZA 100O AVE MARIA E GENUFLESSIONE A DON RAFFAEL, AMEN

    Ottimo Puglisi.
    Poi qualcuno si chiede perchè non si vota a sinistra.
    (anche se a destra non c’è il paradiso).
    Ci troveremo a rimpiangere persino Cammarata?

    Mah cose di pazzi….

    A questo punto c’è solo da sperare in un “modello Napoli”, con un candidato forte (Orlando o la Borsellino, preferibilmente in ticket) sostenuto da SEL, IDV e liste civiche, lasciando fuori il devastato/devastante PD….

    Complimenti alla Borsellino che ha temuto di misurarsi con Ferrandelli (terrore!) e che ha temuto di perdere i consensi di SEL (figurati!).
    Ora coagulerà un ” fronte democratico” fatto da pie donne, icone (tra cui l’IDV di Orlando) e movimenti da salotto raggiungendo così la percentuale paurosa del 25/30 percento e consegnando quindi il Comune a Scoma-Lagalla e C.
    ihihihih

    Avevano Faraone, si vanno a cercare Borsellino e Ferrandelli per fare un referendum su Lombardo. Ma cosa gliene frega ai palermitani? E’ un partito a perdere…

    ********************************************************************************************************************
    LA LUMINOSA CLASSE DIRIGENTE E’ DIVISA SU TUTTO: GELOSIE, RANCORI, CALCOLI E VOGLIE DI POTERE……………..
    ********************************************************************************************************************

    Dottor Puglisi,

    ma non Le sembra che questa Classe Dirigente sarebbe MOLTO diversa se ad eleggerla fosse un Elettorato NON clientelare? Un Elettorale – voglio dire – che NON BARATTASSE il voto per qualcosa di personale?

    La nostra Classe Dirigente NON e’ il problema. E’ solo il sintomo del problema. Il VERO problema siamo NOI Elettori che ILLEGALMENTE usiamo il voto – Costituzionalmente inteso come strumento decisionale sulle problematiche della Nazione – per benefici PERSONALI o, nella migliore delle ipotesi, per interessi TRIBALI. Noi Elettori siamo una massa di fuorilegge che – con il nostro voto – AFFOSSIAMO la Nazione, e consequenzialmente noi stessi, senza nemmeno rendercene conto!!!

    Il diritto di voto – per la grandissima maggioranza di noi Elettori – dovrebbe essere revocato a tempo indeterminato, e ripristinato SOLO dietro certificato conseguimento di quella COSCIENZA CIVICA senza la quale NON si e’ Cittadini e, quindi, NON IDONEI all’esercizio del voto elettorale.

    ALLUCINANTE: richiediamo per legge l’ottenimento di una licenza per la guida di un autoveicolo, e NON richiediamo alcunché per la guida di una Nazione!!! La GUIDA assegnata a noi Elettori, perché così funziona la Democrazia.

    Cordialmente,

    jb Mirabile-caruso.

    ********************************************************************************************************************
    CITTADINI NON SI NASCE! LO SI DIVENTA CON IL CONSEGUIMENTO DELLA “COSCIENZA CIVICA” NECESSARIA
    ********************************************************************************************************************

    Stanno facendo di tutto per fare vincere Orlando.
    Come vuole Dio.

    In tempi non sospetti avevo scritto che si erano incartati

    finchè nel PD ci saranno gente come cracolici e lumia, non esisterà mai un progetto serio, questi due assieme a lombardo hanno solo sete di potere, di PALERMO e di tutta la SICILA non intressa niente.

    <>

    Cracolici e Lumia???

    QUANDO UNA PAROLA RIASSUME LA “SOSTANZA” DELLA BIECA NEGATIVITA’!!!

    La “SINISTRA”?

    Via Cracolici e Lumia, altrimenti non si vincerà mai. Hanno pure bruciato Ferrandelli

    il vero problema del pd è la sconfitta di lumia al congresso del pd..ha perso ,ma lui non ama uscire sconfitto è ha lavorato per logorare il pd…un politico che pensa solo per se..non capisco cracolici..che si è impallinato in pratiche per lui controproducenti..ma .. le maniere di lumia che tira fuori sempre qualche sassolino nascosto..ovvero amicizie con……ma perchè non si trasferiscono con lombardo che amano tanto…

    DEPRIMITI è molto simpatico, quando Ferrandelli diceva di non voler partecipare alle Primarie perché erano una ‘farsa’ andava bene. Quando trova dei padrini che lo appoggiano vanno bene..

    Le ultime elezioni municipali la sinistra unita, guidata da Orlando, LE HA PERSE e malamente per giunta.
    Ora una sinistra spezzata, guidata dalla Borsellino (?), ha speranze di andare al ballottaggio ????
    Sono convinto che la Borsellino ha commesso un errore fatale (per sè e per Palermo).
    Avrebbe dovuto salvare le primarie (che avrebbe vinto con facilità) e, forte della designazione popolare e in rappresentanza dell’intero fronte democratico, avrebbe probabilmente vinto le elezioni amministrative.
    Ora non è più la candidata della sinistra, bensì di SEL e IDV: c’è una bella differenza!

    Voterei immediatamente per Ferrandelli appoggiato da Lumia e Cracolici
    se tutto si svolgesse fuori dal PD.
    Abbiano il coraggio di uscire allo scoperto,
    di accettare quello che viene dalla societa’ civile che non accetta beghe di partito.
    Palermo VUOLE respirare,
    VUOLE crescere.
    Ferrandelli ha ancora tanti cittadini dietro
    e questi non possono sentirsi strumenti per conte di numeri dentro il PD.
    Primarie ELETTORALI,
    tutti al primo turno e poi il migliore ,
    quello che la gente vorrà,
    sarà il Sindaco.
    Sembra folle, ma si chiama ancora Democrazia.

    sono amareggiato e deluso, speravo che la sinistra avesse più spirito immaginativo e creativo e invece i soliti tromboni, tra invidie e meschini giochi di potere, tutto sanno fare ma non una politica costruttiva e alternativa. Credevo che con l’amministrazione Cammarata si fosse toccato il fondo e dal fondo si fossero liberati spazi per far emergere un pò di coscienza civica. Probabilmente gli spazi si sono liberati e chi aveva il compito di allargarli e di dare un pò di speranza a quella parte di elettori che sono stufi di essere continuamente messi nel calderone degli elettori senza “coscienza”, egoisti, opportunisti e tutto sommato stupidi, si è dimostrata gretta e ottusa nel percepire i segni di un cambiamento che forse avrebbe portato ad una svolta positiva per la città. La tentazione di non andare a votare è fortissima. I politici sono lo specchio di noi stessi, si dice, e allora, penso, se non li voto quella faccia brutta che ho sempre visto e vedo riflessa non sono io. C’è logica in questo, ma la logica è sempre giusta??

    In un articolo di qualche mese fa, lo stesso Roberto Puglisi aveva paventato che la frantumazione dell’area di centro sinistra potesse portare ad una sua probabile sconfitta. Ipotesi che anche oggi viene di fatto formulata.
    Poi è cominciata la ridda dei nomi, che ogni giorno venivano estratti come per un concorso a premi televisivo. Nessun ragionamento, nessuna analisi: un gioco.Oggi il gioco si è trasformato in uno spettacolo indecente.

    Credo che le elezioni amministrative, più di ogni altra, siano idonee a far votare la persona a prescindere dalla sua collocazione politica temporanea. Credo cioè che si debba votare innanzitutto colui (o colei) che più degli altri ci suscita speranza e fiducia. Ma il panorama odierno è veramente desolante, né mi appare attualmente degno di fiducia l’altro schieramento. Il suo silenzio, per quanto gradito, non promette niente di buono. Perché anche qui credo che ci siano lotte di potere e veti incrociati. Anche nel centro destra è in atto, da molto tempo una frantumazione analoga a quella del centro sinistra e con le stesse motivazioni. I protagonisti vengono mossi solo dall’ambizione e dalla voglia di potere. Ognuno di loro si sente un padreterno, e tutti litigano come galli in un pollaio.
    Eppure, sicuramente nel centro destra, ma non escludo anche nel centro sinistra, ci sono persone valide che, conosciute, stimate e ammirate da moltissima gente,(e per questo ostacolate dagli stessi compagni di cordata), vengono tenute, per così dire, in naftalina dai dirigenti del partito che temono (e a ragione) di apparire poi, a confronto, per quello che sono: ominicchi e quaquaraquà.

    Mah….ho letto attentamente tutti i post, riflettendo ritengo corretto che le primarie non si facciano più. Giusto farle saltare viste le premesse, troppo cose non chiare.
    A questo punto la borsellino, orlando, faraone, ferrandelli e la monostra si presentino al primo turno e vediamo secondo il popolo palermitano chi è meritevole di andare al ballottaggio.
    O no? Dicesi democrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *