Caltanissetta, confisca beni da due miliooni di euro - Live Sicilia

Imprenditore “vicino” ai clan, confisca da due milioni di euro

Passano allo Stato sette società, oltre che immobili e terreni
MAFIA, CALTANISSETTA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – La Direzione investigativa antimafia ha dato esecuzione ad un provvedimento di confisca definitiva di beni, per un valore complessivo di oltre 2 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Caltanissetta – Sezione Misure di Prevenzione nei confronti di un imprenditore con numerosi precedenti penali risultato vicino alla mafia nissena.

Il provvedimento fa seguito alla proposta di misura di prevenzione patrimoniale e personale avanzata dal Direttore della Dia. Gli accertamenti svolti hanno consentito di far rilevare la vicinanza dell’imprenditore a esponenti mafiosi che gli avrebbe permesso nel tempo di costituire numerose attività economiche “inquinate” o “compromesse” da cui è riuscito a ricavare una ingente ricchezza personale. Le indagini avrebbero inoltre fatto emergere una marcata “pericolosità sociale” a carico dell’imprenditore al quale era stata applicata la misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, per la durata di due anni.

La confisca definitiva ha interessato: 7 società di cui una con sede all’estero, quote societarie, 6 fabbricati, 2 terreni, 10 rapporti bancari/postali ed una autovettura


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.