Il suo assistente arrestato| "Occhionero si dimetta" - Live Sicilia

Il suo assistente arrestato| “Occhionero si dimetta”

Appello dei partiti di sinistra in Molise.

IL BLITZ
di
4 Commenti Condividi

CAMPOBASSO – I partiti e movimenti politici èViva, Laboratorio Progressista, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana e Socialisti in Movimento chiedono le dimissioni della parlamentare molisana Giuseppina Occhionero all’indomani della vicenda legata all’arresto di un suo collaboratore Antonello Nicosia. “In riferimento alla gravissima ed inquietante vicenda che vede coinvolta l’On. Giuseppina Occhionero, le rappresentanze politiche sollecitano le immediate dimissioni della parlamentare. Sarà la Magistratura ad accertare i fatti penalmente rilevanti, ma sul piano politico-istituzionale ciò che è accaduto è semplicemente inaccettabile – si legge sulla nota dei partiti -. L’Italia, a differenza di altri Paesi, non può permettersi di sottostimare, sminuire o non dare il giusto rilievo all’incidenza della criminalità organizzata sul territorio nazionale, né può trasmettere ai Servitori dello Stato impegnati in prima linea nella Magistratura e nelle Forze dell’Ordine, segnali di approssimazione, incertezza o confusione. Su una materia di simile delicatezza il segnale deve essere forte ed immediato. Lo si deve ai familiari delle vittime di mafia e a chi quotidianamente si espone in nome dello Stato per garantire a tutti noi sicurezza e legalità”. 

(ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Mi dispiace per i compagni di una minoranza della Sinistra ma in democrazia comandano unicamente gli elettori, pertanto tutti coloro che chiedono le dimissioni dell’On. Occhionero di Italia Viva dovrebbero sapere che gli unici autorizzati ad esprimere pareri al riguardo sono soltanto coloro che l’hanno votata in LEU prima del suo recente passaggio con i renziani di Italia Viva, a meno che, proprio perchè si tratta di una renziana, non debbano per forza venire meno le regole democratiche. E poi mi chiedo che se anzicchè di una parlamentare di Italia Viva si fosse trattato di una leghista ci sarebbero state tutte queste richieste di dimissioni dato che è ormai arcinoto che gli italiani al partito di Salvini perdonano di tutto e di più.

    I collaboratori sono persone di fiducia e quindi la Sig. Occhionero avrebbe dovuto conoscere pienamente il Sig. Nicosia. Forse perchè di sinistra ha visto male ed è incappata in un disturbo visivo. Mi auguro che venga indagata da validi oculisti.

    Se…ma invece non è leghista, ma di Italia Viva (anche se in coma).
    Comunque le dimissioni sarebbero doverose per manifesta incapacità: non sa organizzare chi collabora con lei ad una funzione delicatissima, figuriamoci la vita degli italiani.

    Forse la causa di tutto ciò è proprio quell’ Occhionero. Non ha visto bene e non si è accorta di nulla.Era menomata.E poi non dimentichiamo che è una Renziana,e le dimissioni per loro non esistono. Renzi e Boschi docet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.