La maxi rissa e il fuggi fuggi| Corso dei Mille, giovane aggredito - Live Sicilia

La maxi rissa e il fuggi fuggi| Corso dei Mille, giovane aggredito

La scuola di corso dei Mille in cui si è scatenata la rissa

Sul posto la polizia e i sanitari del 118. Poco chiari i motivi della maxi lite.

PALERMO
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Paura nel primo pomeriggio in corso dei Mille, nei pressi dell’istituto professionale Pietro Piazza. Un giovane è stato aggredito da un gruppo di ragazzi che alla vista delle volanti della polizia si è dato alla fuga. La rissa è stata segnalata al 113 da alcuni studenti all’uscita da scuola, ma gli aggressori non frequenterebbero lo stesso istituto.

I soccorritori del 118, al loro arrivo in corso dei Mille, hanno trovato un ragazzo che era stato poco prima malmenato: è stato medicato e dovrà adesso chiarire i contorni della vicenda su cui la polizia sta indagando. “Ho sentito urlare, poi il ragazzo è stato colpito e quel gruppo di cinque giovani è fuggito a bordo di un’auto”, racconta una studentessa. In corso le ricerche per individuare la banda, che sarebbe scappata in direzione di via Lincoln.

Un nuovo episodio di violenza tra ragazzi in città, dopo quello che lo scorso fine settimana è costato caro ad un trentenne palermitano. Ha raccontato su Facebook la sua disavventura: era intervenuto in piazza Sant’Anna per difendere un giovane da un pestaggio. Era circondato da cinque coetanei che sferravano calci e pugni e che si sono poi accaniti anche su di lui. Risultato? Setto nasale rotto e notte trascorsa al pronto soccorso.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    tanto anche se vengono presi che gli fanno????? ormai i delinquenti spadroneggiano e la giustizia italiana sta a guardare

    Luca è stato davvero un eroe…ha rischiato grosso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *