La Rosa candidato alla presidenza |per il movimento Siciliani liberi - Live Sicilia

La Rosa candidato alla presidenza |per il movimento Siciliani liberi

L'avvocato palermitano scelto per la corsa a Palazzo d'Orleans.

Regionali
di
14 Commenti Condividi

PALERMO – C’è un altro candidato alla presidenza della Regione. Anche gli indipendentisti sicliani entrano nella competizione per le prossime regionali. L’Assemblea nazionale di domenica scorsa, a Pergusa, su proposta del Consiglio di Presidenza, ha espresso per acclamazione l’avvocato Roberto La Rosa, di Palermo, storico esponente dell’indipendentismo siciliano, come candidato alla Presidenza di “Siciliani Liberi”.

La Rosa ha dichiarato che questo impegno passa da quello di “pensiero”, che ha contraddistinto molte esperienze del passato, di pura testimonianza, ad uno di “azione”, “in grado finalmente di prendere le redini del Governo della Sicilia e di dare risposte concrete ai drammi della Sicilia di oggi”.

Il candidato indipendentista ha sottolineato come questa presenza non sarà finalizzata unicamente ad assicurare una presenza parlamentare, ciò che certamente sarebbe un interessante primo traguardo, ma a puntare realmente alla Presidenza della Regione, riportando al voto i tanti Siciliani ormai disinteressati alla politica perché privi di valide alternative. Secondo “Siciliani Liberi”, infatti, i partiti italiani, tutti, “non sono strutturalmente in grado di contrapporsi al colonialismo dello Stato italiano di cui sono loro stessi la prima espressione”.

I Siciliani Liberi hanno già partecipato con un loro candidato, Ciro Lomonte, alle amministrative di Palermo, ottenendo l’1,76 per cento (poco meno di cinquemila voti). La Rosa era candidato al consiglio comunale e ha totalizzato 78 preferenze.

Il programma di Governo di “Siciliani Liberi” – si legge nel sito del movimento politico guidato dal professor Massimo Costa – sarà tutto incentrato sulla “Questione finanziaria Siciliana”, ignorata da tutti, nascosta ai Siciliani, ma considerata l’origine di quasi tutti i problemi della Sicilia di oggi, e sulla proposta istituzionale di costituzione della Sicilia in “Zona Economica Speciale”, per rilanciare investimenti e occupazione, attraverso la totale devoluzione fiscale e amministrativa, la fiscalità di vantaggio, l’introduzione di una moneta complementare, la sburocratizzazione e uno status doganale speciale.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    L’unica alternativa, anche solo per dare un segnale di discontinuità.
    E poi perché non dovrei votarlo? I partiti italiani hanno sfasciato la Sicilia e l’Autonomia.
    Zona Economica Speciale, fiscalità di vantaggio, e poi al più presto lo Stato di Sicilia! E gli altri tutti a casa.

    È tempo di iniziare a spezzare le catene che tengono la Sicilia in ginocchio. C’è grande necessità di un partito che rappresenti il popolo siciliano e ne difenda gli interessi senza passare dalle segreterie di Roma, Milano e Genova. Il progetto di Siciliani Liberi merita fiducia. Interessante il programma per le regionali, incentrato su una proposta concreta come la Zona Economica Speciale. In bocca al lupo al candidato Roberto La Rosa, autentico patriota siciliano.

    Roberto La Rosa, il candidato perfetto per realizzare il programma di Siciliani Liberi, risolvere la questione finanziaria della Sicilia e farla diventare una Zona Economica Speciale (ZES), cioè con una tassazione molto bassa, che consentirà di accogliere tanti investimenti e cambiare completamente il nostro status!

    Una nuova proposta, seria, di gente perbene, stanca di essere vessata, massacrata e derisa dai soliti partiti, che ha voglia di lavorare per la propria terra e la propria gente. Roberto La Rosa ci ha fatto emozionare, durante l’ufficializzazione della sua candidatura e ci ha ridato speranza e voglia di rimettersi in movimento. Uscite dell’indifferenza e ritrovate l’orgoglio di essere Siciliani Liberi .

    Avvocato Roberto La Rosa si risparmi sta malafiura, prenderà appena l’1% ad essere generosi. In Sicilia i Siciliani sono stanchi di candidature fai da te che non concludono nulla. le scorse elezioni ci ha provato un noto giornalista ed ha fatto flop.
    Qua la battaglia è tra centrodestra , centrosinistra e M5S. Stando ai sondaggi stavolta vince il centrodestra con l’autorevole candidatura dell’ON. Nello Musumeci.

    L’avvocato Roberto La Rosa è una gran persona per bene che da sempre si batte solo ed esclusivamente per l’interesse della Sicilia. Adesso i siciliani hanno una valida ragione per andare oltre la rassegnazione e l’astensionismo, adesso l’alternativa c’è! Dobbiamo cogliere l’occasione per un cambiamento radicale che dia concretamente tutte le opportunità che sono state negate a noi e ai nostri figli per costruire una Sicilia Libera dalla condizione di colonia, dalla mafia e dalla malapolitica.

    Si sbaglia. Gli indipendentisti sono in crescita. Se alle Comunali di Palermo, con tutte le difficoltà del voto amministrativo, hanno preso quasi il 2 % certamente ora sono intorno allo sbarramento e andranno oltre. Anche perché il voto dato ai partiti italiani è comunque un voto perso.

    L’importante designare piscitello vice presidente, lui non ha bisogno di stipendio e’ in vitalizio dalla camera dei deputati da quando aveva 49 anni. Vergogna! Ancora cerca di mungere . avv la rosa lei mi sembra in buona fede, allontani piscitelli era della rete della nargherita dei de.ocratici dei lombardiani adesso indipendentisra. Basta! Lo butti fuori un cam ia casacca di professione.

    78 voti alle comunali a Palermo…….. Boh ……

    Pensavo che Siciliani Liberi fosse una lista civica indipendentista messa su solo per le comunali di Palermo. Apprendere che, invece, si tratta di un movimento indipendentista che ha la forza di presentarsi alle elezioni regionali, mi riempie di speranza. Il sistema dei partiti italiani ha ridotto la Sicilia a rango di colonia; finalmente adesso c’è una novità nel panorama stantio della politica siciliana!

    Se L’Avv. la Rosa ha davvero a cuore le sorti della Sicilia perché non fa un atto di grande generosità e lungimiranza politica e si allea con Nello Musumeci candidato a Presidente della Regione? Con Musumeci Presidente l’Avv. La Rosa potrebbe avere un ruolo importante perché è persona perbene e di queste persone perbene la Sicilia ha tanto di bisogno. L’Avv. La Rosa non faccia la corsa solitaria a perdere perché non arriva nemmeno a superare lo sbarramento del 5%. Sarebbe un vero peccato non allearsi con Musumeci l’unico candidato dato vincente da tutti i sondaggi fatti.

    PECCATO PERDERE ENERGIE NON CHE LO VOGLIO DISILLUDERE MA BASTA GUARDARE LE PRECEDENTI CONSULTAZIONI PER CAPIRE CHE SARA’ UN INSUCCESSO DOVUTO SOLO AL FATTO CHE NESSUNO LI CONOSCE E NESSUNO HA INVESTITO SU DI LORO, FARANNO 1000 O 2000 VOTI AL MASSIMO CHE NON RISOLVERANNO PROPRIO NULLA. ANDATE A MARE VI DIVERTIRETE DI PIU’. RAGIONATE NON ILLUDETEVI SOGNATE LA NOTTE QUANDO RIPOSATE .

    Con la candidatura dell’On. Nello Musumeci nel cdx non c’è trippa per gatti. I Siciliani vogliono voltare pagina dopo cinque anni di malgoverno a guida Rosario Crocetta e PD.

    Piscitello non fa parte del movimento di La Rosa. Si informi bene: è con Armao e Musumeci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.