Mafia, alleanze storiche e nuove famiglie: la mappa - Live Sicilia

Mafia, alleanze storiche e nuove famiglie: la mappa

C'è un clan che a Catania ha provato a prendere il sopravvento sui Santapaola con le armi.
DAL MENSILE S
di
0 Commenti Condividi

La mafia catanese non ha un disegno ben definito come quella della Sicilia Occidentale. Non ci sono mandamenti, con dei limiti territoriali ben definiti. Nello stesso quartiere – anche a pochi metri di distanza – possono coesistere anche tre clan. I confini sono delimitati dalle piazze di spaccio. Ma anche da presidi fisici come i centri scommesse. In un’inchiesta della Polizia di qualche anno fa sul gambling on line è emerso proprio come Massimiliano Salvo ‘u carruzzeri, figlio dell’ergastolano Giuseppe e da alcuni anni in carcere, ha trasformato le sale gioco in un ‘faro’ per delimitare il potere criminale.

Per il capitolo clan Cappello, vanno ricordate le alleanze fuori dalla città. Legami storici che portano al clan Cintorino di Calatabiano, che negli ultimi tempi ha visto la defezione di Carmelo Porto. Una decisione arrivata dopo la retata Isola Bella, che ha portato al centro delle cronache la figura del vecchio boss Mario Pace, che durante alcuni permessi premio avrebbe impartito direttive alla cosca. Lo scorso dicembre è stato condannato in primo grado Sebastiano Trovato, storico luogotenente del capomafia Nino Cintorino.

I Cappello – come altri gruppi mafiosi organizzati – sono fuori dal tavolo di Cosa nostra. Anche se per affari finanziari e capacità di infiltrazioni nelle istituzioni e nell’economia legale non hanno nulla da invidiare alle famiglie ‘tradizionalmente’ legate ai palermitani. 

Anche se dodici anni fa c’è stato un tentativo, con la benedizione di Calogero Lo Piccolo, di formare una terza famiglia catanese di Cosa nostra. Il nuovo padrino sarebbe stato Sebastiano Lo Giudice, nipote dei fratelli Bonaccorsi (Concetto e il figlio Salvuccio sono diventati collaboratori di giustizia). Un folle assassino che era pronto a costruire il suo trono con il sangue, anche di innocenti. Sta scontando al momento diversi ergastoli. 

Continua a leggere sul Mensile S in edicola


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *