Marra: "Sconfitta che fa male | Prestazione che fa ben sperare" - Live Sicilia

Marra: “Sconfitta che fa male | Prestazione che fa ben sperare”

Il tecnico del Messina si mangia le mani dopo la sconfitta maturata in casa con il Foggia.

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – Sasà Marra mastica amaro. Un’ottima prestazione non basta al Messina per evitare la prima sconfitta interna della stagione per mano di un Foggia parso cinico e spietato. Nonostante le assenze il Messina ha giocato la partita a viso aperto, probabilmente facendosi anche preferire ad un Foggia parso lezioso e presuntuoso, soprattutto nella prima frazione di gioco. Il tecnico campano incassa di buon grado i complimenti del dopo gara, ma avrebbe anche preferito qualche punticino in più: “Mi prendo i vostri complimenti ma sono sconfitte che fanno comunque male. Uscire indenni, nonostante tante situazioni che ci stanno condizionato, avrebbe sicuramente aiutato questo gruppo. Abbiamo insistito con il pressing alto. Sapevamo che loro amano il palleggio e quindi li abbiamo tenuti lontano dalla nostra porta. Siamo stati sfortunati sulla prima azione, poi abbiamo reagito ma non è bastato”.

Il Messina ha fatto la partita che doveva fare, cercando di lasciare il pallino del gioco in mano al Foggia e ripartire grazie alla velocità dei vari Foresta, Mancini e Milinkovic. Ma a punirlo sono stati il cinismo del Foggia e gli errori della propria retroguardia: “È un buon viatico per il futuro. Ci prendiamo la buona prestazione, che peraltro fa il paio con alcune note positive emerse anche nelle due precedenti uscite con Francavilla e Juve Stabia. Dobbiamo continuare a metterci tanto carattere. Non bisogna mollare, nella consapevolezza che ce la siamo giocati fino in fondo contro una grande del torneo. Cercavamo di bloccare le loro traiettorie interne per costringerli allo scarico sui terzini, poi lì raddoppiavamo e ripartivamo e devo dire che i ragazzi hanno seguito bene queste mie indicazioni, perchè loro lasciano spesso spazio. Dispiace perchè abbiamo preso due gol evitabili, però ci sono anche gli avversari che in questo caso sono di assoluto valore e non ci hanno perdonato niente. Poi alla fine contano pure gli episodi, noi al 93′ abbiamo avuto la palla del 2-2″.

E’ ancora presto per guardare la classifica, ma si deve tornare a far punti già a partire dalla trasferta di Catanzaro: “Non sarà facile, anche loro non stanno vivendo un gran momento ma sono sicuro che se continueremo ad interpretare le partite in questo modo i risultati verranno”. Buona prestazione anche per Manuel Mancini, impiegato fin dal primo minuto alle spalle di Milinkovic e Pozzebon e andato vicino al gol dopo appena 4 minuti: “Questa sera nella mia mente spingerò il pallone in porta almeno un centinaio di volte, ma vi posso garantire che Guarna ha fatto una gran parata perchè l’avevo piazzata bene. E’ un peccato perchè credo che abbiamo giocato una grande partita, non era facile contro un avversario di questo tipo che ha molta qualità e quando ti punta ti fa male. Il trequartista l’ho fatto spesso in carriera sia a Taranto che a Salerno, sono venuto qui per dare un contributo indipendentemente dal ruolo che ricoprirò in campo”


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.