Messina, è l'ora del derby | Marra: "Dispiace per i nostri tifosi" - Live Sicilia

Messina, è l’ora del derby | Marra: “Dispiace per i nostri tifosi”

Il "Granillo" non conterrà sostenitori peloritani: il rammarico e la voglia di vincere del tecnico.

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – Il libro della storia del derby dello Stretto è pronto per un altro avvincente capitolo. Reggina e Messina sono pronte a darsi battaglia al “Granillo”, per una sfida che come sempre racchiude storia e fascino. Le due compagini si presentano a questo appuntamento con stati d’animo diametralmente opposti, con gli amaranto, freschi di ripescaggio in Lega Pro, reduci dal pesante 3-1 subito in casa dell’Unicusano Fondi. Con lo stesso punteggio, i pelortani hanno regolato il Siracusa, recuperando entusiasmo e convinzione nei propri mezzi. Sasà Marra non si nasconde, sa che la gara di domani ha un significato particolare per i tifosi, che domani non potranno seguire la propria squadra per via del divieto imposto dalla Prefettura reggina.

“Dispiace per i tifosi – dichiara Marra in conferenza stampa – , queste partite sono belle anche perchè sugli spalti si vive qualcosa di diverso. Arriviamo dopo una vittoria e una buona prestazione, adesso affronteremo un’altra prova per vedere come reagiamo dopo una situazione positiva. Spesso è più facile reagire dopo una sconfitta, la vittoria può portare rilassamento e noi non ce lo possiamo permettere perchè siamo giovani e non possiamo abbassare la guardia, l’abbiamo visto contro il Siracusa che ci ha punito non appena siamo calati. Affrontiamo questa gara sapendo quanto ci tiene la nostra gente, domani dovremo essere ancora più arrabbiati perchè dobbiamo dimostrare che la gara contro il Siracusa non è stata un caso”.

Anche contro gli amaranto, Marra dovrà fare la conta dei difensori. Palumbo e Ionut non saranno del match, così non è da escludere la coppia nuova di zeca formata da Maccarone e Rea: “L’assenza di Palumbo ci apre molte situazioni, mi porterò dei dubbi fino alla fine. De Vito ci dà duttilità sia a sinistra che al centro, cambiare i due centrali è un rischio. Chi è indietro di condizione la potrà recuperare solo giocando, devono stare tutti in campana perchè voglio sfruttare la rosa fino in fondo. Russo? dà ampie garanzie, giocare a Messina non è facile, qui non ti perdonano nulla ma ha la mia fiducia. Ci sarà l’esordio di Capua dal primo minuto, prima di giocare una partita io e il mio staff valutiamo tante cose, ho ereditato una squadra molto buona. Di partite così non se ne giocano tante, dobbiamo uscire dal campo convinti che dobbiamo dare il massimo”.

Marra sa già come arginare la voglia di vincere dei calabresi: “Partite così non si giocano tutti i giorni, dobbiamo uscire dal campo convinti che dobbiamo dare il massimo. Sappiamo attendere, ma con la palla al piede dobbiamo essere propositivi, certamente non andremo a prenderli alti”. Chi è già in clima derby è Demiro Pozzebon, che alla vigilia si presenta con una discutibile acconciatura biondo ossigenato da moicano: “Stiamo preparando la partita per vincere, andiamo lì a viso aperto. IL derby è una partita come le altre, vale tanto per la città e daremo ciò che vogliono i tifosi, se seguiremo le direttive del mister il risultato verrà da se. Domani si decide una piccola fetta del nostro campionato. Se vinciamo farò fare i capelli biondi a tutti”.

Probabile formazione: Russo, Mileto, De Vito, Maccarone, Rea; Musacci, Capua, Foresta; Milinkovic, Madonia, Pozzebon


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.