Nuova protesta degli ex Pip| Traffico in tilt in viale Regione - Live Sicilia

Nuova protesta degli ex Pip| Traffico in tilt in viale Regione

Un giornata di passione per gli automobilisti a Palermo. Circolazione paralizzata anche di pomeriggio lungo viale Regione Siciliana. Blocchi stradali anche in piazza Indipendenza di mattina da parte degli operatori della Formazione professionale. Bloccato anche il camper della Stancheris.

Palermo, circonvallazione
di
18 Commenti Condividi

PALERMO – La protesta degli ex Pip partita stamattina prosegue nel pomeriggio  in viale Regione Siciliana a Palermo, nei pressi del Centro per l’Impiego. I gruppi hanno bloccato il traffico, la circolazione è andata ripetutamente in tilt sulle carreggiate della circonvallazione dove gli automobilisti sono rimasti imbottigliati tra via Belgio e corso Calatafimi.

Sul posto la polizia e i vigili urbani che stanno monitorando il traffico e consigliano di intraprendere percorsi alternativi. “Il tema della protesta è sempre quello dell’incomprensione della norma di legge – ha spiegato nei giorni scorsi il sindacalista Mimmo Russo -. Quando nel 2001 è stato creato questo bacino di lavoratori, il requisito per l’ingresso era quello di essere degli ex detenuti. Oggi invece, con la nuova legge messa a punto da Crocetta, si cominciano a guardare quei reati che costituivano le basi necessarie per far parte del Piano di inserimento professionale”.

Russo si chiede quali siano le ragioni di questo cambiamento. “Ci sono due pesi e due misure – ha precisato -. La Costituzione italiana prevede che non si può eliminare un diritto acquisito”.  La scorsa settimana gli ex Pip, una parte dei trecento che la Regione negli ultimi mesi ha espulso dal bacino dei precari, avevano bloccato via Crispi nei pressi del porto.

In mattinata, un altro blocco stradale davanti a Palazzo d’Orleans, dove stanno manifestando i lavoratori della Formazione. Anche in questo caso il traffico è paralizzato. I manifestanti hanno circondato e bloccato il camper dell’assessore Michela Stancheris che utilizza il mezzo per la campagna elettorale delle europee. All’interno c’era l’autista che dopo qualche minuto è riuscito a muovere il mezzo, intrappolato dai manifestanti in piazza Indipendenza, grazie all’intervento della Digos e della polizia.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

18 Commenti Condividi

Commenti

    ma perchè la polizia non interviene? La protesta si fa nei modi e nel rispetto delle altre persone, altrimenti è solo prevaricazione, e NON SI NEGOZIA CON CHI ESERCITA VIOLENZA E MANCA DI DEMOCRAZIA!!!

    Il punto è: per quale fottuto motivo un fottutissimo detenuto ha DIRITTO ad un posto di lavoro PRIMA di tutto il resto degli onesti cittadini? Italia paese dei balocchi!

    avete capito bene sono tutti pluripregiudicati……….!!!!!!!!
    Quesito:
    Voi li vorreste accanto in ufficio……….occhio alle borse e portafogli e chiavi di casa……”che il lupo perde il pelo e non il vizio”
    Portateli a lavorare alla creazione delle vasche di bellolampo, vediamo in quanti ci vanno!!

    Parassiti alla riscossa……

    È giusto così che certa gente debba essere Riabilitata e non farli piu’ sbagliare….e BISOGNa tutelare anche chi vive ancora con i genitori ed è stato mandato via,ingiustamente.Senzapotersi più costruire un Futuro!!

    Rispondo a quella persona che chiede se volete accanto una persona pluripregiudicata
    Intanto non sono tutti,è vero hanno sbagliato, ma anche a queste persone fascie piu deboli,si deve dare un’altra possibilità…Io sinceramente in ufficio ho lavorato fino a qualche mese fa’con queste persone. Non ho MAI dico MAI avuto problemi con loro, anzi rispetto a gente normale loro si dimostrano davvero gentili e gran lavoratori….le nostre borse? Mai mancato e Mai toccato niente!!! Quindi non giudicate senza sapere la verità! !!!

    il sindacalista dovrebbe sapere che i suoi “cocchi” sono stati espulsi perchè hanno alle spalle gravissimi precedenti penali

    Io sono un dirigente di un assessorato, in tanti anni di lavori con gli ex Pip mai avuto problemi anzi posso dire che c’è qualcuno degli ex Pip che fa più del suo dovere.perciò siete persone solo invidiosi.cmnq auguri può essere che un giorno troverete lavoro anche voi.

    Ti è andata bene. Non sfidare la fortuna.

    INCAZZ….O NERO COME UNA BESTIA !!!!
    NON SI PUO’ BLOCCARE UNA STRADA URBANA DI SCORRIMENTO CHE UNISCE LE DUE AUTOSTRADE. VERGOGNA VERGOGNA

    Il Sindaco deve fare una ordinanza di massima urgenza dove si vieta l’assembramento di persone e l’occupazione di questa strada senza alcuna deroga.
    Questa strada è di vitale importanza e non si deve assolutamente bloccare.
    A Palermo ci sono centinaia di strade per fare queste manifestazioni.

    L’unica volta che mi hanno rubato dalla borsa fu un mio collega o meglio un custode con un bel contratto, quindi la tua mi sembra una bella falsità , se vero facevi la denuncia, invece di buttare fango su un’intero gruppo di lavoratori. Con onore lavoro quotidianamente con ex pip , umili e galanti più di tanti altri.

    Se lei scrive così ed è Dirigente Regionale mi chiedo perché io non sono capo di gabinetto; almeno so mettere meglio insieme quattro parole ed un po’ di punteggiatura.

    Che bel modo di protestare, minacciando e distruggendo

    io sono più che convinto che gente come Mah,Andrea e il Principe di Stucazz,siano persone che parlano di cose che non sanno, e allora le invito ad andare in un qualsiasi ass.to, o presso un ospedale per vedere di persona,informarsi coi vari Dirigenti,Primari,etc,etc su come e quanto lavorano i pip,pagati peraltro coi propri soldi (ASPI).Piccolo inciso, il sottoscritto attualmente ha versato contributi pari a 1260 settimane(25 anni)chi di voi tre può dire altrettanto?

    C’è tanta gente diplomata o meglio ancora laureata insomma gente con una cultura che non hanno un posto di lavoro e questa gente come i pip a lavorare negli assessorati o negli ospedali e in altri posti … Ma ditemi un po ‘ qualcuno di loro ha una laurea in scienze politiche o in medicina ???? Fate spazio a chi davvero merita un posto del genere !!!!

    purtroppo per me non ho potuto versare 25 anni di contributi perché la legge italiana non mi ha permesso di cominciare a lavorare a 5 anni, però mi creda che mi sono battuto fino alla fine per farlo, non mi sarebbe affatto dispiaciuto andare in pensione a 45 anni.
    Purtroppo mi devo accontentare di un faticoso impiego nel privato che se mi finisce bene al posto del tfr mi regalano la lapide da usare quando spirerò sul posto di lavoro; spero solo che la morte per vecchiaia sul posto di lavoro, senza preavviso, non comporti un richiamo disciplinare.

    scusa ma secondo te tutti quelli che lavorano in ospedale o in assessorato vincitori di concorso e non …..sono tutti laureati? o meglio devono essere tutti laureati??? tutti quelli che parlate cosi’ siete solo invidiosi e basta.

    Saro’ fortunato ma posso assicurare che avendo avuto molti collabatori pip,non mi sono mai lamentato ne della loro efficienza ne della loro serieta’.ritengo pertanto che come nella societa’ ci sono sia i volenterosi che i perditempo.in ogni caso la guerra fra poveri aiuta solo chi non e’ in grado di risolvere i problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.