Nuovi consiglieri comunali| Ecco tutti i nomi - Live Sicilia

Nuovi consiglieri comunali| Ecco tutti i nomi

Il verdetto del ballottaggio mette la parola fine anche al rebus sulla composizione del prossimo consiglio comunale di Palermo. Ecco i nomi di tutti i consiglieri.

PALERMO 2012
di
12 Commenti Condividi

Il verdetto del ballottaggio mette la parola fine anche al rebus sulla composizione del prossimo consiglio comunale di Palermo. La vittoria di Leoluca Orlando assegna il premio di maggioranza alla coalizione che lo ha sostenuto e in particolare all’unica lista, l’Idv, che ha superato la soglia di sbarramento del 5%.

In parole povere, quindi, alla lista Italia dei Valori scattano ben 30 seggi, mentre i restanti 20 verranno suddivisi fra tutte le altre liste che hanno superato lo sbarramento e che formeranno, in Aula, l’opposizione. Nel dettaglio, tre seggi vanno a Pd, Pdl, Mpa e Udc e due a testa per Cantiere popolare, Amo Palermo, Ora Palermo e Grande Sud.

Ecco nel dettaglio i nomi di tutti i consiglieri. Per l’Idv Totò Orlando, Alberto Mangano, Francesco Bertolino, gli uscenti Aurelio Scavone, Nadia Spallitta e Paolo Caracausi, il consigliere provinciale Luisa La Colla, Antonino Sala, Giuseppe Maniaci, Juan Diego Catalano Ugdulena, il consigliere provinciale Giuseppa Scafidi, l’uscente Salvatore Calò, Pietro La Commare, Serena Bonvissuto, Fausto Torta, Alessandra Veronese, Luigi Sanlorenzo, Giorgio Calì , Nicolò Galvano, Gaspare Lo Nigro, Orazio Giorgio La Corte, Filippo Occhipinti, Sandro Leonardi , Pia Provvidenza Tramontana, Maurizio Lombardo, il giornalista televisivo Massimo Pullara, Francesco Mazzola, Rita Giuseppina Vinci, Cosimo Pizzuto e Federica Aluzzo. In quota Pd Teresa Piccione, Rosario Filoramo e Carlo di Pisa. Per il Pdl gli uscenti Giulio Tantillo e Giuseppe Milazzo e l’ex assessore Alessandro Anello; per l’Mpa Angelo Figuccia, Giovanni Geloso e Mimmo Russo; per l’Udc Salvatore Finazzo, Giulio Cusumano e Giovanni Lo Cascio. A questi si aggiungono Francesco Scarpinato e Pino Faraone per la lista Amo Palermo, Edy Tamajo e Andrea Mineo per Grande Sud, Antonella Monastra e Fabrizio Ferrara per Ora Palermo e Felice Bruscia e Roberto Clemente per il Cantiere popolare.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Sono entusiasta, ora Orlando ha il dovere di dare vita al suo programma elettorale, rispettare le promesse.
    1-Rinnovo contratti ai lavoratori GESIP – AMIA ESSEMME – LSU – CONTRIBUTI DI SOLIDARIETA’ A TUTTI I DISOCCUPATI.

    2- ripulire palermo dai suoi “umori” se non mantiene le promesse indecenti rispetto a chi le ha fatte. altro che sindaco antimafia… vai a vedere chi lo ha votato !!!!

    Io gli consiglio di dimettersi…….. !!!!!!

    live ancora la parola fine non c’e’ stanno facendo lo spoglio i magistrati visto i casini fatti dai neo presidenti

    Ma nn c’è qualcuna con familiari pluripregiudicati?

    Orlando, adesso dimostra di saper fare il sindaco! Bisogna togliere l’immondizia, non solo per le strade!

    finalmente il PDL è scomparso!!!!! evvai!!!!!

    Cercate rapine monopoli palermo

    Adesso dopo le chiacchiere elettorali, spero giungano i fatti
    Staremo a vedere………….

    La composizione del nuovo consiglio comunale è il frutto avvelenato per gli “inventori” della nuova legge elettorale, la premiata ditta Lombardo & Cracolici che, dopo aver messo in braghe di tela il centrodestra siciliano con l’appoggio dello stratega Miccichè, hanno meritoriamente provveduto ad auto castrarsi politicamente consegnando Palermo e i suoi cittadini al “nemico” Orlando.
    Dato per scontato che i 30 consiglieri dell’ IDV non potranno far peggio dei loro predecessori a Palazzo delle Aquile, questo metodo di assegnazione dei seggi è comunque una ulteriore offesa alla Democrazia e al buon senso che la politica regionale ci ha regalato.

    tutti parlano sempre di stabilizzazione dei precari..lsu , gesip..e chi piu’ ne ha piu’ ne metta,,e gli altri disoccupati? sono tuti di serie B, per nn parlare dei 50enni disoccupati che hanno perso lavoro ecc ecc loro forse di serie D…Auguri comunque

    MOLTI FINALMENTE HANNO TROVATO LAVORO…..

    Orlando pare abbia detto che “non vedo l’ora di licenziare chi non lavora”. Bene, lo faccia e poi vedremo quanti impiegati comunali rimarranno in servizi. Io credo che, anche se ne avesse tutte le intenzioni, non glielo permetteranno mai. Ricordi, il neo eletto sindaco, che la strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni. Licenziare i fannulloni!!! Me la devo vedere tutta!!!

    con 192 voti Federica Aluzzo di IDV farà il consigliere comunale mentre gente con più di 1000 voti è fuori. Complimenti per la legge elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.