Orlando: "Dal governo| misure del tutto inadeguate" - Live Sicilia

Orlando: “Dal governo| misure del tutto inadeguate”

Appello alla cittadinanza: "Prima di muoverti, pensa".

Coronavirus
di
11 Commenti Condividi

“Basta con il balletto fra Governo e Regioni che scarica sui sindaci la responsabilità del rapporto con i cittadini in questo momento difficilissimo. Le risposte arrivate dal Governo nazionale, fatta eccezione per il provvedimento minimo ed indispensabile per fronteggiare l’emergenza alimentare che ha colpito decine di migliaia di famiglie, sono ancora del tutto inadeguate e insufficienti. Fin da subito e fino ad ora la maggior parte dei sindaci e l’ANCI hanno tenuto un profilo altamente istituzionale, attenendosi in modo scrupoloso alle, a volte confuse, indicazioni che venivano da tutte le parti”. Lo scrive in una nota Leoluca Orlando, sindaco di Palermo. “Sembra che questo profilo istituzionale sia stato del tutto frainteso e mentre tanti si improvvisano virologi, si gioca sulla pelle del tessuto sociale ed economico delle nostre comunità alternando destabilizzanti messaggi: si riapre tutto …non si riapre nulla. La mancanza di regole certe che evitino un ritorno a picchi di contagio rende irrilevante e dannosa la fissazione di date! Un gioco che rischia di minare la tenuta democratica e civile oltre che la salute dei cittadini. Per non parlare della tenuta degli enti locali, molti dei quali, non soltanto nel Mezzogiorno, sono già di fatto o si avviano ad essere in dissesto e aspettano risposte concrete per poter garantire servizi essenziali ai cittadini. Dal Governo nazionale – conclude Orlando – ci aspettiamo senza ulteriori rinvii un provvedimento corposo che destini risorse e non briciole ai Comuni, che li metta in condizione di operare con la stessa velocità garantita alle Regioni in queste settimane, che snellisca la burocrazia e chiarisca una volta per tutte le procedure da adottare in ogni situazione.”

Orlando su facebook si è rivolto alla cittadinanza“Da lunedì – ha scritto il sindaco – sarà obbligatorio indossare una mascherina o un’altra forma di protezione individuale in tantissimo posti; sarà obbligatorio in ogni luogo in cui sia difficile mantenere la distanza minima fra le persone. Da lunedì ogni nostro spostamento, anche se formalmente consentito, dovrà essere attentamente valutato. Parafrasando la nota canzone, dico ad ognuno di voi “prima di muoverti,pensa !”. Ora che potremo farne di più, pensiamo a quanto realmente sia necessario un nostro spostamento, una uscita di casa, un incontro con altre persone. A volte saranno spostamenti indispensabili, a volte potranno essere rimandati, a volte saranno del tutto inutili”. Nel suo lungo post che invita alla responsabilità, Orlando conclude così: “Vi chiedo e invito tutti all’attenzione, alla responsabilità, ancora una volta ad un atto di amore verso voi stessi e verso le persone che vi stanno a cuore”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    Pensa se vuoi rimanere sempre a casa prigioniero…

    Caro sig. Sindaco potrebbe fare lei una cosa buona per palermo: si dimetta

    Prima obbedite, ora liberi tutti. Che bello quando le decisioni le devono prendere gli altri. Tu che sei del PD e quindi al governo, cosa proponi? È inutile lamentarsi sempre, proponi le soluzioni o dimettiti. Da tuo Ettore sono stanco di sentirti lamentare sempre

    Ma siete proprio ossessionati da Leoluca Orlando, fra poco lo accuserete pure di avere fatto arrivare il coronavirus a Palermo.

    Mi trovo completamente d’accordo , con quanto riferito dal Sindaco . Però un episodio
    voglio raccontarlo , che mette in luce , l’ignoranza e l’arroganza , che colpisce molti
    ceti sociali e culturali , ieri dentro un’atttivita commerciale , il proprietario invitava
    un cliente entrato senza mascherina , ad indossarla per rispetto ai presenti , che
    l’avevamo . La risposta , dopo aver redarguito il proprietario , mortificandolo ,che è ammutolito , lui appellandosi a varie libertà , è stato così arrogante e maleducato, che ha lasciato di stucco i presenti , il ceto sociale era medio alto . Allora è così difficile
    educarci , senza mettere sempre sanzioni .

    Ma non facevi parte del PD? Ma quanti partiti hai cambiato?

    Orlando va dove va il vento. E’ uno spirito libero

    Nel 2000 si dimise x candidarsi alla regione, ma fu un flop.

    Faceva parte delle Dc, (poi criticata lui.) della Margherita, Idv.

    Ma rispetto de che? Semmai dell’opinione della maggioranza ufficialista, a mente della quale la mascherina serva a qualcosa, posto che, come riferito da molti, compresi gli esperti del main stream, non serve ad una emerita mazza.
    Tant’è che lo stesso DPCM parla di mascherine fatte in casa. Siamo proprio alla barzelletta!
    L’obbligo di dove usare la mascherina (anchje quella fatta in casa), tra l’altro, è dettagliatamente descritto nell’ultimo DPCM e va quindi usata solo in determinati specifici casi.

    per coprire gli errori della sua amministrazione colpisce altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.