"Palermo da rifare: Orlando è stato un buon sindaco, ma ora..."

“Palermo da rifare: Orlando è stato un buon sindaco, ma ora…”

Intervista all'ex direttrice del carcere 'Ucciardone', in corsa come sindaca.
PARLA RITA BARBERA
di
13 Commenti Condividi

PALERMO- Rita Barbera, 67 anni, storica e apprezzatissima figura all’interno del mondo carcerario per la sua efficiente sensibilità. Prima di andare in pensione è stata direttrice al carcere ‘Ucciardone’. Ora si candida per la poltrona di sindaco di Palermo. Come abbiamo anticipato.

Dottoressa, chi glielo fa fare?
“Tutto è nato dalle sollecitazioni di amici e conoscenti, di persone con cui ho lavorato, stabilendo un rapporto di reciproca fiducia e stima. Rita, mi hanno detto, per Palermo ci vogliono passione e competenza. Perché non ci pensi… Ci ho pensato ed eccomi qua con ‘Progetta Palermo’”.

Cosa le fa credere che un’ottima responsabile di istituti penitenziari possa essere anche un buon sindaco?
“Il carcere è un luogo complesso, come una città. Anche se più piccolo ne ricalca le dinamiche. Quando sono arrivata all’Ucciardone c’era un clima pesante. Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo costruito una realtà che molti hanno definito modello”.

Perché non godersi la pensione, mormorerebbero alcuni tra coloro che le vogliono bene…
“Ho il mio impegno di vicepresidente del centro ‘Pio La Torre’, sono una persona impegnatissima e disposta, con umiltà e semplicità, ad affrontare una sfida che può scombussolarmi la vita”.

Ma cosa la spinge? Perché lo fa?
“Perché vedo come è ridotta la città. Palermo è da rifare. So che non è comodo amministrare, Leoluca Orlando, nell’arco del suo percorso, è stato un buon sindaco. Oggi Palermo ha bisogno che ci sia qualcuno che rompa gli schemi”.

Per esempio?
“Lo vediamo tutti, ripeto, che la città è sporchissima, no? Mi pare chiaro che il sistema della Rap non funziona. Allora perché non affidare la pulizia anche ai giovani, attraverso delle cooperative, mettendo insieme servizi e occupazione? Certo, ci saranno resistenze da scardinare. Io sono pronta. In generale, è necessario cambiare il sistema”.

Azzererebbe tutto?
“No, io sono per il recupero delle risorse, per ricucire, per valorizzare, non per distruggere, né per sprecare”.

Orlando, lei dice, è stato complessivamente un buon sindaco. E nell’ultimo periodo?
“Non posso dare giudizi dall’interno di una macchina che non conosco. Mi pare che si sia un po’ rifiutata la consapevolezza dei problemi, di quello che sta accadendo. Basta guardare l’immondizia, le condizioni del cimitero dei Rotoli. Penso che pure il sindaco sappia che Palermo così non va. Bisognerebbe dare la parola ai cittadini”.

Lei lo farebbe?
“Sì, con delle occasioni permanenti di dialogo. E poi ci vuole un controllo sulla squadra. Se un assessore non raggiunge gli obiettivi, deve andare a casa”.

Ma secondo lei il suo giudizio positivo sul sindaco, nel lungo periodo, è condiviso?
“Adesso non lo so, non credo. Io so, però, che quando Leoluca Orlando era molto presente e veniva a trovarci in carcere, essendo un uomo di grande sensibilità, i detenuti lo accoglievano come un parente. Era amatissimo”.

Lei è una donna di sinistra, ma si candida con un movimento, non con un partito. Perché?
“Io non credo che il mio partito di sempre, il Pd, mi avrebbe mai fatto questa proposta. Anzi, se ci ripenso, non mi hanno mai proposto niente. Ovviamente, se un partito che corrispondesse al mio sentire volesse appoggiarmi, andrebbe benissimo. Beninteso, gli assessori e le assessore si scelgono per capacità, competenza ed esperienza. Non per appartenenza. E la mia, nel caso, sarà una giunta messa su nel rispetto della parità di genere”.

Perché il Pd non l’ha mai cercata?
“Lo chieda al Pd”.

Palermo è irredimibile?
“Ma quando mai! In carcere, l’ultimo dei cittadini, se responsabilizzato, cambia in meglio. L’ho visto con i miei occhi”.

Cosa sogna Rita Barbera?
“Una città in armonia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    Palermo da rifare ma Orlando è stato un buon sindaco???

    nooo orlando ha fatto pena!

    Orlando un buon sindaco??? Inizia bene, complimenti!!

    un buon sindaco deve; camminare a piedi nelle periferie, girare in bicicletta nelle piste ciclabili, parcheggiare la propria macchina senza bloccasterzo, e buttare la spazzatura nei contenitori strapieni,oppure nelle strade piene di spazzatura,con i topi che banchettano. dopo aver fatto tutto ciò, ne riparliamo.

    Le problematiche della citta non sono quelle di un carcere e l’amministrazione ORLANDO ha peggiorato di parecchio una già fatiscente macchina amministrativa comunale. Poi essere Antimafioso non vuol dire saper amministrare, l’antimafia si fa rendendo servizi efficienti ai cittadini ed alle imprese oltre a combattere i delinquenti

    1000 bare rimangono abbandonate ai Rotoli per oltre un anno fino a farle scoppiare e Orlando è stato un buon sindaco? La città è sommersa dai rifiuti e se piove un po di più del previsto si allaga mezza città e Olrlando è stato un buon sindaco? La Sig.ra Barbera forse non sa che la nostra città è precipitata agli ultimi posti per vivibilità qualità dei servizi e dell’ambiente. Certo esistono categorie che sono pienamente soddisfatti di questo sindaco perchè hanno trovato la loro città ideale. Mi riferisco a rom zingari e clandestini mentre nei confronti dei cittadini palermitani è stata sempre usata arroganza strafottenza e nella migliore delle ipotesi abbandono.

    Una persona che ritiene Orlando un buon sindaco, abbiamo detto tutto.

    Ma questa signora finora dove ha vissuto? Se questo è il suo pensiero su Orlando, meglio che non si candidi. Povera palermo

    Ma lei cosa dice ? Palermo un disastro la spazzatura le bare ai Rotoli le buche i trasporti le fogne non c’e’ un cosa che funzioni a Palermo e Orlando e’ stato un buon sindaco ? ahahahhaha

    Mi sembra nella media dei retaggi incolti che imperversano

    Se per la dott.essa Barbera il modello (è stato un buon sindaco) è Orlando….non siamo messi per niente bene. Orlando è stato il peggiore sindaco della storia della città….e ancora ne vedremo delle belle

    Ma questa persona c’è o ci fa? Ma come si fa a non vedere il livello infimo e pessimo in cui è crollata questa bellissima ( ex ) e sventurata città? MAh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *