Pdl, l'ora della conta | Scontro Santanchè-Alfano - Live Sicilia

Pdl, l’ora della conta | Scontro Santanchè-Alfano

Angelino Alfano

"Mi risulta che il segretario Alfano ha chiesto la mia testa come condizione per mantenere l'unità del Pdl-Forza Italia". In mattinata riunione a Palazzo Grazioli e confronto serrato tra Berlusconi e il vicepremier.

Il vertice
di
2 Commenti Condividi

ROMA – “Mi risulta che il segretario Alfano ha chiesto la mia testa come condizione per mantenere l’unita’ del Pdl-Forza Italia. Detto che ciò dimostra la strumentalità della protesta in corso da parte dei nostri ministri dimissionari, non voglio offrire alibi a manovre oscure e pericolose”. Così Daniela Santanchè che pertanto, aggiunge ”la mia testa la offro spontaneamente al segretario Alfano, su un vassoio d’argento, perche’ l’unica cosa che mi interessa per il bene dei nostri elettori e dell’Italia e’ che su quel vassoio non ci finisca quella del presidente Berlusconi”.

In mattinata c’era stato un nuovo vertice a Palazzo Grazioli tra Berlusconi e lo stato maggiore del Pdl. A Via del Plebiscito ci sono i capigruppo e il coordinatore Denis Verdini; è atteso anche il segretario Angelino Alfano. Alfano e il Cavaliere hanno avuto ieri sera un lungo incontro in cui l’ex vicepremier avrebbe anche ventilato l’ipotesi di lasciare il Pdl con altri ministri, poiché contrario alla decisione di non votare la fiducia a Letta.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    NON CAPISCO COME BERLUSCONI DOTATO DI CARISMA, PERSONALITA’ E GRANDI CAPACITA’ POSSA ANCORA ANDARE DIETRO DIETRO A TANTI LEADER E MEZZE FIGURE. PER INTENDERCI VALGONO ANCORA MENO DI GENTE COME CASINI, FINI E RUTELLI PRATICAMENTE SCOMPARSE PER LO SCARSO VALORE DIMOSTRATO.
    IL CAVALIERE IL TEMPO LO DEVE DEDICARE PER SOSTITUIRE IL PRIMA POSSIBILE QUEGLI UOMINI CHE A TURNO CON FALSE SCUSE E MOTIVAZIONI SISTEMATICAMENTE LO HANNO TRADITO.
    DEVE TROVARE IN ITALIA PERSONE CHE VENGONO DAL MONDO DELLE PROFESSIONI SOPRATUTTO DI TIPO TECNICO-SCIENTIFICO-ECONOMICO E DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA, CHE SONO CATTOLICI, CHE CREDONO NEL PROGRESSO, DI PENSIERO LIBERO E LIBERALE, CHE SIANO CONVINTI CHE IL PEGGIOR PRIVATO E’ SEMPRE MEGLIO DEL MIGLIO STATO.

    E’ ad Alfano come lascia il cavaliere, fara’ la fine di Fini!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *