Quell'applauso sarcastico - Live Sicilia

Quell’applauso sarcastico

Cavani, solo ammirazione?
di
26 Commenti Condividi

Non sarò certamente io, che ne sono parte da quasi cinquanta anni, a sminuire il valore e la sportività della tifoseria rosanero. Io che c’ero, ho ancora negli occhi e nel cuore la scena di Nocerino e Pinilla con le videocamere a tracolla che riprendono ammirati la curva giallorossa vestita di rosanero. Io che c’ero, ho ancora nelle orecchie gli applausi finali che tante persone in lacrime tributavano al campione africano che, con due stilettate, aveva trasformato per la terza volta il sogno in un incubo. Quegli applausi erano molto diversi da quelli che il pubblico della Favorita ha riservato a Cavani, un campione mai troppo amato e mai troppo rimpianto. Il nobile gesto è stato oggetto di encomi e peana generali: esemplari le parole di Mondonico, vecchio uomo di calcio che ha dichiarato che “finché ci saranno tifosi come questi, il calcio non morirà mai”.

Da tifoso rosanero, sono onorato da tanta attenzione che è figlia della deriva antisportiva che ha ormai assunto il calcio italiano. Quella deriva, che fa sembrare “straordinaria” l’approvazione di un gesto tecnico di classe da parte di un avversario, è la stessa che fa apparire “eroe” un modesto giocatore di Serie B che denuncia un tentativo di corruzione. Il punto è che, a differenza di coloro che non conoscono lo stato d’animo di una quota ormai maggioritaria della tifoseria rosanero, io vedo in quel gesto un messaggio più ampio e sottile. Con il sarcasmo che rappresenta la forma più amara e dolorosa di ironia, proprio perchè diretta contro sé stessi, i tifosi del Palermo intendevano dire che sono stufi di assistere come capotreni in stazione al continuo andirivieni di passeggeri al primo viaggio fuori porta. Che se va male si perdono per strada e se va bene se ne vanno altrove. Che non tollerano più questa tela di Penelope tessuta con i colori della propria bandiera. Che non sopportano più l’auto-referenzialità con la quale Zamparini si arroga il diritto di dire e fare tutto ed il contrario di tutto.

Nella loro criptica eloquenza, quegli applausi così amari sono stati belli e dignitosi. Tuttavia, io credo che il destino del ritmico movimento di ciascuna di quelle mani non fosse solo il sonoro incontro con la propria “compagna”. Quelle mani erano metaforicamente dirette verso guance molto lontane. Quegli applausi a Cavani erano anche schiaffi in faccia a Zamparini.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

26 Commenti Condividi

Commenti

    e figuriamoci se un aspetto positivo che riguarda palermo non viene sminuito proprio da un palermitano….

    Vorrei ricordare che Cavani probabilmente è andato via da Palermo perchè due imbecilli palermitani lo hanno aggredito per strada con stupida e cieca violenza. E così che molti palermitani si credono grandi uomini e infangano la nostra città.

    Sicuramente questo “sarcasmo” sarà una sensazione personale, non occorreva scrivere tanto!

    già le aggressioni le stesse che sono avvenute a Napoli contro le mogli di alcuni giocatori……….

    Quindi secondo Antonio adesso Cavani andrà via da Napoli perchè alcuni imbecilli hanno svaligiato la casa durate la sua assenza!

    grande Vitogol… invece hai colto per intero le sensazioni che molti di noi hanno provato..

    allora Cavani non è stato molto amato, è vero ma non lo poteva esserlo perchè nel palermo non aveva raggiunto quella grandezza maturata poi nel Napoli.
    Sicuramente però negli anni tascorsi a palermo Cavani èstato apprezzato da tutti per le qualità umane per il suo comportamento sempre serio e mai fuori le righe e al contrario di Toni è andato via con eleganza e classe.
    Gli applausi sono stati questo riconoscimento oltre che l’ apprezzamento del gesto tecnico. Questo per la maggioranza dei tifosi.

    Adesso gli applausi a Cavani in realtà erano fischi per Zamparini? No vitogol non penso proprio, Cavani quando era da noi era oggetto di continui mugugni e perplessità anche da parte di coloro che adesso ne decantano le gesta da quando gioca per il Napoli, anche perchè obiettivamente il Cavani di Palermo non era il Cavani di Napoli. Quegli applausi, per altro molto belli, erano di sincera ammirazione per un gesto tecnico che meritava l’applauso a maggior ragione perchè l’autore era uno che fino a qualche anno fa vestiva la nostra maglia. Ormai ricondurre qualsiasi cosa succeda al processo di demonizzazione di Zamparini da tempo in atto, è un dato di fatto a cui personalmente mi sono abituato. Non vedo alcun sarcasmo in quegli applausi.

    …”Che non tollerano più questa tela di Penelope tessuta con i colori della propria bandiera.” … e non c’è piu’ niente da dire!!!

    @Prince ma almeno una volta tanto ammetti che il tuo Zampa dice cavolate, quando parlava di Mazzarri e la differenza di Cavani al Palermo e Cavani al Napoli sta proprio nel modo in cui l’allenatore lo mette in campo, quindi Mazzarri e bravo e non e un brocco come dice Zamparini, e poi Cavani non lo venduto io ma il tuo Presidente,e pure tanto e col ricavato ha comprato polli non calciatori, parli di costruzione e invece istighi col tuo continuare a difendere l’indifendibili, e poi non mi sono mai permesso di offenderti, qundi sei pregato di non farlo nemmeno tu, poi se preferisci che fra noi due non ci possa in nessun modo essere dialogo, basta dirlo e sarai accontentato e pure con piacere.

    Sono della tesi di Vitogol. E a coloro che dicono che Cavani è esploso dopo l’arrivo a Napoli, ricordo che lo stesso giocatore a Palermo non fu mai, da nessun allenatore, accontentato del ruolo che chiedeva d’avere in squadra, non fu mai considerato una prima punta e lo si faceva sfiancare avanti e indietro per tutto il campo. Può essere che Mazzarri abbia insertato il suo giusto ruolo e Cavani è esploso per questo?
    Chi continua a difendere Zamparini ha solo paura di perdere la serie A ma così si perde la dignità di Palermitani e di tifosi!

    @ venus….il sarcasmo va bene, la polemica pure, ma l’educazione e il rispetto prima d’ogni cosa, infondo stiamo parlando di uno sport dove non siamo noi a guadagnare i milioni.

    Al di là di come Cavani giocava a Palermo prima e gioca a Napoli adesso, che può pure dipendere da un migliore adattamento a determinati schemi dell’atleta o ad una sua maturazione tecnica, io non difendo l’indifendibile (quello che ci si ostina a non capire), io ti dico solo che senza l’indifendibile Zamparini non esisterebbero forse nemmeno queste discussioni, perchè un Palermo perennemente collocato tra la B e la Lega Pro non susciterebbe quell’attenzione che invece suscita. Ora, io secondo te dovrei definire indifendibile un presidente perchè sta obiettivamente fallendo una stagione dopo averne azzeccate altre otto/nove? Mi dispiace, non la penso così, per passione verso la maglia ho perdonato a certi presidenti onte come radiazioni e fallimenti oppure decenni in categorie mortificanti, e adesso mi dovrei scatenare come fate voi contro Zamparini perchè dopo mezza stagione è a metà classifica con 21 punti ed una squadra onestamente che gioca male? No, non ci sto affatto.

    @Lidia….la dignità, almeno quella di tifoso, io non sapevo cos’era fino al 2004, anno in cui siamo tornati (per restarci) in serie A. Se poi per te è più dignitoso che questo signore se ne vada e il politicozzo o imprenditore siculo di turno ci prenda per riportarci dov’eravamo, fatti tuoi….questione di gusti. Io al posto di Zamparini vorrei uno migliore di Zamparini, sotto tutti i punti di vista.

    I Palermitani purtroppo devono elogiare Zamparini anche quando questi fa solo i C suoi. Non tanto perche’ a Palermo ha realizzato la più grande fabbrica commerciale ammazza botteghe senza mafia o antimafia che la ostacolassero. Ma sopratutto quando in dispregio ai colori rosanero a diventare la squadra il diversivo da una azione speculativa in borsa. Del resto senza Zamparini saremmo ancora in legapro e magari le tribune vip sarebbero meno affollate di mezzi politici, pseudoimprenditori, magistrati e portaborse di ogni tipo, pronti a rendere omaggio a colui che fa finta di tirare fuori i quattrini. Palermo deve solo interrogarsi del perche’ mai a Catania un catanese puo’ senza avere rotture di scatole ed invece a Palermo nemo profete in patria. Saluti

    FINALMENTE QUALCUNO CHE HA IL CORAGGIO DI DIRE COME STANNO LE COSE.

    il commento di vitogol mi trova perfettamente d’accordo. Al di là della sportività del pubblico palermitano, che è sempre stata presente ed innata, quegli applausi erano dettati dall’amarezza e dalla rabbia verso una gestione societaria senza logica. Praticamente abbiamo regalato Cavani al napoli, facendolo pagare in quattro rate. Una follia!!

    Vitogol disamina perfetta è proprio quello che tu dici il senso di quegli applausi

    e’ vero…..in quegli applausi c’era anche il sentimento descritto da vitogol…ma c’era anche la sportività del pubblico che voleva tributare un giusto e composto apprezzamento ad un proprio ex giocatore che è sempre stato misurato nelle parole e nei comportamenti, nonostante non tutti lo avessero apprezzato quando vestiva la maglia rosanero.
    ma in quegli applausi io ho sentito anche tanti rimpianti, per tutti i validi giocatori che sono transitati per la nostra squadra per, poi, farsi grandi in altre società….
    purtroppo, abbiamo ormai capito molto bene che il nostro presidente pensa che il palermo, inteso quale società da gestire in termini di impresa, non possa seguire una politica diversa; pensa che non ci siano i margini per ipotizzare degli investimenti diversi e più importanti perchè non ci sono i margini per ottenere “ritorni economici” diversi e più importanti….questo è lo stato delle cose e, secondo me, dobbiamo sempre cercare di essere positivi perchè, tutto sommato, da quando siamo tornati in serie A abbiamo avuto tante soddisfazioni e pochi momenti difficili come questo

    nessuno schiaffo al Presidente, qualche critica (costruttiva)si!
    Gli applausi personalmente erano tutti per il gesto tecnico.
    Noi Palermitani non ci smentiamo mai: cerchiamo sempre la buffa cassaro cassaro….
    Saluti e FORZA PALERMO

    GLI APPLASI, GLI SCHIAFFI, I MIGLIORI CHE SFONDANO E PARTONO, LE CRITICHE PRODUTTIVE E DEVASTANTI; MA LA REALTA’ E’ CHE POTENZIALMENTE ABBIAMO UNA SQUADRA CAPACE DI SVOLGERE UN BUON CAMPIONATO, UNA SQUADRA DI GIOCATORI ABBASTANZA SERI E SINCERI MA NON RIESCONO AD AMALGAMARSI E A SVILUPPARE UN CALCIO COMPETITIVO.
    DIAMO LORO IL TEMPO, ACCONTENTIAMOCI DI QUESTO PERIODO DI COSTRUZIONI, NON SCHIAFFEGGIAMO CHI HA PORTATO SODDISFAZIONI ULTIMI ANNI.
    ACCETTIAMOLO CON TUTTI I SUOI PREGGI E DIFETTI E GUARDIAMO INDIETRO.
    GLI APPLAUSI SONO STATI PER TRE RETI MERAVIGLIOSE

    Salve a tutti,
    leggo spesso i vostri commenti e ho capito che ormai qui ci sono, come del resto in tutta Palermo, due fazioni…..una PRO Zamparini ed una CONTRO Zamparini.
    Secondo me, sono accettabili entrambi le tesi, sia di chi dice che senza Zamparini ritorniamo dov’eravamo, quindi ringraziamolo comunque, e sia di chi chiede il suo di esonero 🙂
    Però questo “bipolarismo” non aiuta ne la squadra e neanche noi tifosi, secondo me ci facciamo male entrambi; la verità è che la nostra dimensione non è il centro, la bassa o l’alta classifica, ma, tutto dipende dal nostro monte ingaggi, che non permette di trattenere campioni (inutile fare l’elenco, lo conosciamo a memoria)e fin qui penso che siamo tutti d’accordo.
    Quello che rode al tifoso Palermitano, a parer mio, non è se va via un giocatore bravo, perchè ormai ci siamo abituati dai tempi di Toni, ma, le continue dichiarazioni di Zamparini, fuori dalla più totale realtà……
    un esempio:
    “la miglior squadra che abbia mai avuto” quante volte l’abbiamo sentito dire? “questo allenatore rimarrà con noi per molto” quante volte l’abbiamo sentito dire?
    e per completare il tutto , dichiarazione di lunedi mattina, “Munoz è il miglior difensore che c’è in giro”……….
    Ecco sono tutte queste dichiarazioni che insultano l’intelligenza dei tifosi che fanno male e creano fazioni.

    Io non credo che chiunque commenti in questo o altri siti, che sia pro o contro Zamparini, vuole il male per il Palermo, quindi, non è giusto offendere chi vuole che lui vada via, come non è giusto offendere chi dice il contrario; quello che tutti noi vorremmo da Zamparini e solo che non offenda la nostra intelligenza con dichiarazioni assurde e al di fuori della realtà, dica le cose come stanno, senza fare proclami, poi una partita si può perdere, un campionato può andar bene o magari no, ma, la nostra intelligenza non deve essere presa in giro.
    Secondo me è questo il fulcro di tutto; se ci si dice che il Palermo lotta per una tranquilla salvezza e tutto ciò che avrà di più sarà solo un guadagno, inquadrando quindi la nostra reale realtà (scusate il gioco di parole)non ci sarebbero questi discorsi; ecco ciò che serve è CHIAREZZA SENZA FARE PROCLAMI O SPARARE OBIETTIVI NON RAGGIUNGIBILI, perchè se a chiunque di noi si prospetta un lauto guadagno e poi non lo si ottiene ci rimaniamo male, ma se si dicono i veri obbiettivi, nessuno potrà lamentarsi; solo cosi, senza sentirci presi in giro, possiamo evitare queste continue “lotte” tra noi tifosi, anche perchè poi alla fine….ci rimettiamo solo noi.
    Ricordiamoci le parole di una persona che diceva: GLI ALLENATORI VANNO, I PRESIDENTI VANNO, MA CIO’ CHE RIMARRA’ SEMPRE E’ IL PALERMO.
    Ecco forse è meglio ripartire da queste parole…….

    PS: per chi dice che De Laurentis riesce a tenere i suoi gioielli anche se richiesti da tutta Europa, vorrei ricordare che gli ingaggi attuali dei gioielli del Napoli è 2/3 volte di più quanto ci possiamo permettere noi; quindi penso che sia un pò più facile…..
    FORZA PALERMO SEMPRE!!!
    Ciao a Tutti.

    E invece non c’era sarcasmo. Vitigol dimentica che cavani era tra i più fischiati. Si faceva un mazzo così, correva a tutto campo, segnava nonostante giocasse fuori ruolo pur avendo ripetuto a una sfilza di allenatori di essere una prima punta. Ecco perché se n’è andato.

    15 milioni pagabili a rate in 3 anni.

    @vicio1979 gli ingaggi dei gioielli del napoli sono 2-3 volte di più di quanto ha fissato zamparini per i giocatori del palermo non di quanto ci possiamo permettere perchè ti assicuro che zamparini può permetterseli quegli ingaggi.

    e se ce lo assicura il signor Toni….Toni mica cotica

    io allo stadio ho applaudito solo e solamante perchè un gesto così merita tutto il rispetto e l’ammirazione del momento.
    Sono stanco di leggere dell’ennesimo “tuttologo” di turno che scrive in pseudo-rappresentanza della maggior parte del pubblico rosanero che ce l’ha contro il presidente ecc. Ma quando mai?
    Io non mi sento rappresentato dal signore che ha scritto l’articolo.
    Io sto con il Presidente, ammetto che è criticabile ma non posso far altro che limitarmi a questo.

    La pseudo rappresentanza non mi sembra tanto pseudo stante quello che si sente e si legge in giro sig. ilprincipe cotica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.