Le 1367 ore fra Capaci e via D'Amelio |Il documentario sul '92 - Live Sicilia

Le 1367 ore fra Capaci e via D’Amelio |Il documentario sul ’92

Nel giorno della morte di Giancarlo Licata, riproponiamo "1367 - La tela strappata", il suo docu-film (prodotto da Novantacento con la collaborazione di Rai Teche) che ricostruisce le 1.367 ore fra Capaci e Via D'Amelio. ENGLISH VERSION

LIVESICILIA PRIMETIME
di
10 Commenti Condividi


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Non tutti hanno il diritto di commemorare le stragi di mafia.
    Non ha diritto chi propone delle leggi che dimezzano le condanne per chi da appoggio esterno ai mafiosi;
    Non hanno diritto i politici che hanno alleggerito il 41bis o che tentano,con disegni di legge,di dimezzare le pene per associazione esterna alla mafia;
    Non ha diritto chi ha distrutto e permesso di distruggere il pool antimafia;
    Non hanno diritto tutti i politici collusi con cosa nostra o che affermano che con la mafia bisogna “convivere,” o che con essa fa affari;
    Non hanno diritto quei cittadini che ancor oggi sostengono che la mafia non esiste;
    Non hanno diritto quei cittadini che si indignano perchè una amministrazione comunale è sciolta per infiltrazione mafiosa;
    Non hanno diritto quei politici che fanno scambio voto contro lavoro,quest’ultimo essendo un diritto sancito della nostra Costituzione ;
    Non hanno diritto………………………………….

    e ora cosa abbiamo? quando li ricordiamo? solamente il 23 maggio e il 19 luglio????
    magari la redazione di livesicilia potrebbe scrivere a qualche istituzione per fare parlare e discutere , soprattutto tra i banchi di scuola e nelle università, di più di questo fenomeno che ancora oggi, continua ad espandersi in maniera silenziosa.
    Perchè spesso ce ne dimentichiamo.
    ONORE a GIOVANNI,PAOLO e a TUTTE LE ALTRE VITTIME

    Sono d’accordo con Maria Concetta. Complimenti per quanto scritto.

    hai ragione maria concetta, mi permetto di aggiungere: non hanno dirirtto nemmeno di parlarne, sono trascorsi 21 anni ma non é cambiato nulla! Magra consolazione ma le istituzioni sono inesistenti

    Possiamo perdonare lo stato, ma si dovrebbe mettere in ginocchio se ha il coraggio di cambiare…

    1367 NON RICOSTRUISCE. TESTIMONIA SOLTANTO I TG DEL TEMPO.
    Le immagini e le voci del documentario 1367 non ricostruiscono. Sono soltanto la fotografia dei pensieri contenuti nei tg del tempo. Questo non dà alcun aiuto a capire, nemmeno che cosa in quel tempo non funzionò. E’ un documentario emozionale e cronachistico con i grandi limiti dovuti alle allora superficiali conoscenze dei fatti che, ancor oggi, hanno evidenti e condivisi lati oscuri. Ma parlare di ricostruzione, nel senso di aggiornato racconto dei fatti, è un falso “ideologico”.
    PER FAVORE, SU FALCONE, BORSELLINO E QUALCUN ALTRO EVITATE DI usare questi eroi come tram per le personali ambizioni professionali.

    Inviato il 24 maggio alle ore 01:28

    Dopo 21anni, ancora oggi dobbiamo vedere politici, magistrati ed altro provenire da tutte le parti d’Italia per commemorare i nostri morti.
    Io dico basta non abbiamo bisogno che vengano quaggiù a spese nostre, a rifilarci i soliti discorsi che ormai conosciamo a memoria.
    Che facciano qualcosa di veramente utile con questi soldi che spendono per farsi la solita passerella annuale.
    Come ad esempio non fare tagli al comparto sicurezza, anzi investire più milioni per la sicurezza dei cittadini e anche delle forze dell’ordine, che rischiano ogni giorno la vita per pochi spiccioli, mentre loro solo per scaldare le poltrone del governo si arricchiscono.
    Spero che per ricordare Borsellino e sopratutto gli agenti della sua scorta non si veda un’altra solita passerella.

    3P, domani sarà beatificato come martire, proporrei la stessa cosa per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

    Complimenti per il bellissimo lavoro documentario. dev’essere stata una ricercata faticosa.
    Questo lavoro ha il pregio di restituire in maniera fedele quei 57 giorni che visse Palermo.

    Come faccio a vedere il video?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *