Rapina aggravata in concorso, finisce in carcere - Live Sicilia

Rapina aggravata in concorso, finisce in carcere

Deve scontare una pena di otto anni.
CARABINERI
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – I Carabinieri della Stazione di Calatabiano, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecco, hanno arrestato il 30enne Tindaro Mazza, del posto. L’uomo, che già era detenuto agli arresti domiciliari, dovrà espiare la pena definitiva di 8 anni di reclusione perché resosi responsabile, nel novembre del 2017, dei reati di rapina aggravata in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere, commessi nei comuni di Airuno (LC), Calolziocorte (LC) e Olgiate Molgora (LC). L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato al carcere di Caltagirone.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.