Riparata la lapide di Mario Francese | Era danneggiata dal 10 settembre - Live Sicilia

Riparata la lapide di Mario Francese | Era danneggiata dal 10 settembre

Entro la fine dell'anno il Comune inaugurerà la Passeggiata lungo il parco archeologico della Neapolis intestata al cronista ucciso dalla mafia.

siracusa
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Sarà rimessa al suo posto la lapide dedicata a Mario Francese che era stata danneggiata giorni fa. La cerimonia è fissata per le ore 10 di domani. Il Comune di Siracusa ha provveduto nel giro di due settimane a riparare il marmo della lapide che il 10 settembre scorso ignoti vandali avevano danneggiato. Già la mattina successiva all’evento, le squadre degli operai avevano recuperato la lapide spezzata e la cornice in ferro battuto divelta, per ripararle.

La denuncia del danneggiamento, a carico di ignoti, era stata formalizzata presso il Comando provinciale dei carabinieri di Siracusa dal fiduciario della sezione di Siracusa dell’Unci, Francesco Nania, e dal revisore dei conti dell’Ordine dei giornalisti, Aldo Mantineo, che è pure socio dell’Unci. All’indomani dell’atto teppistico i cronisti avevano sollecitato l’amministrazione comunale ad intervenire per ripristinare la lapide di piazza Leonardo da Vinci, dove ogni anno il 26 gennaio i giornalisti siracusani si ritrovano per ricordare il sacrificio di Francese. E proprio in memoria di Mario Francese, il Comune di Siracusa sta predisponendo un altro appuntamento. Entro la fine dell’anno, infatti, sarà inaugurata la Passeggiata lungo il parco archeologico della Neapolis. Alla cerimonia di domani è prevista, tra gli altri la presenza del sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, e del segretario provinciale dell’Assostampa Damiano Chiaramonte. “Ringraziamo l’Amministrazione comunale – hanno dichiarato Leone Zingales e Francesco Nania, presidente regionale e fiduciario della sezione di Siracusa dell’Unci – per avere tempestivamente rimediato all’atto vandalico”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *