"Salviamo Palermo dal crimine" | In piazza contro furti e scippi - Live Sicilia

“Salviamo Palermo dal crimine” | In piazza contro furti e scippi

Il corteo

Troppi episodi di violenza. Un corteo sfila a Palermo per chiedere il ripristino della legalità.

la protesta
di
31 Commenti Condividi

PALERMO- E’ allarme criminalità a Palermo. Oggi, un corteo ha sfilato per le vie della città per ribadire la voglia di normalità in un contesto che ogni giorno offre una cronaca di violenza.

Il corteo – formato da i rappresentanti della Prima Circoscrizione e dell’associazione nazionale di volontari vigili del fuoco – ha toccato i punti più “caldi” della città: da piazza Giulia Cesare, sede quotidiana di borseggi e risse violente, passando poi per via Maqueda, via Torino, via Trieste, via del Celso e via Divisi. Quest’ultima solo pochi giorni fa era stata palcoscenico di una vicenda degna del peggiore stereotipo palermitano, uno di quelli in cui si vede il povero turista derubato e aggredito, finito poi in ospedale col femore rotto. Non un caso isolato. Alla protesta si è aggiunta la voce di una vittima di scippo, con un altro caso di cronaca da raccontare:  “Sono stata derubata stamattina – è una donna veneta turista per pochi giorni a Palermo che ha voluto mantenere l’anonimato e che racconta la sua esperienza, – mi trovavo sull’autobus 101 quando mi hanno sfilato il portafogli dalla borsa e sono scappati via. Palermo è una città meravigliosa ma bisogna tutelare cittadini e turisti”.

Furti e scippi: un pessimo biglietto da visita per la città invasa dai turisti in estate. Tra le vittime anche i palermitani stessi, sopratutto donne e anziani. Ma, che sia scippo, aggressione o il knockout game – la famosissima moda del pugno in faccia – quella del centro storico è la zona calda che non fa stare tranquillo nessuno. L’idea del corteo è nata dalle numerose e continue segnalazioni di scippi pervenute ai rappresentanti della circoscrizione Centro storico.”Abbiamo deciso di fare questa passeggiata perché riteniamo che la sicurezza del centro storico sia una priorità del Comune – afferma Ottavio Zacco vicepresidente di prima circoscrizione -. Non è una protesta, né una polemica contro le forze dell’ordine che, anzi, stanno svolgendo al meglio il proprio lavoro. E’ semmai un invito a denunciare gli eventuali scippi e una sensibilizzazione destinata ai commercianti per segnalare le zone calde o eventuali personaggi ambigui che si aggirano nella zona”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

31 Commenti Condividi

Commenti

    Egregia Signora Questore ed Egregia Signora Prefetto di Palermo cortesemente potreste dire al Sindaco di fare installare un sistema di videosorveglianza di pubblica sicurezza con telecamere nascoste installate nei lampioni dei pali della luce ed installate nei pali dei marciapiedi che sorreggono i cartelloni pubblicitari ed installate nei pali che sorreggono i semafori in tutti i quartieri di Palermo(ossia nelle principali vie di tutti i quartieri di Palermo)per contrastare in modo efficace l’emergenza sociale degli scippi e delle rapine dilaganti?Basterebbe che il Sindaco Orlando facesse una Ordinanza Comunale per fare un dimezzamento del suo stipendio da Sindaco e per quello di tutti gli Assessori Comunali e di tutti i consiglieri Comunali,compresi quelli che sono dalla sua parte,e tanto quelli che sono dalla sua parte sono in maggioranza numerica rispetto a quelli politicamente contro di lui quindi sarebbe una cosa fattibile per trovare i soldi necessari per fare installare un sistema di Video Sorveglianza di Pubblica Sicurezza(tanto non avrebbero problemi economici e riuscirebbero lo stesso a vivere più che dignitosamente anche se si dimezzassero i loro stipendi).La sicurezza urbana è una questione fondamentale per la Democrazia e per tale motivo quando l’emergenza della Sicurezza perdura nel tempo diventa una incuria

    Basterebbe costruire nuove carceri oppure liberare quelle che ci sono mandando chi non è cittadino italiano a scontare la propria pena nel paese di origine. E poi sperare che Papa Francesco, Napolitano e Pannella non si occupino più di detenuti chiedendo quotidianamente indulti ed amnistie in favore degli stessi.

    Che vergogna per Palermo,anche in questo caso, unica.Che la
    gente,fra l’altro i rappresentanti eletti dal quartiere,debbano
    manifestare per comunicare il disagio provato tanto dai residenti,
    dai commercianti,dai turisti per un fenomeno che ormai ha assun
    to proporzioni enormi,non ha bisogno di nessun commento,tran
    ne che lo sdegno,verso uno stato che di fronte un tale dilagante
    fenomeno ancora non promulga leggi, che puniscano in maniera
    esemplare tali comportamenti.Lo stato puo’,in questo caso deve
    proteggere il cittadino,deve dare un tangibile segno ,che lui si
    schera con i cittadini onesti,”dura lex sed lex”.Ma a che serve lo
    sfogo dei cittadini,quando le pene non sono mai commisurate
    ai reati commessi,come si fa a chiedere,la loro collaborazione
    quando tutti sanno che dopo pochi giorni,ritornano a esercitare
    il loro lavoro,a rischio zero.A che serve lo sforzo delle forze dello
    ordine,che quando consegnano ai magistrati i rei di tali misfatti,
    questi li rimettono fuori dopo pochi giorni,ma anche loro che col
    pa hanno se,le leggi di questo stato,non li mettono in condizioni
    di condannare in maniera esemplare molti reati penali.I nostri
    politici”in tante faccende affaccendati”,non si sono mai accorti
    che la sicurezza e’un bene da difendere con”unghia e con denti”.
    O forse non voglio dispiacersi la loro base elettorale.

    Mandiamoli tutti dal signor Pannella

    Il Sindaco dovrebbe creare delle squadre di Vigili Urbani addetti solo al controllo del territorio tramite una Ordinanza Comunale

    Sono completamente d’accordo con Plinio il vecchio,ma se nella
    nostra nazione si promulgano leggi che andrebbero bene,in
    Danimarca,Svezia,Norvegia dove si registra un reato penale tipo
    quelli che da noi sono all’ordine del giorno,ogni tanto,se da noi
    lo scippo,la rapina,il rachet,il pizzo sono sport nazionali,quale speranza abbiamo,possiamo fare tutte le manifestazioni del mondo,ma se da parte di chi dovrebbe fare le leggi non c’e’ la volonta’ ad imprimere un percorso repressivo serio,siamo perdenti perche’coloro che dovrebbero esserci alleati ce li troviamo contro,”tolleranza zero”dovrebbe essere il “verbo”.Ma rimane solo lo sfogo,di trasmettere attraverso la stampa il dissen
    zo,il disagio,ma non la speranza che i nostri legislatori,si muova
    no ,decidendo seriamente su un problema che e’una emergenza
    seria.

    Ben venga la tecnologia, finchè non rimane vittima dell’incuria o peggio ancora del vandalismo, ma, mi chiedo, perchè polizia, carabinieri, infermieri, medici, operatori del terziario ed in particolar modo operatori di call center lavorano a turni di notte invece la polizia municipale se pur lo fà a ranghi ridottissimi ???! Infine non sarebbe un deterrente avere un vigile ad ogni incrocio nelle zone calde anzichè farli bivaccare inutilmente ed a gruppo di quattro o cinque negl’incroci con modesto traffico se non peggio chiusi nelle loro fiat punto climatizzate a non fare un caxxo se non nei vari bar più volte al giorno tra colazione mattutina e pausE caffé….nessuno mi dica che non è il vero….esempio, 4/5 vigili tutti accanto sulla rotonta viale lazio/michelangelo, si tengono compagnia ??? Bar del centro tutti, capannello di 3/4/5 vigili a sorseggiare caffè più volte al giorno….provate in un’azienda privata a fare tutto ciò…….
    Giuseppe C.

    Mi capita spesso di passare per le strade della nostra città e vedere facce ferme agli angoli delle strade a bordo di moto o seduti nel bar di favore intenti a raccimolare la giornata delinquendo sicuramente inquanto questa gente non ha mai lavorato e mai cambierà. Un plauso ai cortei e alle manifestazioni civiche che hanno la forza di smuovere le coscienze sociali, infatti tutti dovremmo segnalare , lo spacciatore sotto casa, il ricettatore , o il perennemente disoccupato che ha il bmw o la porche cayenne, colpire in maniera capillare togliere i figli se ci sono e assicurargli un istruzione che a mio avviso é quello che davvero manca, in queste realtà, i figli già in tenera eta si preparano a seguire le orme dei grandi,non e un mistero che nei quartieri dello spaccio i minori sono usati in prima linea a 50euro a giorno, per spacciare mentre magari un onesto operaio per la stessa cifra suda 8 ore al giorno, questa è un enorme ingiustizia che difatti mortifica chi vive onestamente

    Consiglio alle forze dell’ordine di fare controlli a tappeto e costanti nel tempo non solo nella zona del Centro e nella zona di Piazza Giulio Cesare ma anche nella zona di Corso dei Mille e nella zona del Quartiere Oreto-Stazione nella zona della Guadagna,e nel quartiere Kalsa perchè vengono di lì secondo me quasi tutti i vari delinquenti violenti pericolosi e armati che oltre a fare gli scippi commettono anche rapine a mano armata nella zona della Stazione Centrale e nella piazza dove c’è il capolinea dei Pullman,purtroppo tutti questi quartieri che ho annoverato convergono e si collegano perfettamente da un punto di vista logistico con la Stazione Centrale quindi anche li’ le forze dell’ordine dovrebbero fare controlli del territorio a tappeto,serrati e costanti nel tempo fermando persone sospette per perquisirli subito e che il Sindaco faccia intervenire pure l’esercito in modo massiccio tramite il Ministero dell’interno e il Ministero della Difesa,mi pare che sia pure un compito,un dovere e un adempimento politico istituzionale del Sindaco(sindaco intenso in senso generico come figura politico Istituzionale)fare intervenire l’esercito quando in una città persiste una enorme e gravissima emergenza sociale di tipo criminale diffusissima come quella della criminalità diffusa di Palermo,ed ovviamente che il Sindaco faccia in modo tramite una Ordinanza Comunale a fare intervenire centinaia di Vigili Urbani per il controllo del territorio soprattutto nelle varie strade dei quartieri del Centro e della zona della Stazione Centrale per reprimere l’emergenza sociale dei reati predatori(scippi e rapine)

    Con queste righe spero di riuscire a rispondere a tutti i lettori che hanno lasciato i loro commenti : le telecamere di sorveglianza di cui la città ed in particolare il centro storico e’ egregiamente fornita nn servono a nulla. Perché? Semplice, impossibile riuscire ad identificare l autore di un reato se nn conosciuto alle forze dell ordine ; la polizia municipale….nota dolente ….nelle città del nord Italia sono totalmente autonomi e intervengono senza problemi mentre a Palermo hanno bisogno dell ausilio delle forze di polizia ….perché? Nn chiedetemelo perché nn trovo la risposta…nn sono di certo dei cuor di leone….poi, la certezza della pena. In Italia le leggi penali per i reati inferiori a tre anni nn prevedono l arresto….lo scippo classificato come furto con strappo prevede una pena , grasso che cola ad un anno salvo varie sospensioni di pena e/o arresti domiciliari ove per questi ultimi nn ci sono controlli quindi escono da casa delinquono e tornano, tanto hanno l’alibi …..chi io?? Ma se sono chiuso dentroooo….tipica risposta del palermitano malacarnazza…..allora cari cittAdini nn abbiamo speranze . Chi fa x se fa x 3 a voi la deduzione….

    Forza Palermo onesta.

    Che tristezza!Potremmo vivere di solo turismo con tutte le cose belle che abbiamo e invece dobbiamo avere paura a camminare anche con una macchina fotografica in mano! Altro che decreto svuota carceri ,si dovrebbero buttare le chiavi!

    @Mauro vedi che se uno che fa uno scippo o una rapina è incensurato partono le indagini agli uffici Comunali dell’anagrafe per identificarlo,quindi non condivido quello che dici in merito a questo aspetto

    State tranquilli che la delinquenza non c’e’ solo a Palermo,a Modena dove abito,che e’ piu’ piccola di Palermo e’ uno schifo tutti i giorni…

    Igiene ambientale, viabilità, verde, lavoro, sicurezza. I capisaldi dell’amministrazione di una città. E Palermo ed i suoi amministratori si distinguono per ciascuno di questi… L’aspetto sicurezza, da gestire in sinergia con prefettura e questura, me ne rendo perfettamente conto, mette davvero i brividi per i risvolti immediati che ha su ciascuno di noi…

    perchè non collaborare con le forze dell’ordine? andiamo ad analizzare le strutte dove questi delinguenti dovrebbero stare ( carcere ) compresi quelli che chiedono l’amministia, è assolutamente falso che non ci sono strutture dove fargli scontare la pena, perchè circa tre anni fa a strisci la notizia hanno fatto vedere quante strutture negli anni sono state costruite e abbandonate per i delinguenti. inoltre darei degli incentivi a tutte le forze dell’ordine.
    Caro Sindaco Muoviti, altrimenti quei quattro turisti che ancora vengono a Palermo non ci verranno più.

    La Polizia Municipale come la intendi tu la puoi trovare negli Stati Uniti, un esempio fra tutti la celebre S.F.P.D. (San Francisco Police Department). E poi Orlando non farebbe mai una ordinanza comunale in tal senso perchè a lui interessa solamente che i Vigili Urbani si occupino principalmente di fare multe per la gioia delle asfittiche casse comunali.

    @Francesco quella cosa che scrissi che il Sindaco dovrebbe creare rientrerebbe anche nelle prerogative e nei doveri del suo adempimento professionale-politico-istituzionale da Sindaco(da Sindaco intendo dire come figura generica politico-istituzionale-professionale)e ti ricordo che il Sindaco sempre come figura politico-istituzionale-professionale è un Ufficiale di Governo

    Ormai di Palermo come livello di percentuale altissima di episodi di criminalità diffusa è ai livelli di una Favelas Venezuelana

    Mi chiedo per quale motivo i vigili urbani di Palermo debbano percepire una indennità legata all’arma di servizio che detengono (così come percepita da Polizia, Carabinieri, etc.) se poi nella realtà operativa quotidiana non sono assolutamente un corpo di contrasto alla criminalità? Chiedo a voi. mi dite quanti scippatori, rapinatori e altri malavitosi vengono sottoposti ad arresto a seguito dell’intervento dei vigili urbani di Palermo? Dai dati in mio possesso mi sembra di poterlo considerare almeno a Palermo, perchè in altre città la “musica” cambia, un corpo pressocchè inutile sotto questo aspetto, ma nonostante tutto detiene un arma e percepisce un’indennità per questo. Ovviamente il sindaco Orlando continua ad elogiare questo efficientissimo Corpo per motivazioni davvero straordinarie quali l’aver distribuito bottigliette d’acqua, etc. etc.

    è assolutamente vero…sostanzialmente un corpo inutile per il controllo del territorio, almeno nella realtà palermitana

    A scanso di equivoci ci tenevo a spiegare una cosa che poteva essere fraintendibile e causare equivoci,io chiaramente non intendevo dire che se uno fa uno scippo o una rapina è incensurato per forza,io volevo scrivere se uno fa una rapina ed è incensurato(nel caso in cui venisse registrato da una telecamere di videosorveglianza e nelle indagini successive si scoprisse che è incensurato pervia dei confronti che fanno le forze dell’ordine estrapolando un fotogramma e confrontandolo con quello di pregiudicati del medesimo tipo di reati),perchè nel modo in cui la scrissi sembrava che io volessi dire che se uno fa una rapina è per forza incensurato,ci tenevo a spiegare questa sottigliezza perchè per la fretta di scrivere mio malgrado e involontariamente mi ero espresso male e in modo fraintendibile

    Vigili Urbani addetti solo al controllo del territorio tramite una Ordinanza Comunale. Giustissimo, ma si deve potenziare il Corpo dei Vigili. Avete letto l’articolo sui loro compiti? Allo stato attuale le squadre di cui parla lei dovrebbero essere composte da sessantenni o da Vigili che hanno limitazioni ai servizi esterni. Diversamente si dovrebbero sguarnire parecchi nuclei tra quelli che ho elencato di seguito. Ribadisco che i Vigili per la quinta città d’Italia, sono troppo pochi, hanno troppe cose da fare e il comune continua ad impegnarne per necessità assurde come le aree pedonali e il controllo dei lavoratori RAP. Ecco l’elenco dei nuclei tratto dall’articolo: chiusure coatte, trasporto pubblico, vigilanza sulla pubblicità, decoro urbano, attività commerciali su area pubblica, tutela risorse immobiliari, trattamenti sanitari obbligatori, accertamenti e ricerche, per i controlli ambientali, controllo velocità, l’infortunistica, nucleo ippomontato, lavori stradali, polizia giudiziaria, rimozione forzata, Street control, educazione stradale, polo nord-est, polo centro, polo nord-ovest, squadra di contrasto ai posteggiatori abusivi, nucleo investigativo, polizia ambientale, nucleo antifrodi, nucleo tutela del patrimonio artistico,nucleo cinofili, nucleo edilizio, gestione acquisti, esecuzione sentenze, front office, custodia veicoli, gestione sistemi informatici, gestione verbali, sanzioni accessorie, riscontro verbali, ruoli, verifiche, notifiche, gestione ricorsi al prefetto, rapporti con la prefettura, ricorsi giudiziari, illeciti, delegati, ricorsi contro le cartelle esattoriali, controllo RAP e poi aree pedonali, cantieri del tram, sedi istituzionali, mercatini e Procure.

    Azzardo una risposta al suo quesito: i servizi di notte dei Vigilie costano come quelli di Polizia e Carabinieri. Ma la nostra città evidentemente ha altre priorità. Inoltre i Vigili anziani non vengono mandati in pensione se non a 65 anni, mentre a partire dai 57 anni sono esenti dalle notti, e giovani non se ne possono assumere. Una situazione paradossale che, se non si interviene con un reale ringiovanimento del Corpo, può soltanto peggiorare. Insomma al momento, purtroppo, non ritengo realizzabile quanto da lei auspicato. Sui Vigili al bar, ribadisco la mia opinione espressa in altre occasioni e le pongo una domanda: se vede 4 Poliziotti o Carabinieri al bar stanno facendo colazione e sono giustificati, i 4 Vigili invece secondo lei bivaccano? Forse ha provato a chiedere il loro aiuto e non sono intervenuti perché in pausa caffè? Mi dispiace ma su questo punto non posso essere d’accordo con lei. Sono lavoratori come tutti gli altri ma che svolgono un lavoro delicato in una città complessa come la nostra. Io sono una persona leale e tifo per la Magistratura e tutte le Divise. E’ solo grazie al loro lavoro se ancora possiamo vivere in una società sempre più alla deriva, e se ciò non piace datemi pure un milione di pollici versi ma non cambierò mai idea.

    Sig. cittadinonauseato ho trovato le risposte alle sue domande. Incuriosita dal suo commento ho fatto alcune ricerche in rete.
    I Vigili di Palermo non percepiscono alcuna indennità legata all’arma di servizio. L’arma la detengono perché oltre ad essere Agenti di Polizia Giudiziaria, sono Agenti di Pubblica Sicurezza. Ma non percepiscono alcun compenso specifico per tale motivo, poiché la categoria dei Vigili rientra nel comparto dei dipendenti comunali e non nel comparto sicurezza (quello di PS, CC, GDF, Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale per intenderci). Fino al 2013 tutti i Vigili della Sicilia (con una circolare del mese di dicembre 2013 è stata abolita) avevano un’indennità chiamata fondo di miglioramento dei servizi per effetto di una legge regionale.
    Si trattava di un’indennità di importo notevolmente inferiore alla indennità delle Polizie Statali e soprattutto non pensionabile. Relativamente all’attività di contrasto alla criminalità, non posso elencarle tutto quello che ho trovato, ma se si collega al loro sito troverà i dati che le occorrono. Da quello che ho letto il contrasto alla criminalità e ai malavitosi lo fanno eccome. Si sinceri personalmente.
    Ecco l’articolo della legge regionale:
    ARTICOLO 13
    Fondo per il miglioramento dei servizi
    1. Al fine di consentire il miglioramento dell’ efficienza dei servizi di polizia municipale e di promuovere la crescita professionale degli addetti è istituito nel bilancio della Regione un fondo per il miglioramento dei servizi di polizia municipale.
    2. La Regione è autorizzata a concedere un contributo, determinato sulla base del corrispondente onere finanziario, ai comuni che abbiano deliberato ai sensi del comma 1 un piano di miglioramento dell’ efficienza dei servizi ed abbiano contestualmente previsto l’ erogazione, a favore degli addetti di polizia municipale che partecipino alla realizzazione del piano e svolgano le funzioni di cui all’ articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65, di un’ indennità pari alla parte eccedente gli importi previsti dal decreto del Presidente della Repubblica 13 maggio 1987, n. 268, e successive modificazioni ed integrazioni, relativi all’ indennità di cui all’ articolo 10 della citata legge n. 65 del 1986.
    3. E’ escluso dalla partecipazione al piano di miglioramento della efficienza dei servizi il personale comandato o collocato in posizione che non comporti l’ effettivo espletamento delle funzioni di cui all’ articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65.

    Ah, quindi possiamo stare tranquilli perché a Modena c’é uno schifo tutti i giorni?
    Beeeeene!

    “… destinata a sensibilizzare i commercianti… non è destinata a polemizzare con le forze dell’ordine che stanno svolgendo un ottimo lavoro”… Davvero ottimo il lavoro che stanno svolgendo forze dell’ordine e magistrati.. continuate così, é la città che vi meritate.
    Andrebbero presi d’assalto il comando provinciale dei carabinieri, commissariato di zona, la procura… ma loro (per voi) stanno svolgendo un ottimo lavoro, come hanno sempre fatto del resto

    Soliti discorsi… “i magistrati hanno le mani legate”, “le forze dell’ordine fanno del loro meglio “, ” le leggi sono troppo permissive “, ecc
    Tutte cazzate.
    I magistrati hanno un potere enorme, potrebbero fare indagini più serie, revocare licenze a locali gestiti da prestanome che in certe zone (come via dei candelai) sono la regola, mandare agenti in borghese, ecc
    E potrebbero anche, se un cittadino onesto si difende, applicare l’art. 52 del codice penale: si sa purtroppo che, se uno prova a difendersi, una persona per bene, i guai con la legge poi li passa lui. Perché questi canzoni, che hanno 4000 euro al mese di stipendio, sono leoni con gente onesta o con i poveracci e coglioni con le persone veramente pericolose. Lo stesso ovviamente le forze dell’ordine. La soluzione ormai è rendere elettiva la carica di magistrato, così almeno risponderanno politicamente del loro operato.

    condivido il commento di Luigi. ESATTO.

    Inutile. La citta è persa…
    Ma a loro sta bene cosi!

    Sig. Luigi non riesco ancora a credere che esistano persone con le sue convinzioni. Ma si rende conto della gravità inaudita delle sue affermazioni? Ma chi si crede di essere per giudicare Magistratura e Forze dell’Ordine con tale disinvoltura? Ha mai sentito parlare di stragi mafiose? Secondo lei perché sono stati uccisi Magistrati e Forze dell’Ordine? Se proprio non le riesce di rispettare le Istituzioni, tenga per se considerazioni così offensive e abbia rispetto per chi ha pagato con la propria vita la lotta alla criminalità. Mi auguro che per il futuro i moderatori di Live Sicilia la censurino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *