Catania-Verona, gli scontri | Razzi e bombe carta: il video - Live Sicilia

Catania-Verona, gli scontri | Razzi e bombe carta: il video

Le immagini dei disordini scoppiati all'esterno dello stadio Massimino, con l'assalto degli ultras etnei alla tifoseria veneta.

9 Commenti Condividi


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

9 Commenti Condividi

Commenti

    ovviamente contro questi delinquenti e criminali la polizia non interviene.

    preferisce fermare qualche fesso con la revisione scaduta o simili.

    Il signor Pulvirenti cosa avrà da dire rispetto alla sua tifoseria? Che come accadde per la tragica notte del derby era tutta colpa dei palermitani?

    questa non è tifoseria , ma, FITUSERIA. Vergognatevi tutti.

    É vergognoso da parte vostra mettere il vostro logo su un video documento di questo genere. Dove praticamente si sente palesemente insultare la tifoseria avversaria da parte di questo pseudo reporter catanese… onestamente mi sento molto deluso da voi

    Il signor Angelo cosa avra’ da dire sul filmato che documenta l’analogo assalto dei rosellini suoi concittadini al bus dei veronesi nella civilissima piazza De Gasperi in occasione del turno di coppa Italia lo scorso agosto? Come accadde sempre era colpa degli altri?

    LA TIFOSERIA DEL CATANIA HA BISOGNO DI UNA SEVERA LEZIONE…RADIAZIONE DELLA SQUADRA…O RETROCESSIONE ALL’ULTIMO POSTO DEI PROFESSIONISTI…

    Già lo è ultima 🙂 🙂 🙂

    Sono già in serie B. Sono frustrati.

    Palermo vs Verona 18 agosto 2013, andatevi a vedere i video degli scontri e poi parlate. E’ come per il continuo lamento per le B al Massimino dello scorso anno: prima di guardare a casa degli altri, guardate a casa vostra. Magari vi accorgete che sapete fare questo ed altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *