Siracusa, prosegue il toto allenatore | Intanto Cutrufo dà il via ai rinnovi - Live Sicilia

Siracusa, prosegue il toto allenatore | Intanto Cutrufo dà il via ai rinnovi

Tanti nomi per la panchina azzurra. Intanto Turati, Giordano e Catania hanno prolungato il loro contratto con i leoni.

calcio - serie c
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – Prosegue il toto allenatore in casa Siracusa. Il presidente Cutrufo con il supporto del dg Iodice ed il ds Laneri sta cercando di stringere i tempi per inserire l’ultima tessera e completare il puzzle dello staff, prima di fiondarsi sul mercato. In ballo rimane il tecnico Lello di Napoli, attualmente in forza ad un Akragas in bilico dal punto di vista finanziario, che piace tanto alla dirigenza aretusea anche per le idee di gioco ed il modulo utilizzato, il 4-3-3, che permetterebbe di dare continuità anche dal punto di vista tattico al lavoro di Sottil. In questo senso potrebbe rispecchiare l’identikit designato dal club azzurro anche Guido Ugolotti: per l’ex Teramo si tratterebbe di un ritorno, considerata la sua esperienza sulla panchina dei leoni nella stagione 2010/11, subentrando a Romano.

In lizza anche Giancarlo Favarin Giuseppe Raffaele e Giovanni Ignoffo: il primo lo scorso anno ha portato la Fidelis Andria alla salvezza attraverso un ottimo rendimento, mentre salgono le quotazioni di Raffaele, che l’anno scorso ha dominato l’andata del girone I di Serie D, prima dell’exploit della Sicula Leonzio. Per quanto riguarda, infine, il tecnico di Monreale, il quale ha appena concluso un’esperienza più che positiva alla guida della Primavera del Benevento, Ignoffo si è detto pronto per allenare una Prima Squadra. In passato ha già vestito la maglia dei leoni da giocatore e sarebbe più che felice di poter tornare a Siracusa in qualità di allenatore.

Intanto la società aretusea ha iniziato a blindare i propri pezzi da novanta, procedendo con i rinnovi: formalizzati già quelli di Turati, Giordano e Lele Catania, sono attesi le ufficialità di capitan Spinelli ed del giovane Palermo. “Sono molto contento di continuare la mia avventura con il Siracusa – ha detto il bomber azzurro Catania dopo la firma del prolungamento biennale con i leoni –. Lo dimostra il fatto che non ho mai vestito la stessa maglia per più di due anni”, e con il Siracusa saranno quattro.

Poi Laneri dovrà cercare di convincere Nicola Valente a rimanere in azzurro: l’ala offensiva del Siracusa è stato autore di una stagione fantastica ed il rapporto con città e tifosi si è consolidato in fretta. Per questo motivo pare che il giocatore possa anche decidere di buon grado di rimanere a Siracusa, ma a 26 anni (il prossimo ottobre) la sua ambizione potrebbe essere quella di provare un’esperienza magari nel campionato cadetto o in una squadra che punta al titolo in Serie C. Sono tanti i club interessati all’ex Pordenone: tra queste ci sarebbe anche il Catania, ma la destinazione non sembra gradita al giocatore.

Ma le importanti novità sopraggiungono anche dal fronte “De Simone”. Stamane è stato effettuato un sopralluogo operativo in vista dell’avvio dei lavori per la realizzazione del manto sintetico. I tecnici di Italgreen, l’azienda leader mondiale che si è aggiudicata l’appalto del Comune, e i tecnici comunali, come si legge in una nota ufficiale della società, hanno eseguito una serie di accertamenti per fare in modo che gli interventi necessari vengano svolti nella massima rapidità. Dal momento della consegna dei lavori, prevista per la prossima settimana, quando gli operai cominceranno le operazioni, l’azienda avrà, da contratto, 70 giorni per consegnare l’impianto con il nuovo manto. “Si tratta di un intervento di portata epocale, per il nostro impianto – ha detto il nostro direttore generale Pino #Iodice -. Al termine dei lavori potremo disporre di un manto sintetico all’avanguardia. Seguiremo gli interventi con la massima attenzione e abbiamo ricevuto garanzie sul rispetto assoluto delle scadenze”. “La ditta ha piena consapevolezza della ristrettezza dei tempi – ha spiegato il direttore dei lavori Vincenzo Tripoli – per questo il sopralluogo di oggi è stato particolarmente importante perché è stato impostato tutto il lavoro che operativamente scatterà la prossima settimana per concludersi dopo 70 giorni”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.