Insulti a raffica per i giornalisti | I tweet dell'assessore M5s - Live Sicilia

Insulti a raffica per i giornalisti | I tweet dell’assessore M5s

Angelo Parisi

Dall'account di Angelo Parisi, designato all'Energia, messaggi al veleno. Lui si difende: "Frasi scritte quando ero un privato cittadino".

Elezioni
di
34 Commenti Condividi

PALERMO – Massimo Giannini è “un cretino che dimostra di non saper manco leggere”, mentre Giovanni Floris “un idiota che non capisce un cazzo”. Un “cretino” anche Francesco Giorgino, mentre Corrado Formigli è “un falso”. Sono i giudizi espressi su Twitter da Angelo Parisi, l’ingegnere ambientale scelto da Giancarlo Cancelleri per la guida dell’assessorato all’Energia nel suo ipotetico governo alla Regione Siciliana. Lui si difende e al telefono con Livesicilia, dopo aver riconosciuto la paternità dell’account Twitter (“sì, sono io”) risponde così: “Non ricordo quei tweet, che vanno comunque contestualizzati. Ad ogni modo sono tweet di un privato cittadino, quando li ho scritti non ero assessore designato dal Movimento cinque stelle. Cosa c’entra il passato col ruolo che dovrei ricoprire?”. Dallo staff del Movimento cinque stelle, invece, nessuna replica al momento.

Nel mirino del possibile assessore regionale all’Energia finiscono alcuni tra i giornalisti italiani più in vista, opinionisti o conduttori dei programmi di approfondimento della tv generalista ma anche avversari politici del Movimento cinque stelle come Ettore Rosato, ‘padre’ della riforma elettorale approvata in questi giorni dal Senato a colpi di fiducia. Tweet da contestualizzare con le trasmissioni tv seguite e commentate sul social network da Parisi: come quella che il 17 ottobre vede Rosato ospite del salotto di ‘di Martedì’, su La 7. Il capogruppo dem alla Camera difende la legge elettorale ed è protagonista di un acceso duello con il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio, ma l’intervento del deputato non piace a Parisi che twitta: “Rosato facciamo un patto, se questa legge sarà cassata dalla Consulta ti bruceremo vivo. Ok?”.

Nella stessa puntata un faccia a faccia tra il presidente della commissione di Vigilanza sulla Rai, Roberto Fico, e i giornalisti Massimo Giannini, Francesco Giorgino e Massimo Franco, accende la vis polemica di Parisi. Giannini chiede a Fico un commento a un post di Luigi Di Maio, che a seguito dell’avviso di garanzia inviato al sindaco di Torino Chiara Appendino aveva parlato di un movimento “sotto attacco”. Parisi scrive: “Ecco l’altro cretino di Giannini che dimostra di non saper manco leggere, eppure il post era scritto in italiano”. E ancora, storpiando il nome del giornalista di Repubblica: “Giannino il M5s è sotto attacco del Pd e di voi giornalisti servi, coglione”. Insulti anche al volto del Tg1, che sottolinea alcune “convergenze parlamentari” tra M5s e Lega in Aula: “Giorgino sei un cretino – twitta Parisi nel corso della trasmissione -, il M5s ha votato come la Lega perchè sono all’opposizione”. Nel corso della stessa puntata ce n’è anche per il conduttore, Giovanni Floris. Il tweet riguarda sempre il dibattito sul sindaco di Torino: #GiovanniFloris hai confermato che sei un idiota che non capisce un cazzo. la Appendino non è accusata di falso in bilancio”.

Il 12 ottobre tocca a Corrado Formigli, conduttore di ‘Piazzapulita’, apostrofato come “falso” nel corso della trasmissione che affronta il primo round della legge elettorale alla Camera. Accusa già rivolta al giornalista nella puntata precedente del 5 ottobre, quando la trasmissione aveva mandato in onda un’inchiesta su Roma, guidata dal sindaco M5s Virginia Raggi: “Certo Formiglio, dopo fango e falsità adesso inviti la @virginiaraggi, al posto suo ti querelerei”, è il tweet che storpia ancora una volta il nome del destinatario delle critiche.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

34 Commenti Condividi

Commenti

    In puro stile 5 stelle. Di che vi stupite?

    questi “arraggiati” se vinceranno ci faranno rimpiangere Mussolini

    E’ un atteggiamento assolutamente in linea con il suo padre padrone grillo e con il 99% degli appartenenti a questa setta pericolosa antidemocratica, cattiva, rancorosa e vendicativa. I siciliani non consegneranno la Sicilia nelle mani di questi fanatici incapaci.

    Di altissimo spessore.

    Si salvi chi può.

    I cinque stelle questi errori li commettono sempre

    Come dimostrano le recentissime elezioni comunali di Palermo ormai sono solo stelle cadenti

    Il nuovo che avanza!

    Commenti di privati cittadini. Non capisco questo,articolo. Quale sarebbe la n otizia?

    ………….certo uno che scrive queste cose, non è idoneo ad assumere un ruolo pubblico
    E’ instabile , che significa li ho scritte prima di essere designato assessore?
    cancelleri, se non vuoi perdere, toglilo immediatamente, altrimenti sarai massacrato dalla stampa e dagli avversari

    L’ offesa e’ la prerogativa di chi non sa argomentare. Nominare questo qua assessore all’energia da l’idea del governo che potrebbe guidare Cancelleri. Prima di propinare assessori provi a pubblicare i curriculum. Cancelleri spieghi pure questa improvvisa voglia di fare risuscitare la Sicilia, lei e tutti i fratellini 5 stelle avete riscaldato le poltrone del Parlamento siciliano per 5 anni, avallando la devastazione della Sicilia operata da Saro. Non avete dato nessun segno della vostra presenza, adesso avete la soluzione al problema. Oltre la bretella autostradale e le firme false di voi non si ricorda altro.

    Una persona che pensa quello che dice è una persona autentica. Il problema è l’nversione di rotta.
    La ricerca di un equilibrio dell’apparenza, in virtù del ruolo politico a cui si aspira, è invece sintomatica di inaffidabilità.

    “sono tweet di un privato cittadino, quando li ho scritti non ero assessore designato dal Movimento cinque stelle. Cosa c’entra il passato col ruolo che dovrei ricoprire?”.

    Caro aspirante assessore, il passato di ogni persona mantiene comunque una proiezione sul futuro. Si può rinnegarlo o sostenerlo, con o senza soluzione di continuità, ma non lo si può archiviare de plano, “tamquam non esset”.

    Prima era un cittadino,adesso è un pentastellato,per la serie cu nasci tunnu,un po moriri pisci spata

    Non bisogna essere ipocriti. Una cosa sono i commenti di un libero cittadino, molto crudi e sanguigni, ma che esprimono una opinione personale, più o meno condivisibile, altra cosa sono i comportamenti istituzionali. Abbiamo a che fare con partiti pieni di condannati e mafiosi e giornali editi da inquisiti e facciamo tutti i puristi per una parolaccia in più?

    Dalle notizie possibili si evince che il giovane ingegnere è una persona preparata. Il fatto che abbia espresso il suo giudizio sui giornalisti citati non penso sia un crimine. In verità anche io ho assistito alla trasmissione citata e la faziosità espressa era palese. Il suo giudizio è stato spontaneo e sincero come può esserlo quello di un giovane che pensa in modo autonomo e sanguigno.

    Secondo la giurisprudenza, il giornalista è tenuto ad assicurare ai cittadini un’informazione:

    « qualificata e caratterizzata da obiettività, imparzialità, completezza e correttezza; dal rispetto della dignità umana, dell’ordine pubblico, del buon costume e del libero sviluppo psichico e morale dei minori nonché dal pluralismo delle fonti cui [i giornalisti] attingono conoscenze e notizie in modo tale che il cittadino possa essere messo in condizione di compiere le sue valutazioni, avendo presenti punti di vista differenti e orientamenti culturali contrastanti” »

    Pubblicate invece il CV di qualche deputato in carica….analfabetismo puro….

    Giudicando i fatti concreti del suo governo Benito Mussolini è unanimemente riconosciuto dagli storici (anche di sinistra) come uno dei più grandi statisti che ha avuto l’Italia dall’unità (1861) ad oggi. Questi sono dei giovani parvenu della politica attuale che finora hanno espresso solo parole ma che devono ancora dimostrare di sapere fare i fatti.

    Et Voila il vero stile m5s! Prossimo assessore al garbo e al savoir-faire. Questo sarebbe lo stile cha farà rinascere la Sicilia?

    Assessore degno dei 5 STELLE

    Gulp, parli di CV di qualche deputato in carica.. cinquestelle ? Li ho letti… hai ragione… analfabetismo puro !

    Il pensiero di una persona seria non dovrebbe dipendere dal vestito che si indossa di volta in volta. O no?

    Questo si presenta da gran signore. Auguri come siamo caduti in basso.

    Ma li scelgono con la candela per perdere voti

    Grillo è Casaleggio non vogliono persone capaci ed efficienti, non potrebbero più averne il controllo assoluto. L’unico requisito per essere scelti nel M5s è fedeltà assoluta. Negare anche l’evidenza. Credere e obbedire. Vi ricorda qualcosa?

    Sembra che abbiano i bonus.
    Un insulto a Renzi, 1 punto.
    Al PD, 2 punti.
    A Napolitano, 3 punti.
    Ai giornalisti, 4 punti.
    Appena arrivano a 100 punti di insulti, li mettono in lista per fare gli assessori.

    Pensa a quello che quello che ha detto ed ha fatto berlusconi mentre era primo ministro della Repubblica Italiana

    Giusto ! Allora teniamoci Alfano, lui si che dimostra un’alto spessore culturale e soprattutto ha grande padronanza delle lingue straniere ..

    Niente di nuovo, fa parte del dna m5s.

    Non ho mai votato Alfano, non ne condivido l’operato, ma credo che sia migliore rispetto a tutti i cinque stelle Messi assieme

    L’ennesimo poveraccio targato 5 S. Ma vi immaginate questo Assessore all’Energia? Ma onestamente, e parlo agli elettori 5 S, secondo voi questo strampallato ci farà svoltare? Dai un po’ di onesta’ intellettuale.

    il suo nome io lo ricordo per l’indagine e la denuncia fatta su uno studio dei costi degli impianti fotovoltaici per le amministrazioni pubbliche , questo giovane ingegnere ha dimostrato che il prezziario regionale siciliano, e anche quello pugliese garantivano per legge prezzi di acquisto del 380% superiori alla media. Dopo la sua denuncia ha avuto ragione infatti il capitolo fu sospeso nel silenzio generale di tutti sia in Sicilia che in Puglia , prima di lui nel mondo della green economy nessuno se ne era accorto, ma la conseguenza piu grande di questo lavoro fatto dall’Ingegnere Parisi ha consentito a circa 40 Comuni siciliani che avevano aderito al Patto dei Sindaci e predisposto i loro Piani d’Azione attenendosi alle direttive del Prezziario Regionale, con evidente spreco di risorse pubbliche di poterli annullare con risparmi di milioni di euro per i cittadini . A trarre vantaggio dall’assegnazione di questi bandi con preezzi gonfiati sono le numerose aziende italiane ed estere che si sono aggiudicate gli appalti per i lavori di efficientamento energetico dei Comuni, le famose ESCO, ottenendo guadagni milionarcon prezzi fuori mercato. Complimenti al Dott. Parisi per il suo coraggio non tutte le rinnovabili sono sostenibili se gestite da furbi e ladroni.

    Speriamo che la Sicilia ci salvi dalla rovinosa presenza del M5S………..

    pur non avendo nessuna simpatia per rosato e pur sapendo che ha partorito una legge elettorale orrenda,cattiva,dittatoriale e che darà il colpo di grazia al paese Voto 5 stelle ma questo commento di parisi è un idiozia,stupida e rozza.

    Invece il piu’ grande statista che abbia mai avuto l’ Italia Silvio Berlusconi veniva osannato per le sue sparate da “Presidente del Consiglio”. Dalla “culona Inchiavabile” alla Merckel a “chi vota a sinistra e’ un coglione”, “la Magistratura deviata” e tante altre perle. Purtroppo in Italia ci sono gli insultatori di serie A e quelli di serie B e tanta, ma tanta ipocrisia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *