"Un fulmine a ciel sereno, le istituzioni stiano vicine alle donne"

“Un fulmine a ciel sereno, le istituzioni stiano vicine alle donne” VIDEO

L'assessore comunale Prestianni: "Credevo che il mio paese fosse lontano da questi problemi..."
0 Commenti Condividi

BRONTE (CATANIA) – “Un fulmine a ciel sereno per la nostra cittadina”. Angelica Prestianni, assessore al Diritto alla salute del Comune di Bronte, è appena giunta sul luogo in cui un marito, Filippo Asero, ha ucciso a coltellate la moglie, Ada Rotini, e dalle sue parole traspare tutta l’incredulità per il femminicidio accaduto nella sua città.

“Donne lasciate sole contro i carnefici”

“Pensavo che il mio paese fosse lontano da questi problemi (io stessa qui diversi anni fa ho costituito il telefono rosa) e invece stamattina abbiamo subito questo grosso dolore – ammette -. Una donna non può essere ammazzata in questo modo quando decide di abbandonare un uomo”. Poi il dolore lascia il passo a una altrettanto dolorosa presa d’atto: “Queste donne non hanno vicino le istituzioni purtroppo. Denunciano queste persone che però continuano ad avvicinarsi a loro. Si può mai agire in questo modo contro una donna? Speriamo che questi fatti non succedano più e che le istituzioni stiano vicine alle donne allontanando i carnefici”.

LEGGI ANCHE
Ada, la mamma che amava il Natale


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.