"Politici corrotti lontani da via d'Amelio" - Live Sicilia

“Politici corrotti lontani da via d’Amelio”

l'iniziativa delle forchette rotte
di
3 Commenti Condividi

Un divieto di accesso con una mano sporca e la scritta “Tu non puoi entrare. Impediamo ai politici corrotti di stare oggi in via D’Amelio per ricordare Paolo Borsellino” all’ingresso di via D’Amelio a Palermo.

“Nell’anniversario dell’eccidio in cui morirono il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta – si legge in una nota diffusa dal movimento – Forchette Rotte, il movimento di ragazze e ragazzi siciliani contro la malapolitica, andranno questo pomeriggio a ricordare gli eroi siciliani ma saranno all’ingresso di via D’Amelio a fare i “vigili della legalità” impedendo ai politici corrotti e collusi con la mafia di entrare e ricordare “cinicamente” un eroe siciliano”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Peccato. Le Forchette rotte sono uguali a tutti gli altri. Solita vetero-demagogia, tutto già visto, altro che giovani, freschi, genuini. Domani potranno recriminare contro chi non è andato dicendo scandalizzati: non è venuto! Sia chiaro, non perché chi non si reca in via D’Amelio sia un corrotto, ma perché sa che inevitabilmente verrebbe accolto da un coro di fischi che lo disegnerebbe come tale. Le Forchette rotte si sono rotte. Peccato.

    spero che facciano lo stesso con chi viene spesso citato in informative dei cc e della dia!raccomandazioni e incontri elettorali

    Ah sì, e chi si mette lì, all’ingresso, a dire: “Tu sì, tu no…”??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *