"Addolorato, aiuteremo la famiglia" - Live Sicilia

“Addolorato, aiuteremo la famiglia”

Palermo, Cammarata sul marocchino suicida
di
1 Commenti Condividi

”Profondamente addolorato per quanto accaduto al giovane Nourredine Adnan, il venditore ambulante marocchino che ieri si è dato fuoco”. Lo scrive, in una nota, il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, che oggi pomeriggio si è recato nell’ospedale Civico, per verificare di persona le condizione del ragazzo ed esprimergli la vicinanza della città.

”Le condizioni di Adnan – ha raccontato Cammarata, dopo essere uscito dall’ospedale – sono purtroppo molto gravi. Siamo davvero addolorati per quello che è successo”. Il sindaco di Palermo ha espresso al padre del ragazzo, con il quale si è intrattenuto per alcuni minuti, la solidarietà della città ed ha deciso di prendere contatto con il console del Marocco a Palermo, manifestandogli ”tutta la disponibilità dell’amministrazione comunale a sostegno della moglie e del figlio del ragazzo, che risiedono nel paese d’origine”.

“Quanto è successo è davvero tragico – ha detto il sindaco – e turba profondamente le nostre coscienze. E’ evidente che, al di là delle cause contingenti che lo hanno spinto a questo gesto gravissimo, il giovane viveva una condizione di fortissimo disagio, alla quale tutti noi non abbiamo saputo dare il necessario conforto”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    E’certo di avere la coscienza questo galantuomo di sindaco?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *