Akragas, niente colpi di testa |Rigoli: "Occhio alla Paganese" - Live Sicilia

Akragas, niente colpi di testa |Rigoli: “Occhio alla Paganese”

Le parole del tecnico biancazzurro alla vigilia dell'impegno contro i campani.

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – Pino Rigoli si appresta ad inseguire la sesta vittoria di fila: all’Esseneto arriverà una delle squadre più in forma di questo campionato, la Paganese, squadra tosta e temibile che ha totalizzato quattro vittorie nelle ultime cinque gare. La squadra campana, orfana di Carcione squalificato, può contare sul capocannoniere della Serie A, Caccavallo, attaccante che ha all’attivo dodici gol in questa stagione.

“Sarà una sfida difficile – annuncia alla vigilia il tecnico biancazzurro – la Paganese è in forma e può contare su giocatori che non mollano mai e un grande allenatore. Il nostro obiettivo è sempre quello di muovere la classifica, anche con un punto, quello che non vogliamo però perdere è la fame di vittorie. Nonostante le difficoltà a cui siamo abituati dobbiamo cercare di vincere anche questa partita”. Il tecnico si riferisce agli infortunati, come Capuano, Thiago e Scrugli, ancora indisponibili per la difesa. Per quanto riguarda De Rossi, il giocatore sarà in panchina. In porta spazio ancora a Maurantonio, con Vono indisponibile (contusione al piede).

Cruciale sarà però l’apporto del pubblico a cui Rigoli rivolge ancora un appello: “Questi ragazzi meritano il sostegno, stanno facendo grandi cose”. Rigoli metterà in campo la stessa formazione che ha portato a casa il risultato nel turno esterno contro la Fidelis Andria, con l’attacco affidato ai piedi di Di Grazia, Di Piazza e Madonia. Nessuno come l’Akragas nelle ultime 5 gare, dove Rigoli ha fatto bottino pieno con un gioco che vanta un’ottima fase difensiva e degli attaccanti che nell’ultima partita si sono dimostrati cinici sotto porta migliorando anche nella precisione, sfruttando a pieno le occasione create.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *