Asili nido, Cgil e Uil: |"Raggiunto l'accordo" - Live Sicilia

Asili nido, Cgil e Uil: |”Raggiunto l’accordo”

Rimane confermato lo stato di agitazione delle lavoratrici.

la nota
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – CGIL e UIL di Catania, unitamente alle lavoratrici ausiliarie degli asili nido che da circa due settimane sono in assemblea permanente, comunicano la sospensione della protesta. Proprio oggi, infatti, è stato raggiunto un accordo con l’ amministrazione comunale e l’A.T.I. asili nido (Cooperative Spazio Bambini, Città Nuova e Progetto Vita) sui seguenti punti: pagamento da parte dell’amministrazione comunale all’ATI, entro il 14 aprile, delle fatture il 2013. Lunedì 31 marzo verrà emesso un primo mandato per il periodo “ottobre/novembre”; pagamento da parte delle componenti dell’ATI Asili Nido, con la stessa cronologia, delle spettanze 2013 ; l’amministrazione comunale si è impegnata a convocare le parti, entro la metà della prossima settimana, per dare risposta alla richiesta delle organizzazioni sindacali sulla possibilità di un ulteriore pagamento entro lo stesso mese di aprile.

Gaetano Agliozzo (segretario generale CGIL FP) e Giuseppe Avellino (responsabile Coop. sociali UIL TEMP), insieme Rosaria Leonardi per la Cgil e a Rosario Laurini della Uil, nel prendere atto della concreta e positiva volontà dell’amministrazione comunale e dell’ATI Asili Nido, confermano lo stato di agitazione delle lavoratrici sino al pagamento di quanto convenuto ed alla definizione degli altri punti della vertenza: mantenimento dell’attuale livello occupazionale, in sede di nuovo appalto, così come sottoscritto a suo tempo con l’amministrazione comunale e utilizzo del personale ausiliario, in sede di nuovo appalto, negli stessi modi e termini dell’attuale capitolato d’appalto. “Le risposte dell’amministrazione comunale di Catania, rispetto agli obiettivi sopra indicati, saranno determinanti sulla consequenziale decisione che verrà presa unitamente alle lavoratrici al fine di dare tranquillità a loro e all’utenza che usufruisce di un servizio così rilevante per le famiglie”.

La nota del Comune. “È passata la linea del Comune e la vicenda delpersonale ausiliario degli asili nido è stata subito risolta”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Biancocommentando la notizia della conclusione dell’assemblea permanente dei dipendenti dell’Associazione temporanea d’impresa che fornisce il personale ausiliario agli asili nido comunali.

La protesta, cominciata due settimane fa dailavoratori che non ricevevano lo stipendio da alcuni mesi, è stata sospesa dopo l’accordo raggiunto tra Comune, sindacati e Ati (formata dalle cooperative Spazio bimbi, Città nuova e Progetto vita).

“Pagheremo – ha spiegato l’assessore al Welfare Fiorentino Trojano -, grazie anche allo straordinario lavoro preparatorio dell’assessore al Bilancio Giuseppe Girlando,  duemensilità subito e la terza entro il 14 aprile. Il denaro sarà versato in parte all’Inps, per far diventare positivo il Durc dell’Ati e in parte alle cooperative, impegnatesi a saldare immediatamente gli stipendi del 2013 ai lavoratori”.

“La conclusione della vicenda – ha aggiunto Trojano– dimostra che il Comune di Catania ha operato con correttezza e nel solco della legge. Le somme erano disponibili da tempo e tutto questo si sarebbe potuto evitare se l’Ati avesse accettato prima la procedura da noi proposta ossia l’emissione di un Durc negativo, con pagamento diretto dal Comune all’Inps e il successivo sblocco delle somme dovute alle cooperative e quindi ai lavoratori”.

Il Sindaco ha tenuto a ringraziare sia i sindacatisia i lavoratori “che, pur in una condizione di grande disagio, hanno adottato forme di protesta tali da garantire la qualità del servizio dimostrando un grande rispetto per il proprio lavoro e per la funzione sociale rivestita”.

L’assessore Trojano, sottolineando che i lavoratoririmangono comunque in stato di agitazione, ha annunciato per la prossima settimana un’altra riunione con sindacati e Ati sui successivi pagamenti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.