Elezioni, Vitrano torna all'Ars dopo "11 anni di calvario"

Elezioni, Vitrano torna all’Ars dopo “11 anni di calvario”

Arrestato nel 2011 e assolto con sentenza definitiva. Era candidato con Forza Italia
REGIONALI
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Meno dell’irraggiungibile Edy Tamajo (21.473 voti), molte di più rispetto a Gianfranco Micciché (6.781). Gaspare Vitrano ritorna all’Ars raccogliendo oltre 8.350 preferenze.

LEGGI I VOTI DI TUTTI I CANDIDATI

Vitrano torna a Palazzo dei Normanni con Forza Italia, dunque. Quando lo arrestarono, nel 2011, era stato eletto con il Pd dove era approdato dopo la militanza nella Margherita. Fu il più votato grazie a 13.450 preferenze, ma dichiarato decaduto per una vicenda di corruzione che non ha retto al vaglio dei giudici.

Per Vitrano, lo scorso febbraio, è arrivata un’assoluzione piena e definitiva come sancito dalla Corte di Cassazione.

Un calvario durato 11 anni“, disse Vitrano il giorno della sentenza. Ora torna all’Ars forte di un consenso riconquistato, o forse mai perso, in provincia di Palermo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *