Giovane Italia: "Volevano| aggredire giovani di destra" - Live Sicilia

Giovane Italia: “Volevano| aggredire giovani di destra”

Studenti arrestati al liceo Umberto I
di
7 Commenti Condividi

“Nella vicenda dell’Umberto, in molti omettono che il presidio antifascista era finalizzato all’intimidazione e all’aggressione fisica degli studenti di destra del liceo. Tutti i presenti hanno sentito gli slogan violenti scanditi dai manifestanti e hanno visto i bastoni avvolti dalle bandiere rosse”. Lo dice Nino Costa, presidente provinciale di Giovane Italia. “C’é qualcuno in questa città – prosegue – che predica odio nei confronti delle organizzazioni giovanili di destra. Questi nuovi cattivi maestri, riconducibili ai centri sociali e a sigle quali i Red Block, alimentano da troppo tempo la tensione politica cercando di riportare una clima vecchio di 30 anni”. “Al contrario – aggiunge -, secondo questi sedicenti antifascisti, Giovane Italia e altre organizzazioni di destra, nel 2010, non hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, di distribuire volantini, affiggere manifesti e svolgere una normale attività politica. Questo clima di violenza politica terminerà nel momento in cui questi attivisti di sinistra riporranno nel cassetto le vecchie logiche degli anni di piombo e dell’antifascismo militante, accettando l’esistenza dei giovani di destra a Palermo, per altro punto di riferimento per tanti studenti”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    l’antifascismo non centra nulla con i giovani di destra, non vi potete permettere di confondere le due cose, sono di destra ma di certa non fascista anzi sono proprio un antifascista!

    Questi gruppi di estrema sinistra considerano “fascista” qualsiasi persona di centrodestra. Sono dei provocatori e dei violenti!

    Giovane Italia, quelli che riempiono Palermo di slogan che spaziano dall’omofobia al razzismo, alla violenza (ma poetica). Si ok ma se non sono fascisti cosa sono?

    ah ah ah una risata vi seppellira’! ah ah ah
    sono i camerati che fanno la morale, che parlano di tolleranza e democrazia?mamma mia….
    i lettori di Live Sicilia dovrebbero sapere che sono “camerati” coloro che riempono la citta’ di scritte omofobe, razziste e fasciste. Sono i “camerati” che scatenano campagne di odio contro gay, zingari, ebrei, immigrati e no global.
    ancora non hanno capito che non sono solo gli studenti di sinistra, i centri sociali o i red block ad essere antifascisti! E’LA COSTITUZIONE REPUBBLICANA AD ESSERE INSINDACABILMENTE ANTIFASCISTA E A VIETARE IL FASCISMO IN TUTTE LE SUE MANIFESTAZIONI, FORME ED ESPRESSIONI!
    L’ANTIFASCISMO E’ UN DOVERE DI OGNI DEMOCRATICO!
    ORA E SEMPRE RESISTENZA!

    le violenze e le minacce sono quelle perpetrate dai fascisti contro gli studenti dell’umberto (come denunciato da loro stessi e dalle organizzazioni antifasciste in volantini e comunicati stampa). nessun camerata invece e’ stato aggredito dagli studenti di sinistra.

    comunista fai parte di un’organizzazione che più di ogni altra ha fatto MILIONI di vittime abbiamo combattuto il comunismo per 60 anni e continueremo a farlo anche per altri 60 pur di non farvi passare.

    Ma com’è che i ragazzini sedicenti antifascisti se la prendono con l’unica organizzazione di destra radicale che è per le coppie di fatto omosessuali, che tra le file hanno pure militanti di colore e che si passano la vita a dire e scrivere comunicati che loro cercano il dialogo e non vogliono far tornare gli anni di piombo a palermo?

    Questi antifascisti palermitani dovrebbero farsi delle domande…e non poche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *