Pizzini e intercettazioni|Ecco i segreti di Hybris - Live Sicilia

Pizzini e intercettazioni|Ecco i segreti di Hybris

Lo speciale di "S", in edicola
di
4 Commenti Condividi

Dai pizzini di Gianni Nicchi, che “S” vi mostra in esclusiva, alla valanga di intercettazioni telefoniche e ambientali. Dalle foto della latitanza al mare del “picciuteddu”, ai nuovi equilibri del mandamento di Pagliarelli guidato da Michele Armanno. Dall’elenco dei commercianti che pagano il pizzo e contribuiscono alla riffa di Cosa nostra, alle confidenze fatte alla polizia dal boss della Kalsa Gino Abbate.

Il mensile S dedica un’edizione speciale all’operazione dei carabinieri “Hybris” che il 12 luglio scorso ha messo in ginocchio le cosche di Pagliarelli, Corso Calatafimi, Porta Nuova e Borgo Vecchio. L’appuntamento è in edicola. Il numero speciale di “S” passa in rassegna, parola per parola, le accuse contestate alle trentasette persone arrestate, tra gregari che hanno favorito la latitanza di Nicchi e capi.

Come Michele Armanno, il cui principale obiettivo era la riscossione del pizzo. Si era attorniato di una squadra di picciotti pronti a tutti. Anche ad alzare il tiro delle intimidazioni ai danni dei commercianti. Le indagini testimoniano la forte alleanza che unisce i mandamenti di Porta Nuova e Pagliarelli. Tra le carte dell’inchiesta fanno capolino, oltre a quelli degli arrestati, decine di altri nomi. E su di loro che si concentrano gli investigatori. Potrebbero essere i volti della nuova Cosa nostra.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Un grazie di cuore a Ciro, grande comandante e condottiere che ha consentito la realizzazione di questo brillante successo, dopo anni di delusioni e di grandi sacrifici!!

    Ho letto S Grazie ai carabinieri del comando provinciale di Palermo. Luzi, Piccinelli, coppola. GrAzie mille.

    Ottimo lavoro dei carabinieri

    grazie ai semplici carabinieri, che si sono rotti il culo in mezzo alla strada.
    sono loro i veri artefici di questa indagine….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *