Il coro compatto degli ultras:| "No alla tessera del tifoso" - Live Sicilia

Il coro compatto degli ultras:| “No alla tessera del tifoso”

I supporter dei club riuniti a Catania
di
0 Commenti Condividi

Un vertice riservato con 400 rappresentanti di una sessantina di gruppi ultras sostenitori di club di calcio, comprese squadre di Serie A e di altre categorie, si è tenuto nei giorni scorsi a Catania per dire ”no alla tessera del tifoso” e trovare una strategia per interventi di protesta comuni. Secondo il quotidiano La Sicilia, che pubblica la notizia, a Catania si sarebbero incontrati anche gruppi storicamente rivali, ma uniti da obiettivi condivisi come ”restare una parte attiva nel calcio” e continuare ”a vivere senza sopravvivere”. Cosi’ insieme si sono seduti ultras del Catania e del Palermo, la cui rivalita’ costo’ la vita all’ispettore capo di polizia Filippo Raciti il 2 febbraio del 2007 al Massimino durante il derby, ma anche della Roma e della Lazio, della Juventus e del Napoli, del Milan e del Brescia, del Bari e del Lecce, del Cesena e di squadra di altre categorie come quelli dell’Atalanta (serie B). Gli ultras si ”sentono ingombranti” e contestano le linee delle societa’ che, sostengono, ”con la questione dei diritti televisivi” adesso fanno giocare il ”calcio in favore di telecamera, non per il pubblico allo stadio”. Durante la riunione e’ stata ”stigmatizzata la posizione degli ultras dell’Inter che hanno detto si’ alla tessera del tifoso” e ogni gruppo ha annunciato ”iniziative di protesta”. L’incontro sarebbe servito, infatti, a ”fare il punto della situazione” ma senza ”trovare soluzioni da mettere sul tavolo”. Anche se c’e’ una tesi che si sta valutando, sposata da ultras di Catania, Palermo e Lazio: ”Lo sciopero dei tifosi a oltranza perche’ – sostengono – uno stadio senza il tifo e’ molto piu’ triste di uno stadio senza partite di calcio’


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.